Condividi su

10 dicembre 2014 • 08:30 • Scritto da Valentina Torlaschi

Sam Raimi contattato dalla Sony per tornare alla saga di Spider-Man. E non solo…

Secondo gli ultimi rumor, la Sony, non pienamente soddisfatta del reboot di The Amazing Spider-Man, avrebbe discusso con Sam Raimi per un suo ritorno alla saga dell'Uomo Ragno nel ruolo di regista e/o produttore. Ecco i dettagli, tanti altri scoop come la partecipazione del super-eroe in Captain America: Civil War o la realizzazione di una serie animata per la regia di Phil Lord e Chris Miller (LEGO Movie).
Post Image
6

sam raimi spider-man

Non è certo un segreto che il reboot della saga dell’Uomo Ragno della Sony con Marc Webb come regista sia stato al di sotto delle aspettative: i due primi capitoli di The Amazing Spider-Man con protagonista Andrew Garfield hanno incassato rispettivamente 757 e 708 milioni di dollari – che sono numeri considerevoli, certo – ma non abbastanza per essere un “nemico” all’altezza dei cinecomic Marvel. Lo Studio ha poi fatto grandi annunci per spin-off su Venom, i Sinisteri Sei e una misteriosa eroina femminile, ma al momento solo parole e pochi fatti.

Per porre rimedio alla situazione e ricreare nei fan una maggiore affezione al franchise, pare addirittura che la Sony abbia contattato Sam Raimi, regista della vecchia saga su Spider-Man con Tobey Maguire, per chiedergli di tornare come regista e/o produttore. Il rumor viene riportato da /Film e altri autorevoli siti americani che riportano la notizia inizialmente pubblicata e poi rimossa dal Wall Street Journal. Gli hacker che in questi giorni hanno attaccato il server della Sony accedendo a informazioni e mail riservati avrebbero scovato alcuni messaggi di posta elettronica in cui la Presidente Sony Amy Pascal avrebbe parlato con Raimi per offrirgli la possibilità di tornare a dirigere o produrre dei film della saga di Spider-Man. Chissà se lui, poi, è disposto a tornare…

Gli hacker avrebbero poi scoperto che la Sony ha preso contatto con la Marvel per discutere di un’eventuale partecipazione di Spider-Man nel prossimo cinecomic della casa delle idee Captain America: Civil War. E non è finita, perché pare che lo Studio voglia anche sviluppare una serie animata sull’Uomo Ragno da affidare alle menti geniali di Chris Miller e Phil Lord (Lego Movie, 21 Jump Street).

Quale sarà il futuro della saga di Spider-Man? In base alle notizie di mesi fa, il prossimo appuntamento con il franchise dovrebbe essere con i Sinistri Sei, il film dedicato al super gruppo di temibili villain dell’universo Marvel diretto da Drew Goddard (Quella Casa nel Bosco), in uscita l’11 novembre 2016 mentre The Amazing Spider-Man 3 era stato spostato al 2018.

Fonte: CBM

Condividi su

6 commenti a “Sam Raimi contattato dalla Sony per tornare alla saga di Spider-Man. E non solo…

  1. Io se fossi in lui, non accetterei nulla. Lo so che può sembrare infantile.
    Però, se il vecchio produttore dei Marvel Studios e la Sony, gli avessero lasciato carta bianca per Spider-man 3, a quest’ora non avremmo lo Spider-man 3 che è uscito al cinema.
    Adesso dopo i 2, chiamiamoli flop se vengono paragonati ai primi due Spider-man di Raimi, Amazing Spider-man è troppo facile chiedere aiuto proprio a lui.
    Che a adesso si attacchino.

  2. Apparte Amazing 1 che non è il massimo secondo me la gente si era affezionata tanto agli attori oltre che alla produzione ! E poi erano passati pochi anni dalla prima trilogia ! Comunque per lui sono soddisfazioni , spero che gli spari una bella cifrona e che li convinca a inserire Spiderman negli Avengers ! RAIMI FOREVER

  3. La Sony ha cacciato Sam raimi e tobey maguire prima che facessero spider man 4 e ora la Sony li rivuole be a questo punto bisogna cancellare the amazing spider man 3 e mandare via marc webb e andrew garfield.Il film sui sinistri sei può avere nel cast molina,haden church,ifans,foxx,dehaan e giamatti.

  4. La Sony ha in programma il film sui sinistri sei diretto da drew goddard e interpretato da rhys ifans,jamie foxx,dane dehaan,paul giamatti,colm feore e alfred molina nei panni di lizard,electro,goblin,rhino,l’avvoltoio e doc ock.iI film su venom con topher grace spero che si faccia così come un cameo di tony stark(robert downey jr)nel prossimo film su spider man.

  5. Sam Raimi è sempre stato un grande regista, ed aveva creato uno Spider-Man semplicemente perfetto e coincidente con l’idea che più o meno tutti abbiamo sempre avuto di Peter Parker con la scelta di Tobey Maguire e di un cast straordinariamente azzeccato in tutte le sue componenti.
    Le musiche di Elfman erano e sono di un’epicità ineguagliata da nessun altro cinecomic.
    La saga di Raimi ha fatto scuola: tutto ciò che è venuto dopo ha tratto ispirazione e spunto dai suoi film e dalle sue chiavi interpretative.
    Era dai tempi del Batman di Burton che non si vedeva un film supereroistico simile.
    I primi due film sono straordinariamente quadrati, coerenti in ogni loro parte, perfetti è dir poco.
    Il terzo ha patito le pressioni di una Produzione smaniosa di gettare nella mischia Venom e l’affanno di una sceneggiatura troppo densa e contorta.
    Ma anch’esso ha degli elementi di interesse.
    Raimi fece il possibile per tenere insieme tutti gli elementi.
    Tutti ad ogni modo hanno amato gli attori, il mondo creato da Raimi.
    Quest’ultimo era riuscito nella non facile impresa di far conoscere e apprezzare anche tra i profani il personaggio.
    La scelta della Sony è stata folle e suicida: ha ammazzato l’interesse e l’affezione che vi era attorno a questa serie con l’ingaggio di attori estranei ai personaggi ormai identificati in Maguire & Co.
    Sono film, quelli di Webb, che scorrono via senza lasciare traccia.
    Raimi aveva creato nei suoi personaggi un’anima che quelli di Webb non hanno.
    I film di Raimi sono iconici.
    Quelli del mediocre ed insignificante Garfield (davvero fuori parte) non suscitano attaccamento, emozione: non ci si persuade mai che gli attori del reboot siano nei personaggi designati.
    Sono reinterpretati davvero male.
    Garfield non è né caratterialmente, figurativamente Peter Parker.
    Registicamente parlando sono film poi flosci, poco attrattivi e più dediti ad amorosi pruriti adolescenziali che ad un coerente sviluppo filmico di storie, personaggi, situazioni credibili.
    Raimi ha creato un’identità alla serie e al personaggio, Webb no.
    I deludenti risultati ai botteghini, se confrontati sia con la Trilogia originaria che ha incassato quasi 3 Miliardi di dollari, sia i risultati attuali dei vari Iron Man 3 e The Avengers, stanno a confermare la disaffezione dal personaggio ed il rigetto totale degli inutili film di Webb.
    Se Sony tornasse, come questo rumour suggerisce, sui suoi passi riconsegnando a Raimi, Maguire, Elfman e a tutto il cast dell’originario Spiderman, la saga dell’Uomo Ragno, sarebbe certamente quanto di più auspicabile, quanto di più atteso, quanto di più intelligente potrebbe fare per rimettere in piedi Spiderman e suscitare nuovamente entusiasmo tra la gente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *