L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Ripercorriamo gli eventi di Gotham con una nuova featurette

Di Lorenzo Pedrazzi

gotham-logo-copertina

Il ritorno di Gotham dopo la pausa natalizia è atteso per il prossimo 5 gennaio, e giusto l’altro ieri vi abbiamo segnalato titolo, sinossi e promo dell’episodio. Ebbene, se volete ripercorrere gli eventi della serie, la Fox ha pubblicato una nuova featurette in cui gli interpreti principali dello show raccontano il loro entusiasmo per questa avventura nel mondo di Batman.

Il filmato, visibile qui di seguito, comprende gli interventi di Sean Pertwee (Alfred), Ben McKenzie (Jim Gordon), Donal Logue (Harvey Bullock), Jada Pinkett Smith (Fish Mooney) e Robin Lord Taylor (Oswald Cobblepot/Pinguino).

Gotham è la serie targata Fox che racconta le prime indagini di James Gordon (Ben McKenzie) e le origini di alcuni celebri villain di Gotham City, quando Bruce Wayne (David Mazouz) era ancora un bambino. Questa è la sinossi ufficiale:

Tutti conoscono il nome del Commissario Gordon. È uno dei più grandi nemici del crimine, un uomo la cui reputazione è sinonimo di legge e ordine. Ma cosa sappiamo della sua storia, e della sua scalata da detective a Commissario di Polizia? Cos’ha dovuto fare per affrontare gli strati di corruzione che governavano segretamente Gotham, terreno fertile per i criminali più iconici del mondo? E quali circostanze hanno dato luogo alla nascita di personaggi debordanti come Catwoman, il Pinguino, l’Enigmista, Due Facce e il Joker?

Gotham racconta l’origine dei grandi supercriminali e vigilanti della DC Comics, rivelando un intero nuovo capitolo che non è mai stato narrato. Dallo sceneggiatore/produttore esecutivo Bruno Heller (The Mentalist, Rome), Gotham segue l’ascesa di un poliziotto attraverso una città pericolosa e corrotta che barcolla sull’orlo del male, e mostra la nascita di uno dei supereroi più celebri del nostro tempo.

Cresciuto nei sobborghi che circondano Gotham City, James Gordon (Ben McKenzie, Southland, The O.C.) ha un’idea romantica della città, e la vede come la metropoli eccitante e fascinosa in cui suo padre lavorò come procuratore distrettuale. Ora, due settimane dopo aver cominciato il suo nuovo lavoro come detective di Gotham, fidanzato con l’amata Barbara Kean (Erin Richards, Open Grave, Breaking In), Gordon sta vivendo il suo sogno, anche se spera di restituire alla città quella purezza che ricordava da bambino.

Coraggioso, onesto e pronto a dar prova del suo valore, il neo-detective viene accoppiato al brusco ma scaltro Harvey Bullock (Donal Logue, Sons of Anarchy, Copper), vera leggenda della polizia, quando i due incappano nel caso più clamoroso della città: l’omicidio dei miliardari Martha e Thomas Wayne. Sulla scena del crimine, Gordon incontra l’unico sopravvissuto: il figlio dodicenne della coppia, Bruce Wayne (David Mazouz, Touch), con cui il giovane detective sente un’inspiegabile affinità. Mosso dalla commovente sofferenza del ragazzo, Gordon giura di catturare il killer.

Mentre esplora l’ambiguo sistema giudiziario di Gotham City, Gordon affronta il boss della malavita Fish Mooney (Jada Pinkett Smith, Matrix Reloaded, Matrix Revolutions, Collateral) e molti personaggi che diventeranno alcuni tra i più famigerati criminali nella storia dei fumetti, inclusi un’adolescente Selina Kyle/Catwoman (Camren Bicondova) e Oswald Cobblepot/Pinguino (Robin Lord Taylor, The Walking Dead, Another Earth).

Pur seguendo la turbolenta e peculiare ascesa di Gordon nel dipartimento di polizia di Gotham City, guidato dal Capitano Sarah Essen (Zabryna Guevara, Burn Notice), lo show si focalizzerà anche sull’improbabile amicizia tra il detective e il giovane erede del patrimonio della famiglia Wayne, cresciuto dal suo imperturbabile maggiordomo Alfred (Sean Pertwee, Camelot, Elementary). È un’amicizia che durerà per la loro intera vita, giocando un ruolo cruciale nell’aiutare il ragazzino ad abbracciare il suo futuro di vigilante mascherato.

Vi ricordo che lo showrunner di Gotham è Bruno Heller (The Mentalist), mentre Danny Cannon ha diretto l’episodio pilota. La serie ha debuttato lo scorso 22 settembre sulla Fox, e il 12 ottobre su Italia 1.

CLICCATE QUI per leggere la recensione della premiere.

Potete scoprire, commentare e votare tutti gli episodi di Gotham sul nostro Episode39 a questo LINK.

Fonte: ComicBookMovie


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Green Knight – Il poster ufficiale del fantasy di David Lowery 16 Giugno 2021 - 8:45

Sir Gawain leva la scure al cielo nel poster ufficiale di The Green Knight, l'attesissimo fantasy di David Lowery che uscirà il 30 luglio nelle sale americane.

BEASTARS: La stagione 2 dal 15 luglio in tutto il mondo su Netflix 16 Giugno 2021 - 0:53

La stagione 2 di Beastars ha una data di uscita! La serie, basata sull'omonimo manga, arriverà il 15 luglio in tutto il mondo su Netflix.

Box Office Giappone: Mobile Suit Gundam: Hathaway debutta al 1° posto, Evangelion supera i ¥9miliardi 15 Giugno 2021 - 21:57

Iniziata la 'Last run' di Evangelion 3.0+1.0: Thrice Upon a Time che infrange la soglia dei ¥9miliardi, mentre Detective Conan: The Scarlet Bullet sorpassa Detective Conan: Crimson Love Letter. Al primo posto al box office giapponese Mobile Suit Gundam: Hathaway in arrivo su Netflix

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.