L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
TOP 10 – Le news di attualità e cinema più importanti del 2014

TOP 10 – Le news di attualità e cinema più importanti del 2014

Di Marlen Vazzoler

news-2014

Continua il nostro congedo dal 2014, un anno cinematografico davvero altalenante che fino all’ultimo ci ha regalato delle pellicole da dimenticare e dei piccoli gioielli, prima di dare spazio agli attesissimi blockbuster, sequel, tentpole che costelleranno il 2015, più volte soprannominato ‘l’anno da infarto o da cardiopalma’.

La redazione di ScreenWEEK.it è pronta a proporvi classifiche, top-10, ricordi di splendidi momenti di cinema e passione, e molto altro ancora! (seguite l’hashtag #SWtop10 per rimanere aggiornati).

Così, dopo i MIGLIORI TRAILER, i MIGLIORI POSTER, i MOMENTI WTF, i FILM PIU’ SENSUALI oggi vi presentiamo le più importanti notizie di attualità legate al mondo cinematografico accadute in questi dodici mesi. Per la selezione non sono stati inseriti i casting, le line-up della Marvel e della DC e gli annunci di progetti importanti come gli spin-off di Harry Potter ma gli eventi di attualità che hanno influito il mondo cinematografico e quello televisivo e viceversa.

atari-et-00

10 – Scoperto il luogo in cui sono state sepellite le cartucce di ET della Atari

Per anni ci si è chiesti dove la Atari avesse sepolto migliaia di cartucce invendute di quello che è stato spesso definito il ‘peggior videogioco mai creato’, basato sul film di E.T. L’extraterrestre, tanto che la storia di questo gioco è presto diventata una leggenda urbana.

Ma questa primavera a Alamogordo in New Messico le escavatrici hanno recuperato 800 cartucce, seppellite 30 anni fa, sotto gli occhi dei fans e del filmaker Zak Penn, regista del documentario Atari: Game Over finanziato dagli Xbox Entertainment Studios. Ma le cartucce di ET sono solo uno dei numerosi titoli trovati durante lo scavo, tra i 1300 videogiochi recuperati compaiono anche i titoli di Centipedes, Warlords e Asteroids.

La città di Alamogordo ha speso 50mila dollari per lo scavo, ma è riuscita a raccogliere 37mila dollari con la vendita all’asta di alcune cartucce, una cifra che suddividerà con la Tularosa Basin Historical Society. L’asta ha destato l’interesse di giocatori provenienti da tutto il mondo, tra cui la Germania e la Svezia. Un canadese ha comprato un gioco di ET, ancora inscatolato per 1537$, mentre a Roma hanno tenuto una mostra sull’escavazione

hunger-games-salute-thailand-05

09 – Il saluto di Hunger Games viene usato come segno di protesta contro il colpo di stato in Thailandia

Questa estate il saluto a tre dita di Katniss Everdeen, la protagonista della saga di Hunger Games, è stato adottato dai manifestanti thailandesi durante le loro proteste contro il colpo di stato eseguito dal generale Prayuth Chan-ocha. Il militare si è servito dell’esercito per prendere il controllo del paese. Ha sospeso sia la costituzione che la democrazia.

L’utilizzo del saluto a tre dita, che nella franchise è un simbolo di rivolta nella lotta contro il regime dispotico di Panem, è stato dapprima utilizzato per creare dei flashmob di protesta, ma il premier ha risposto prontamente limitando la libertà di espressione, vietando la formazioni di assemblee politiche con più di cinque partecipanti. Nei mesi successivi diverse persone sono state arrestate per aver fatto il saluto, un azione profondamente criticata dalle Nazioni Unite. Tra le ultime vittime ricordiamo 5 studenti, che poi sono stati rilasciati, arrestati per aver fatto il saluto e rivelato una maglietta con la scritta ‘no golpe’ durante un discorso del premier tenutosi a novembre.

Alcuni cinema di Bangkok sono arrivati a cancellare la proiezione di Il canto della rivolta – Parte Prima, ma Prayut dichiara di non saperne nulla.

jack-kirby

08 – La Marvel e gli eredi di Jack Kirby risolvono la loro disputa legale fuori dalla Corte Suprema

Il co-autore degli X-Men, i Vendicatori, Captain America, Thor, Hulk, I Fantastici Quattro e molti altri personaggi dei fumetti Marvel, Jack Kirby non ha mai ricevuto alcun compenso per i diritti delle sue opere e la sua famiglia, rappresentata dall’avvocato Marc Toberoff, ha sempre combattuto per ottenere un riconoscimento del ruolo di questo fumettista. Dopo aver perduto ripetutamente in tribunale, Lisa Kirby, Neal Kirby, Susan Kirby e Barbara Kirby attraverso Toberoff hanno chiesto alla Corte Suprema di considerare la questione, che nel frattempo aveva ottenuto il supporto dei sindacati dell’intrattenimento.

