L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
TOP10 – I film più sensuali del 2014 secondo ScreenWEEK #SWTop10

TOP10 – I film più sensuali del 2014 secondo ScreenWEEK #SWTop10

Di Valentina Torlaschi

TOP10 – I film più sensuali del 2014 secondo ScreenWEEK

Proseguiamo il countdown che ci accompagnerà alla fine di questo 2014 cinematografico, un anno un po’ altalenante che ci ha regalato una serie di pellicole apprezzate da pubblico e critica ma forse nessun capolavoro. Un anno che più che mai è un anno di attesa in vista di quel 2015 che abbiamo soprannominato in più occasioni come “anno da infarto” per la sua elevata concentrazione di blockbuster e sequel attesissimi.

La redazione di ScreenWEEK.it è pronta a proporvi classifiche, top-10, ricordi di splendidi momenti di cinema e passione, e molto altro ancora! (seguite l’hashtag #SWtop10 per rimanere aggiornati). Così, dopo i MIGLIORI TRAILER, i MIGLIORI POSTER, i MOMENTI WTF degli ultimi 12 mesi, è ora il turno dei film più sensuali usciti nelle sale italiane nel corso del 2014.

Iniziamo allora il nostro viaggio tra amori passionali, scene di nudo, sequenze scandalo, lunghe ed estenuanti sessioni di sesso ma anche una certa ironia e perfino un certo dolore.

10 – Lovelace

La vita di una pornostar è sì fatta di alti piaceri ma può anche nascondere un grande disagio. È quindi molto sensuale ma anche doloroso Lovelace, la pellicola segue la tormenta esistenza di Linda Lovelace, la prima pornostar statunitense a diventare veramente popolare grazie ad uno dei primi film erotici con tanto di sceneggiatura (parliamo di Gola Profonda, 1972) che la lanciò come emblema della libertà sessuale delle donne. Poi, nel 1980, la sua autobiografia, offrì una nuova prospettiva sulle sue scelte passate, vittime, come lei, degli abusi di un marito violento e del clima mafioso dell’industria pornografica.  Diretto da Rob Epstein e Jeffrey Friedman (gli stessi registi del bello, visionario e sperimentale Urlo – Howl), il film ha per protagonista Amanda Seyfried.

9 – American Hustle – L’apparenza inganna

In questa storia di spionaggio, FBI e corruzione ambientata negli anni ’80, anche in amore è una continua bugia e un continuo gioco di tradimenti, di seduzione, di incontri appassionati, come quello nel retro di una lavanderia, dove, nascosti tra i capi d’abbigliamento che girano in tondo, Irving Rosenfeld (Christian Bale) e Sydney Prosser (Amy Adams) si baciano fino all’ultimo respiro. E non passa inosservata, poi, la scena in cui Jennifer Lawrence, a gattoni sul letto, avanza sinuosa con indosso un candido body trasparente. O anche il bacio tra J-Law ed Amy Adamas.

8 – Maps to the Stars

Il maestro David Cronenberg racconta la Hollywood di oggi in tutta la sua schizofrenia. Il sesso percorre questa pellicola ma più che piacere è perversione, ossessione, “giochi” di potere e sottomissione. Tra le scene erotiche diventate cult ancor prima che il film venisse presentato al Festival di Cannes, la sequenza in limousine tra Robert Pattinson e Julienne Moore.

7 – Lei

Ci si può innamorare di un computer? Si può fare sesso con un sistema operativo? Sì. A dimostracelo questa scena in cui Joaquin Phoenix fa l’amore con la (voce di) Scarlett Johansson. Oscar per la Migliore sceneggiatura originale, il film parla dell’amore (im)possibile tra uno scrittore solitario (interpretato magistralmente da Phoenix) e Samantha (in originale la Johansson), ossia la voce virtuale del sistema operativo del suo computer. Un film che è una poetica, leggiadra e toccante storia di sentimenti e modernità che solo un regista visionario come Spike Jonze (Essere John Malkovich, Nel paese delle creature selvagge) poteva raccontare con tanta forza. E una sensualità così intensa, così intangibile, così virtuale.

6 – Colpa delle stelle

Colpa delle stelle. Ossia la storia di un amore tra ragazzi destinato a durare troppo poco a causa di un tumore. Un film in bilico tra amore e morte, dolcezza e dolore, che racconta la storia di due giovani ragazzi, del loro incontro, della loro passione e della loro ineluttabile separazione a causa di una malattia incurabile… Romantico e commovente, ma anche non privo di sesso e di ironia come nella bellissima scena che ci mostra come sia possibile fare l’amore anche se hai la bombola dell’ossigeno e una gamba di legno.

