L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Exodus: Dei e Re – La recensione del kolossal biblico di Ridley Scott

Di laura.c

exodus-gods-and-kings-poster-final

Dopo la vena fantasy e vagamente dark impressa da Darren Aronofsky , con dubbi risultati, al suo Noah, non c’era da aspettarsi nulla di troppo diverso  dall’incuriositone di un altro regista di culto come Ridley Scott nel Vecchio Testamento. Anche se in Exodus: Dei e Re si parla di Mosè, la logica della rivisitazione sembra quasi invariata: stesso approccio scuro e tormentato alla figura del profeta, stessa spettacolarità nello scatenarsi della potenza  divina, stessi slanci verso generi “altri” (compresa la fantascienza) rispetto al mero racconto biblico. Il tutto però senza quello slancio d’autore o di coraggio che potrebbe farne davvero qualcosa di diverso, un’opera memorabile piuttosto che un tentativo di mischiare Il Signore degli Anelli con il peplum e l’ultraterreno.

exodus trailer

La storia non ha bisogno di presentazioni. Come I dieci comandamentiil classico del ’56 con Charlton Heston, si apre descrivendo la vita di Mosè alla “corte” del Faraone e il suo rapporto fraterno ma carico di tensione e invidia col successore al trono d’Egitto, Ramses. Dopodiché la scoperta delle origini ebraiche, l’esilio, la chiamata da parte di Dio e il ritorno a Menfi con tanto di piaghe e fuga del popolo di Israele attraverso il Mar Rosso, temporaneamente prosciugato da una sorta di tornado o tsunami. Quello che cambia rispetto alla vecchia versione  è ovviamente la qualità estetica della messa in scena, abbastanza sobria ed efficace considerando le possibili virate kitsch consentite dall’ambientazione tra  i fasti egizi.

Exodus

A risultare notevolmente aggiornato è poi il tono del racconto biblico, reso più adatto a un palato contemporaneo più scettico o comunque disincantato rispetto a una sessantina di anni fa. Laddove vi era pura esaltazione del potere del Dio di Israele, qui lo scatenarsi delle forze ultraterrene è descritto con atmosfere inquietanti e apocalittiche, quasi da attacco alieno o da disaster movie, e non senza sottolinearne la rigida spietatezza. Mosè, quasi da supereroe dei cinecomic, è vittima di un potere di cui non è titolare ma comunque portavoce, con quel tanto di titubanza e malessere interiore che dall’ex-Batman ci aspettiamo in sovrabbondanza.

exodus-gods-and-kings-scale-of-the-movie

In effetti la scelta di Christian Bale quale nuovo Mosè  sembra la più appropriata in un film forse colossale nell’impianto scenico ma non in quello narrativo. Un peplum svogliato anche nella rappresentazione delle battaglie, che dopo Il Gladiatore, Le Crociate ecc per Scott sono praticamente un esercizio senza guizzi. Né provocatorio né radicale in nessuna delle sue componenti, Exodus: Dei e Re sembra insomma destinato a rimanere in un angolino della storia cinematografica che ricorderemo come gli anni in cui Hollywood tentò di lanciare con scarso successo il Biblehero movie.

Exodus Christian Bale copia

Nel cast del film troviamo anche Joel Edgerton, che interpreta il ruolo di Ramses II, John TurturroSigourney WeaverAaron PaulBen Kingsley e Indira Varma. Il film è nelle sale italiane dal 15 gennaio.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Hellraiser: Clive Barker sarà produttore esecutivo della serie HBO 31 Ottobre 2020 - 19:00

L'autore del film originale è ufficialmente a bordo della serie diretta da David Gordon Green

The Black Phone: Scott Derrickson adatterà il racconto di Joe Hill per Blumhouse 31 Ottobre 2020 - 18:00

Il telefono nero, contenuto nella raccolta Ghosts, diventerà un film del regista di Sinister e Doctor Strange

Suburra: la terza e ultima stagione presentata a Lucca Changes, ecco il video 31 Ottobre 2020 - 17:40

Tra i grandi protagonisti di Lucca Changes, troviamo Suburra. La terza e ultima stagione della serie Netflix è stata presentata durante l’edizione virtuale della manifestazione.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).