Se avesse vinto l’estate sarebbero state ridefinite le definizioni date dalla legge americana, sulla proprietà del creatore, e le sue conseguenze avrebbero scosso tutti i media. Ma tre giorni prima della decisione della Corte Suprema sullo sentire o meno l’appello dell’estate di Jack Kirby contro la Marvel Comics, le due parti sono giunte a un accordo legale. Secondo una fonte di Bleeding Cool la Marvel ha chiuso l’accordo con una somma a 8 cifre, si presume tra i 30 e i 50 milioni di dollari, la più alta somma mai ricevuta in un accordo dall’estate di qualsiasi fumettista. Inoltre Kirby ha ricevuto il credito completo sui futuri film basati totalmente o in parte, sui suoi lavori, e sulle nuove pubblicazioni a fumetti.

edgar-wright-The-Visionaries

07 – Edgar Wright lascia Ant-Man per differenze creative con la Marvel

Il fine settimana del memorial day di quest’anno sarà ricordato per il comunicato congiunto rilasciato da Edgar Wright e i Marvel Studios in cui è stato annunciato l’abbandono del filmaker da Ant-Man, per differenze creative sulla sceneggiatura del film, e l’inizio della ricerca di un nuovo regista da parte dello studio. La storia ha creato molto stupore perché Wright stava inseguendo questo progetto con Joe Cornish dal 2003 e perché la sua sceneggiatura è stata definita brillante, da chiunque ha avuto la fortuna di leggerla.

In seguito all’uscita di Wright anche il direttore della fotografia Bill Pope ha lasciato la pellicola. Nei giorni successivi la Marvel ha offerto il posto da regista a diversi filmaker, ma senza successo, nel frattempo sono state apportate diverse modifiche sullo script, in particolare da Adam McKay e Paul Rudd che vi hanno lavorato per sei settimane. Ai primi di giugno è stato trovato il sostituto Peyton Reed ma due settimane dopo Matt Gerald e Kevin Weisman hanno abbandonano la pellicola, dopo il taglio dei loro personaggi dalla nuova versione dello script, mentre Patrick Wilson ha lasciato la produzione per un conflitto di impegni. L’inizio delle riprese è stato spostato al 18 agosto.

Solo ai primi di dicembre è stata fatta chiarezza sulla differenza tra i due script, grazie a un’intervista a Evangeline Lilly, in cui viene spiegato che lo script di Wright era un film a sé stante che non faceva parte del MCU mentre la nuova versione condivide l’estetica e l’atmosfera degli altri film Marvel, oltre alla vociferata presenza di altri personaggi dell’Universo Marvel come Peggy Carter e Howard Stark intepretati rispettivamente da Hayley Atwell e John Slattery.

Quentin Tarantino 70 mm  The Hateful Eight

06 – La guerra tra Tarantino e la Gawker per la diffusione dello script di The Hateful Eight

La sceneggiatura di The Hateful Eight di Quentin Tarantino è stata trafugata e condivisa online nei primi giorni del 2014. Il regista, depresso, aveva inizialmente dichiarato che non avrebbe più fatto il film ma al suo posto avrebbe pubblicato un libro.

Pochi giorni dopo il filmaker ha denunciato per violazione del copyright e contributiva violazione del copyright al Distretto Centrale della California Western Division la Gawker Media per aver postato sul suo sito i link per il dowload della bozza dello script, e ha chiesto un rimborso di oltre un milione di dollari. Il tribunale americano ha dato ragione alla Gawker Media perché non ha riprodotto lo script del film ma solo postato dei link.

Ma Tarantino non ha ceduto ed ha modificato la querela presentando una denuncia senza pregiudizio in cui ha accusato la compagnia di aver scaricato una copia non autorizzata della sceneggiatura sui propri computer e per questo motivo di aver commesso una violazione diretta del copyright, ma soprattutto di aver sollecitato gli utenti a violare il suo copyright. Ma alla fine il regista ha abbandonato la causa.

Dopo una lettura dello script a teatro il regista ha riscritto il finale e ha deciso di girare il film, le cui riprese sono da poco iniziate.

bill-cosby-bryan-singer

05 – Bill Cosby e Bryan Singer accusati di violenza sessuale

Sono molte le accuse di gravi abusi sessuali mosse quest’anno nei confronti di star delle spettacolo ma si distinguono particolarmente quelle relative a Bill Cosby e a Bryan Singer. Questa primavera il regista newyorchese è stato accusato di aver drogato e stuprato l’attore e modello Michael Egan alla fine degli anni novanta nelle Hawai e a Los Angeles. A maggio un’altra accusa era stata mossa da un britannico rimasto anonimo, in cui si parla di un rapporto non consenziente con il giovane, al tempo un minore, durante la premiere di Superman Returns. Queste accuse hanno spinto il filmaker a ritirarsi dalla promozione di X-Men: Giorni di un futuro passato.

L’avvocato di Singer ha dimostrato al giudice distrettuale federale che sia il suo assistito che Egan non si trovavano nei luoghi dei presunti stupri nelle date indicate da Egan e qualche mese dopo Egan ha ritirato la denuncia. L’altra accusa è stata invece respinte dal giudice. Solo quando tutte le accuse contro Singer sono decadute la Fox ha confermato il filmaker come regista di X-Men: Apocalypse.

Da novembre una trentina di donne hanno accusato Cosby di averle drogate, assalite sessualmente o stuprate tra il 1965 e il 2004. Cosby si è dimesso dal consiglio di amministrazione della Temple University dopo la raccolta di mille firme con una petizione su Change.org. Netflix ha cancellato lo speciale comico Bill Cosby 77 e poche ore dopo anche la NBC ha cancellato il telefilm prodotto da Tom Werner in cui Cosby avrebbe dovuto intepretare il patriarca di una famiglia multi-generazionale.

sarah-jones-Midnight-Rider

04 – L’operatrice video Sarah Jones muore durante le riprese di Midnight Rider

In febbraio durante le riprese del film Midnight Rider (una biografia su Gregg Allman), muore l’operatrice Sarah Jones. Il regista Randall Miller stava preparando le riprese della sequenza di un sogno su un traliccio ferroviario a Doctortown in Georgia quando inaspettatamente è sopraggiunto un treno che ha attraversato il ponte e ucciso sul colpo l’assistente di macchina, ferendo sette membri della troupe.

Inizialmente lo studio negò alcuna irregolarità o negligenza da parte della produzione e incolpò la compagnia ferroviaria, ma durante le indagini si scoprì che era stato negato il permesso di girare sul traliccio ferroviario. Miller aveva espresso l’intenzione di riprendere le riprese ma la troupe ha cominciato a protestare a gran voce contro la società produttrice e ha chiesto a Gregg Allman, l’Open Road Films, William Hurt e agli altri attori di ritirare il proprio sostegno alla pellicola. Ad aprile Hurt ha lasciato il film.
In seguito Allman ha presentato una denuncia civile contro Miller e sua moglie, la produttrice Jody Savin per fermare il film. Ad agosto i produttori hanno espresso nuovamente l’intenzione di riavviare la produzione mentre Miller e Savin hanno citato presso la corte superiore di Los Angeles una causa contro la compagnia di assicurazioni New York Marine. Nella causa venne stabilito che i due non potevano riprendere a girare il film senza i proventi della loro richiesta di risarcimento.
A luglio Miller, Savin e il produttore esecutivo Jay Sedrish sono stati accusati di omicidio colposo e sconfinamento. Entrambi si sono presentati alle autorità di Wayne County ed hanno pagato la cauzione, potrebbero essere sentenziati a 10 anni di prigione. A settembre anche l’assistente del regista Hillary Schwartz è stata accusata con gli stessi capi d’accusa. Il processo comincerà nel marzo del 2015.

La morte della Jones ha dato vita a un movimento per la promozione di set più sicuri, a ottobre è uscita la app Set Safety creata con una campagna su IndieGoGo, in seguito anche la International Cinematographers Guild ha fatto uscire un app simile, la ICG Safety.

Benedict-Cumberbatch-ALS-Ice-Bucket-Challenge-five-times-Sherlock-Tom-Hiddleston-502337

03 – L’Ice Bucket Challenge

Figure importanti del mondo politico e dell’intrattenimento questa estate sono state coinvolte nella campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la lotta alla Sclerosi Laterale Amiotrofica grazie all’Ice Bucket Challenge. Le persone ‘nominate’ possono scegliere se farsi tirare addosso, entro 24 ore, un secchio d’acqua gelata e donare una cifra pari o superiore a 10$ oppure rifiutare e donare almeno 100 dollari.

L’iniziativa è diventata presto virale tra i social media. Dal 29 luglio al 21 agosto la SLA ha ricevuto 41,08 milioni di dollari in donazioni.

robin_williams_insomnia_cover

02 – Muore Robin Williams

Ogni anno muoiono molti artisti e lavoratori nel mondo dello spettacolo ma in pochi sono riusciti a suscitare una reazione simile a quella provocata dalla morte dell’attore Robin Williams, suicidatosi a casa sua la mattina dell’11 agosto. Durante l’autopsia è stato scoperto che il cervello dell’attore presentava una presenza diffusa della Demenza da corpi di Lewy, una forma di demenza, una malattia neurodegenerativa correlata all’Alzheimer e al Parkinson che all’inizio era stata erroneamente diagnosticata come morbo di Parkinson.