5 – The Wolf of Wall Street

L’allucinata commedia ambientata nel mondo dell’alta finanza diretta da Martin Scorsese e con protagonista Leonardo DiCaprio. Il film è un turbine di immagini straripanti di soldi, droga e sesso che travolge lo spettatore portandolo sulla montagna russa degli eccessi del suo protagonista. Innumerevoli le scene di sesso tra le scrivanie, i party orgiastici tra i fiumi di champagne, sesso orale in ascensore e nei bagni, i corpi nudi usati come tavolini su cui aspirare cocaina… Ma tra le varie prostitute è forse la bionda Margot Robbie ad avere la carica seduttiva e sensuale maggiore.

4 – Under the Skin

In questo raffinato sci-fi che sembra quasi un’opera di video-arte, Scarlett Johansson riveste il ruolo di un’aliena sexy e particolarmente letale. La bellissima ragazza se ne va infatti in giro in furgone per la Scozia, abborda uomini per strada, li seduce, li porta nella sua casa, si spoglia completamente, ma da quella abitazione nessuno ne esce più vivo…

3 – Sex Tape – Finiti in Rete

C’era una volta una coppia di marito e moglie, sposati, felici, con due bambini ma la cui vita sessuale, da un po’ di tempo, non era più così movimentata come una volta. Per riaccendere allora il desiderio lei ha la sventurata idea di sedurlo vestita di soli slip e pattini a rotelle (vedi clip sotto) e di girare un filmino erotico casalingo… Il risultato sono 3 ore di sesso acrobatico ripreso con l’iPad: un ottimo risultato per la coppia, peccato che, complice i “misteri di iCloud”, quel video venga caricato sugli iPad, iPhone, computer di amici, colleghi, familiari vari figli compresi! Questa è la trama di Sex Tape – Finiti in Rete, commedia molto hot e molto divertente.

2 – Sin City – Una donna per cui uccidere

C’è poco da fare: basta la sua sola presenza a rendere un film più sensuale che mai. Lei è Eva Green: attrice che Bertolucci, più di 10 anni fa ai tempi di The dreamers, definì “di una bellezza indecente” per sottolinearne il fascino immenso e sfacciato, la carica erotica intrinseca e ineluttabile. Ed Eva Green è stata tra le new-entry più dirompenti di Sin City – Una donna per cui uccidere fornendo alla pellicola una componente sensuale unica (emblematico in questo senso anche l’episodio del suo poster censurato). Sotto giusto una clip per capire di cosa stiamo parlando… E non dimentichiamo che nel cast ci sono anche Rosario Dawson e Jessica Alba.

1 – Nymphomaniac

Un film dove c’è tanto sesso, ma dove l’atto erotico non è mai accompagnato da piacere, amore, sentimento. Il sesso è qui dolore, malattia, perversione. Disperazione. Questo è Nymphomaniac: il tanto chiacchierato e controverso film dai contenuti sessuali espliciti diretto dal danese Lars von Trier, aka il re dei provocatori, che segue lo straziante percorso di una donna dall’appetito sessuale insaziabile (Charlotte Gainsbourg, PreferitoStacy Martin nella sua versione giovane) che, tra orgasmi e sofferenza, cerca di dominare la propria malattia.



ScreenWeek sta seguendo l'edizione 2019 del Toronto International Film Festival. Segui QUESTO LINK per non perderti tutte le nostre recensioni in anteprima!
Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

El Gato Negro – Robert Rodriguez e Diego Boneta insieme per lo show di Apple TV+ 15 Settembre 2019 - 18:00

Robert Rodriguez e Diego Boneta insieme per lo show di Apple TV+ El Gato Negro, basato sul fumetto messicano creato da Richard Dominguez

Things Heard & Seen – Amanda Seyfried in trattative per il thriller horror 15 Settembre 2019 - 17:00

Amanda Seyfried in trattative per Things Heard & Seen il thriller horror di Netflix basato sul libro L'apparenza delle cose

Western Stars: la recensione del film concerto diretto da Bruce Springsteen 15 Settembre 2019 - 16:00

Se si ama l’arte di Bruce Springsteen bisogna sedersi di fronte a Western Stars, ascoltarne le note e la lirica, e magari davanti ad alcune immagini lasciar andare la mente. Ecco la nostra recensione.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.

7 cose che forse non sapevate su George della Giungla, Superpollo e Tom Slick 10 Settembre 2019 - 16:58

"Tu parti con la liana ma poi non arrivi mai"... Ma le curiosità su George della giungla e i suoi sodali Superpollo e Tom Slick arrivano invece subito, eccole!