L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La Fase 3 dell’Universo Marvel è già iniziata in Agents of S.H.I.E.L.D.

Di Lorenzo Pedrazzi

aos-2x10-copertina

Martedì scorso è andato in onda sulla ABC il mid season finale di Agents of S.H.I.E.L.D., il cui titolo, What They Become, rivela già alcune connessioni con il futuro dell’Universo Cinematografico Marvel. Si può infatti affermare che la Fase 3 della Casa delle Idee sia cominciata proprio con quell’episodio, e che la serie tv ne abbia costruito le basi silenziosamente, durante gli ultimi mesi, culminando poi nelle rivelazioni del suddetto epilogo; rivelazioni che, in particolare, ci conducono per mano verso uno dei film annunciati durante lo scorso Marvel Fan Event… di cosa si tratta? Ne parliamo dopo l’immagine, ma attenzione: l’articolo contiene spoiler sul mid season finale di Agents of S.H.I.E.L.D.!

ATTENZIONE: spoiler da qui in poi!

1

Ebbene, il finale di metà stagione ha rivelato che Skye (Chloe Bennet) è in realtà Daisy Johnson, mentre suo padre (Kyle MacLachlan) non è altri che Calvin Zabo alias Mister Hyde. Al contrario dei fumetti, però, Daisy è un’Inumana, dunque appartiene a una stirpe di terrestri che furono modificati geneticamente dagli alieni Kree: se esposti alla Nebbia Terrigena, com’è accaduto a Skye nelle ultime scene di What They Become, gli Inumani possono esprimere il loro pieno potenziale, e sviluppare incredibili poteri; nello specifico, Skye/Daisy Johnson diverrà Quake, supereroina in grado di generare potenti vibrazioni che somigliano a onde sismiche. Agents of S.H.I.E.L.D. apre quindi la Fase 3 dell’Universo Marvel, e pone le basi per Inhumans, il film sugli Inumani che uscirà il 2 novembre 2018.

Quake-Mr-Hyde

Naturalmente, lo show si prende alcune libertà rispetto ai fumetti. In effetti, come spiega il produttore nonché sceneggiatore Jed Whedon:

Ci sono alcuni elementi [delle origini di Quake e Hyde] che si distanziano dalle storie dei fumetti, ma questo è dovuto al fatto che ci siamo arrivati a nostro modo. Volevamo anche che costituisse una sorpresa per chi conosce già i fumetti, e inoltre stiamo cercando di costruire un mondo più grande. Non è solo la storia delle sue origini, ma è la storia delle origini di un altro mondo, ben più vasto.

Ovvero, quello degli Inumani. Maurissa Tancharoen, showrunner della serie insieme a Whedon, rivela inoltre com’è nata la decisione di includere questi personaggi:

È una proprietà dell’Universo Marvel a cui siamo stati interessati sin dall’inizio. La nostra tagline, quando abbiamo cominciato lo show, era “non tutti gli eroi sono super”, e volevamo focalizzarci su quello nella prima stagione. Ora, mentre procediamo, stiamo scavando più a fondo nell’Universo Marvel, ed esploreremo un nuovo mondo che potrebbe comprendere persone con abilità speciali. Pensiamo che questo ci aprirà tutta una serie di nuove prospettive.

Da questo momento, insomma, l’Universo Cinematografico Marvel è popolato anche da umani geneticamente modificati che possiedono poteri sin dalla nascita, ovviando così alla forzata assenza dei mutanti. Non a caso, anche l’origine dei poteri di Scarlet e Quicksilver sarà diversa rispetto ai fumetti: non sappiamo se verranno rappresentati a loro volta come Inumani, ma probabilmente lo scopriremo in Avengers: Age of Ultron. Il film, peraltro, avrà delle ripercussioni anche su Agents of S.H.I.E.L.D.. Ecco il commento di Whedon:

Aspettatevi qualcosa. The Avengers è la grande tenda sotto a cui giocano tutti i franchise. Ovviamente, anche noi siamo inclusi.

E Tancharoen precisa:

Non credo che nessun film possa influenzarci allo stesso modo di Captain America 2, ma ci saranno delle connessioni [con Age of Ultron].

Vi ricordo che la Fase 3 sarà composta da nove titoli che usciranno tra il 2016 e il 2019, ovvero: Doctor Strange, Black Panther, Captain Marvel, Captain America: Civil War, Thor: Ragnarok, Guardiani della Galassia 2, Inhumans e il doppio appuntamento con l’epocale Avengers: Infinity War, che racconterà l’aspra guerra tra i supereroi e il potente Thanos, reso quasi invincibile dal Guanto dell’Infinito.

CLICCATE QUI per le speculazioni sull’inizio della Civil War.

CLICCATE QUI per la notizia sul possibile arrivo di Speedball nella serie.

Potete scoprire, commentare e votare tutti gli episodi di Agents of S.H.I.E.L.D. sul nostro Episode39 a questo LINK.

Fonti: /Film; Marvel.com; Entertainment Weekly

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Black Widow – Nuovi poster per il cinecomic con Scarlet Johansson 12 Giugno 2021 - 21:00

Sono disponibili quattro suggestivi poster di Black Widow targati RealD 3D, Dolby Cinema, Screen X e IMAX. Inoltre, Cate Shortland parla dei riferimenti per il film.

It’a A Sin – Recensione della imperdibile serie LGBTQIA+ inglese divenuta già un cult 12 Giugno 2021 - 20:00

It's a Sin stupisce continuamente e rende di nuovo attuale una pagina di storia troppo raramente ricordata: ecco la nostra recensione della imperdibile (non solo per gli appartenenti al mondo LGBT+) serie inglese!

Loki – Una featurette dedicata al personaggio di Gugu Mbatha-Raw 12 Giugno 2021 - 19:00

La giudice Ravonna Renslayer di Gugu Mbatha-Raw è al centro di una nuova featurette di Loki, i cui episodi escono ogni mercoledì su Disney+.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.