L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Heroes Reborn – Zachary Quinto ha rifiutato di tornare nel ruolo di Sylar

Di Lorenzo Pedrazzi

sylar-copertina

Una decina di giorni fa vi abbiamo riportato che Zachary Levi sarà tra i protagonisti di Heroes Reborn, nuova incarnazione dello show supereroistico di Tim Kring che andrà in onda sulla NBC nel corso dell’anno, forse durante l’estate, e durerà 13 episodi.

Sappiamo inoltre che Jack Coleman tornerà nel ruolo di Noah Bennet, ma i fan si domandano se rivedremo anche altri attori del cast originale. Ali Larter ha già dichiarato che non tornerà, e lo stesso discorso vale per Zachary Quinto: l’attore, interprete di Sylar nelle quattro stagioni della serie, ha rivelato al Buzzfeed di Kate Arthur che, nonostante sia stato contattato da Kring per riprendere il suo ruolo in Heroes Reborn, non ha intenzione di tornare.

No, non tornerò. Ne ho parlato con loro, e Tim [Kring] è venuto da me quando hanno deciso di farlo. Abbiamo avuto un’ottima conversazione. Per me è stata un’esperienza davvero significativa… amavo quel lavoro, amavo quelle persone. Ma non me la sono sentita di tornare. Tim è stato molto comprensivo, e ha supportato la mia decisione. Sono entusiasta che lo stiano facendo, e che torni Jack Coleman. So che hanno appena scritturato Zach Levi, che è grandioso. Voglio dire, è una cosa fantastico di cui far parte, ma sento di aver bisogno di coltivare altre esperienze per me stesso.

Quindi, a parte Jack Coleman (che comunque sarà presente solo nella prima parte della miniserie), il resto del cast dovrebbe essere completamente nuovo: Tim Kring ha confermato in un’intervista che i personaggi saranno quasi tutti inediti.

heroesreborn-copertina

Ecco la sinossi ufficiale di Heroes: Reborn:

La saga di Heroes continuerà grazie al ritorno del creatore Tim Kring, che svilupperà nuove stratificazioni del suo originale soggetto supereroistico. Quest’attesa miniserie di 13 episodi si ricongiungerà agli elementi basilari della prima stagione dello show, dove alcune persone ordinarie si rendevano conto di possedere abilità straordinarie. La miniserie sarà preceduta da una nuova serie digitale che permetterà al pubblico di scoprire i nuovi personaggi e le nuove trame che porteranno il fenomeno di Heroes verso nuovi orizzonti.

Fonte: ComicBookMovie

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Black Widow – Nuovi poster per il cinecomic con Scarlet Johansson 12 Giugno 2021 - 21:00

Sono disponibili quattro suggestivi poster di Black Widow targati RealD 3D, Dolby Cinema, Screen X e IMAX. Inoltre, Cate Shortland parla dei riferimenti per il film.

It’a A Sin – Recensione della imperdibile serie LGBTQIA+ inglese divenuta già un cult 12 Giugno 2021 - 20:00

It's a Sin stupisce continuamente e rende di nuovo attuale una pagina di storia troppo raramente ricordata: ecco la nostra recensione della imperdibile (non solo per gli appartenenti al mondo LGBT+) serie inglese!

Loki – Una featurette dedicata al personaggio di Gugu Mbatha-Raw 12 Giugno 2021 - 19:00

La giudice Ravonna Renslayer di Gugu Mbatha-Raw è al centro di una nuova featurette di Loki, i cui episodi escono ogni mercoledì su Disney+.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.