L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Elite Dangerous: La Recensione per PC

Di Fabrizio Tropeano

11_LimpingHome

Era il 1984 quando i programmatori britannici David Braben e Ian Bell realizzarono per i computer BBC Micro ed Acorn Electron (parliamo di preistoria…), Elite, un titolo rivoluzionario per quel periodo che successivamente fu rapidamente convertito per altre piattaforme di gioco più diffuse come Commodore 64, ZX Spectrum ed MSX. Tanto fu il successo (fu anche il primo videogame di cui si occupò la BBC) che a distanza di anni fu trasposto anche su macchine da gioco più potenti come Commodore Amiga, Atari ST, Nes ed MS-Dos.

Elite era un vero e proprio simulatore spaziale in cui era possibile esplorare la galassia, commerciare, combattere per aumentare di rango fino ad essere appunto nell’Elite dello spazio. Dopo due discreti seguiti negli anni ’90 e tantissimi titoli che ne presero ispirazione (sfiorando in alcuni casi il plagio…), da qualche settimana è disponibile su PC (prossimamente anche su Mac) Elite Dangerous, primo capitolo della serie a fare il salto nel gioco online.

Al timone della serie c’è ancora David Braben che ha puntato tutto proprio sull’aspetto dell’interazione fra giocatori, escludendo una qualsiasi storyline. Potremo ovviamente giocare in single player, portando a termine tutte le missioni proposte che ci faranno aumentare i crediti a nostra disposizione da spendere in potenziamenti della nostra astronave o per l’acquisto di una tutta nuova ma il bello sarà fare alleanze con altri giocatori e cercare di sfuggire ad ostici cacciatori di taglie pronti a farci fuori per recuperare un bel gruzzoletto.

Elite quindi rimane un simulatore di astronavi in primis esattamente come il suo leggendario antenato degli anni ’80 a cui però, oltre ad una veste grafica di elevatissimo valore, è stato anche implementata la natura di vero e proprio MMO. Un connubio per certi versi inedito e che offre milioni di ore di divertimento a tutti coloro che si vorranno cimentare nel gioco che dà il meglio di sè con un vero e proprio joystick con leva analogica ma che si può affrontare in modo soddisfacente anche con un più diffuso joypad.

Abbiamo utilizzato il termine simulatore perchè di “arcade” il titolo ha veramente poco. Ogni navicella ha risposte e movimenti realistici in base alle dimensioni e ad altri parametri, compresa una eccellente fisica. Molto verosimili quindi anche i combattimenti decisamente impegnativi anche quando affronteremo avversari mossi dall’intelligenza artificiale.

Accennavamo prima all’aspetto visivo di Elite: Dangerous. Il titolo si fa notare in positivo per l’incredibile cura nei dettagli per astronavi e stazioni spaziali. Lo stile estetico usato è tendenzialmente opposto a quello di Star Wars, preferendo una visione asettica del futuro che ci ha ricordato per certi versi quello usato anche da Alien Isolation e per altri a Mirror’s Edge.

Non possiamo quindi che consigliare senza esitazioni Elite: Dangerous a tutti coloro che amano questo tipo di interazioni videoludiche, decisamente non immediate e che richiedono una certa “dedizione” soprattutto nelle prime ore di gioco. Il mix di passato leggendario e presente massivo sono stati miscelati al meglio regalandoci un prodotto veramente superlativo.

Prima di chiudere segnaliamo infine come Elite: Dangerous sia nato grazie ad un’operazione di crowfunding di grande successo e che l’unico modo per acquistare il gioco per PC è online in digital delivery nel sito ufficiale dello stesso.

VOTO: 9


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il produttore Scott Rudin lascia tutti i suoi progetti dopo le accuse di abusi ai dipendenti 20 Aprile 2021 - 21:30

Il mega-produttore, premio Oscar per Non è un paese per vecchi, ha fatto un passo indietro dopo una serie di pesanti accuse

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Cannes 2021: confermati The French Dispatch e Benedetta di Paul Verhoeven 20 Aprile 2021 - 20:45

I nuovi film di Wes Anderson e Paul Verhoeven, già selezionati l'anno scorso, verranno presentati sulla Croisette

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.