Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2014/10/Lo-Hobbit-Poster-USA-01.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Lo Hobbit – La Battaglia delle Cinque Armate: esordio da 4.6 milioni di euro in Italia!

Lo Hobbit – La Battaglia delle Cinque Armate: esordio da 4.6 milioni di euro in Italia!

Di Leotruman

Lo Hobbit Poster USA 01

Nel mondo ha incassato già 355 milioni di dollari in pochi giorni, e una parte del ricco bottino arriva anche dalla nostra Italia. Stiamo parlando naturalmente de Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate, sbarcato in Italia in oltre 600 schermi (2D, 3D, HFR 3D) a partire dalla giornata di mercoledì.

L’esordio per l’Ultimo Viaggio nella Terra di Mezzo diretto da Peter Jackson, autore di tutti e sei i film tratti da Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, è stato davvero esplosivo: 3.6 milioni di euro nel weekend, con una media per sala ricchissima da 5700 euro, che diventano quasi 4.6 milioni di euro nei primi cinque giorni di programmazione! Il dato è in crescita rispetto allo scorso episodio: ricordiamo infatti che La Desolazione di Smaug raccolse 3.6 milioni nei suoi primi cinque giorni, mentre l’anno precedente Un Viaggio Inaspettato incassò 4.34 milioni, con una media di 5700 euro e portò in sala 506mila spettatori (ma in 4 giorni), contro i 453mila del sequel. Il capitolo finale ha invece già radunato 591mila fan in pochi giorni, il miglior risultato della saga.

Cosa succederà nei prossimi giorni e durante le festività natalizie? Il primo film chiuse la sua corsa a 16.4 milioni di euro (2 milioni di spettatori) mentre il secondo scese a quota 12.8 milioni (circa 1.7 milioni di spettatori). La sensazione è che possa chiudere certamente sopra Smaug, ma sotto un Viaggio Inaspettato, ma la lunga sfida di Natale è solo appena iniziata!

Negli USA il film ha raccolto 90.6 milioni di dollari nei suoi primi cinque giorni di programmazione, dominando letteralmente la classifica del weekend pre-natalizio (sotto i 20 milioni le altre nuove uscite, come Annie e una Notte al Museo 3). Il primo capitolo raccolse invece 84 milioni di dollari ma in soli tre giorni, mentre il secondo scese a 73 milioni (86 milioni nei primi cinque giorni). Riuscirà a sfondare il muro del miliardo di dollari?

Calo ridotto (solamente il 37% in meno) e buona tenuta per Il Ricco, Il Povero e Il Maggiordomo di Aldo, Giovanni e Giacomo, a quanto pare destinato a trasformarsi nella più ricca commedia del Natale 2014. Si parla di altri 1.51 milioni di euro raccolti anche in questo secondo weekend, con una media di 2900 euro per sala. Il totale aggiornato di quasi 4.5 milioni è pronto ad aumentare esponenzialmente il prossimo fine settimana, grazie al Natale e al weekend seguente.

Tra le altre nuove proposte, le migliori sono state Big Hero 6 e Gone Girl. Il 54esimo cartone animato della Walt Disney balza al terzo posto con un incasso di 1.13 milioni di euro e una media per copia di 2300 euro. Siamo lontani dai 2.3 milioni di Frozen – Il Regno di Ghiaccio (esattamente la metà), il film fenomeno dello scorso Natale che chiuse poi a 20 milioni di euro, ma l’esordio è in linea con i risultati dei precedenti film d’animazione ed è solo il primo passo di una lunga corsa. Sorprende già all’esordio invece il sorprendente e acclamato L’amore bugiardo: Gone Girl. Il nuovo thriller di David Fincher, che ha incassato oltre 160 milioni di dollari solo negli USA e oltre 300 milioni nel mondo. Uscito in 300 sale, il film con Ben Affleck ha già raccolto 905mila euro, con la seconda media per copia della classifica: oltre 3mila euro per sala! Il passaparola sembra già funzionare, e ricordiamo che questa è una delle poche proposte di Natale dedicata ad un solo pubblico di adulti (è anche vietato ai minori di 14 anni), scelta che forse ricompenserà Fox dei due mesi di ritardo con il quale è uscito nel nostro paese.

Medie per sala deludenti e posizioni basse della classifica per le altre tre pellicole di Natale di matrice italiana: solo 1600 euro per sala a testa, un risultato piuttosto pallido. È destinato a crescere nei prossimi giorni, ma per ora Un Natale stupefacente, la commedia con protagonisti Lillo e Greg, è ben lontano dalle due precedenti commedie: solo 790mila euro raccolti in questi primi 4 giorni nonostante i quasi 500 schermi a disposizione. Stesso discorso per  Il ragazzo invisibile, l’incursione nel mondo dei cinecomic di Gabriele Salvatores, con 658mila euro incassati, mentre il cinepanettone Ma tu di che segno 6?, nelle sale già da una settimana, crolla del 55% e raggiunge gli 1.8 milioni dopo 11 giorni di programmazione (491mila euro nel weekend): a quanto pare segnerà il record negativo nella filmografia dei cinepanettoni De Laurentis-Parenti.

Esordio al nono posto per Ken Loach e il suo Jimmy’s Hall (154mila euro e media sopra i 2000), mentre Magic in the Moonlight di Woody Allen arriva ai 3.2 milioni di euro. Solo 75mila euro per la commedia St. Vincent con Bill Murray, acclamata negli USA e piccolo grande successo, mentre da noi solo 75mila euro e la media più bassa della top20 (solo 600 euro per copia).

Cosa succederà giovedì con l’arrivo del Natale e della lunga sfilza di feste e weekend, pronti a riempire i cinema italiani? Quale film incasserà di più?

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi, mentre su Cineguru trovate i dati completi della classifica.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Avatar: La via dell’acqua – La famiglia di Jake e Neytiri nella nuova immagine 5 Luglio 2022 - 12:45

James Cameron spiega a Empire per quale motivo ha deciso di dare una grande famiglia a Jake e Neytiri in Avatar: La via dell'acqua.

Paul Haggis è libero: per la Gip di Brindisi non c’è stata violenza 5 Luglio 2022 - 11:45

Il regista è stato rilasciato dagli arresti domiciliari: per la Gip, la presunta vittima "ha confermato l'assenza di contegni violenti"

Bastard!! L’oscuro dio distruttore: il dark fantasy – heavy metal scostumato 5 Luglio 2022 - 11:02

Dark Schneider è sbarcato su Netflix, con i suoi due punti esclamativi, le battaglie e la follia vintage del dark fantasy heavy metal.

Bastard!! L’oscuro dio distruttore: il dark fantasy – heavy metal scostumato 5 Luglio 2022 - 11:02

Dark Schneider è sbarcato su Netflix, con i suoi due punti esclamativi, le battaglie e la follia vintage del dark fantasy heavy metal.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.