L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

IN MEMORIAM – Gli addii più tristi nel cinema del 2014 da Seymour Hoffman a Robin Williams

Di Valentina Torlaschi

in_memoriam_2014

La fine dell’anno è un momento di bilanci, di festa, ma anche l’occasione per ripercorrere gli ultimi 12 mesi e ricordare quelle persone che ci hanno lasciato. Nell’universo cinematografico il 2014 è stato un anno particolarmente triste iniziato, lo scorso febbraio, con scomparsa, in tragiche circostanze, di Philip Seymour Hoffman. A soli 46 anni, uno dei migliori attori in circolazione che aveva regalato performance ineccepibili, immense – come quella nei panni di Truman Capote in A sangue freddo nel 2005 che gli è valsa un Oscar o quella dell’ambiguo e carismatico “filosofo-padrone” in The Master nel 2012 premiata al Festival di Venezia – e noto ai più giovani per il ruolo di Plutarch nella saga di Hunger Games, veniva trovato senza vita nella sua casa di Manhattan in seguito a un overdose di sostanze stupefacenti.

L’altra tragica scomparsa del 2014, le cui ferite sono ancora più recenti, è quella di Robin Williams che l’11 agosto scorso si è tolto la vita: un gesto estremo mosso da una depressione che non riusciva più a reggere. Williams, che aveva vinto il premio Oscar come Miglior Attore non Protagonista per Will Hunting, ha regalato nella sua lunga carriera ruoli a dir poco indimenticabili. Si va da drammi come L’Attimo Fuggente, Good Morning Vietnam e Insomnia, a commedie come Mrs. DoubtfireHook, Jumanji, Piume di Struzzo L’Uomo Bicentenario e Una Notte al Museo.

Ma purtroppo sono ancora molti volti più noti che ci hanno lasciato nel 2014 in quel di Hollywood, dal “ghostbuster” Harold Ramis, all’enfat prodige ormai invecchiata Shirley Temple, da James Garner (volto storico di Agenzia Rockford e Cowboy Spaziale per Eastwood), a Richard Attenborough (regista di Gandhi e attore-creatore del Jurassic Park) passando per la grande diva Lauren Bacall. E poi registi che hanno scritto la storia del cinema come Mike Nichols (Il Laureato) o l’autore della Nouvelle Vague Alain Resnais. O “artigiani” della settima arte come Hans Ruedi Giger, lo scultore-creatore di Alien.

Tra i celebri nomi italiani ricordiamo inoltre la scomparsa del regista Carlo Mazzacurati, l’attore-scrittore Giorgio Faletti, Lilli Carati (icona del cinema di genere e protagonista di Avere vent’anni), di Virna Lisi.

Sotto un video realizzato da IMBD che ripercorre le scomparse di questo 2014 nel cinema internazionale:

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ragazze vincenti diventerà una serie su Amazon Prime Video 7 Agosto 2020 - 11:15

A league of Their Own - alias Ragazze vincenti - diventerà una serie su Amazon Prime Video, creata da Abbi Jacobson e Will Graham.

Antebellum uscirà in PVOD, al cinema solo in alcuni mercati esteri 7 Agosto 2020 - 10:30

La Lionsgate ha rivelato la sua nuova strategia per l'horror Antebellum, uscirà negli in PVOD su tutte le piattaforme, mentre verrà distribuito al cinema solo in alcuni mercati esteri

Lionsgate annuncia John Wick 5, sarà girato back-to-back con il quarto 7 Agosto 2020 - 9:30

L'amministratore delegato di Lionsgate annuncia John Wick 5, e rivela che sarà girato back-to-back con il quarto capitolo della saga.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.