I tributi all’attore sono giunti da tutto il mondo, dal mondo dello spettacolo al presidente degli Stati Uniti Barak Obama. La Blizzard lo ha ricordato in WoW (World of Warcraft) inserendo nell’espansione di Draenor il NPC Genie, ispirato a Aladdin; un gigantesco uovo rotto ispirato a Mork e Mindy e un altro NPC questa volta ispirato a Mrs Doubtfire. 95mila persone hanno firmato per una petizione per un tributo al comico nel gioco della Nintendo Legend of Zelda, altro gioco di cui Williams era un grande appassionato, ma la compagnia pur apprezzando l’affetto verso l’attore non ha voluto discutere i piani per i suoi giochi in quel momento.

gop-screen-sony

01 – Un gruppo hacker attacca la Sony Pictures e ruba 11 Tb di dati

Non potevamo non concludere questa lista con l’avvenimento dell’anno: il furto di 11 Tb di dati dai server della Sony Pictures e il blocco del sistema di posta della compagnia durante il fine settimana del Ringraziamento.

-Il 27 novembre 5 film Sony, quattro ancora inediti, escono sulle piattaforme di file sharing;
-cominciano a diffondersi le voci che la Corea del Nord è responsabile dell’attacco come rappresaglia nei confronti dell’uscita del film comico The Interview in cui i due protagonisti progettano di uccidere il dittatore Kim Jong-un;
-dopo 8 giorni cominciano ad essere diffusi i primi dati: le paghe di più di 6mila dipendenti ed ex dipendenti della Sony;
-confermato il furto di informazioni personali e documenti di lavoro;
-escono critiche di impiegati della Sony contro Adam Sandler. I dati dei passaporti e delle visa del cast e della troupe dei film Sony, budget, contratti confidenziali, user name, password degli esecutive
-trovate similitudini nel codice usato in un attacco alla Corea del Sud in cui si pensa che il colpevole sia la Corea del Nord
-minacciate le famiglie degli impiegati della Sony se non ripudieranno la compagnia;
-la Corea del Nord nega il suo coinvolgimento ma approva il misfatto;
-una lettera degli hacker invita la Sony a non mostrare The Interview;
-trapelano scambi di e-mail tra il presidente Amy Pascal e Scott Rudin in cui vengono ‘offesi’ Angelina Jolie, Leonardo DiCaprio, Kevin Hart e il presidente Obama, seguono le scuse pubbliche nei confronti del presidente;
-trapelano documenti medici dei dipendenti e dei loro famigliari
-una delle prime versioni dello script di SPECTRE è tra il materiale rubato, la Sony chiede ai siti di notizie di cancellare le informazioni date dagli hacker;
-gli hacker promettono un grande regalo per natale.

Sono innumerevoli i possibili progetti trapelati in questi giorni, dallo spin-off di Ghostbusters, alla proposta della Pascal di un film basato sul crossover a fumetti Django/Zorro, dettagli sui film di Guerre Stellari, il film animato di Super Mario, e molto altro ancora ma soprattutto la situazione dell’Uomo Ragno e le discussioni con la Marvel.

Negli ultimi giorni la Pascal ha cominciato a ottenere supporto da Howard Stern, Judd Apatow, Aron Sorkin che ha attaccato i media per aver pubblicato i documenti rubati, e Tyler Perry. La compagnia, tramite il legale David Boies ha mandato delle lettere a diversi media in cui minaccia delle azioni legali se useranno il materiale rubato per i loro articoli.

Scrivete nei commenti la vostra classifica!

ScreenWeek è anche su FacebookTwitter e Instagram #SwTop10

Fonti Internazionale, Internazionale, Deadline, Bleeding Cool, Deadline, cbc

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

EXCL – Paul Rudd commenta le recenti dichiarazioni di Martin Scorsese 19 Ottobre 2019 - 19:00

Cosa pensa Ant-Man delle recenti dichiarazioni di Martin Scorsese sul mondo dei cinecomic? Abbiamo intervistato Paul Rudd, ecco le sue dichiarazioni...

Zombieland: Doppio colpo – Gli errori sul set nel nuovo video 19 Ottobre 2019 - 18:00

I protagonisti di Zombieland: Doppio colpo si divertono tra scherzi ed errori nel nuovo video ufficiale. L'uscita del film è attesa per il 14 novembre.

The Boys – Patton Oswalt nel cast della stagione 2 19 Ottobre 2019 - 17:00

Eric Kripke ha rivelato su Twitter che Patton Oswalt avrà un ruolo nella seconda stagione di The Boys, ma non sappiamo quale personaggio interpreterà.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.