L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Gunn aveva pensato un cameo molto diverso per Stan Lee in Guardiani della Galassia

Di Marlen Vazzoler

guardiani-della-galassai-avengers

Quando Carina prende in mano l’Infinity Stone in Guardiani della Galassia, il potere sprigionato dalla pietra la uccide e distrugge il museo del Collezionista. Ma inizialmente era stata prevista la morte di un altro personaggio, rinchiuso in una delle teche di vetro, poi non inserito nel film. Stiamo parlando di Stan Lee.

Per questo cameo erano state ideate due versioni: quella in cui il fumettista fa il dito verso Groot, e quella in cui la sua teca esplode e la sua testa rotola.

stan-lee-double-guardians-of-the-galaxy

Come ben sapete la prima versione è stata girata con una controfigura mentre la seconda non è mai stata realizzata. Ecco cosa ha raccontato il regista James Gunn al podcast The Q&A with Jeff Goldsmith:

Kevin [Feige] ha pensato che fosse un po’ troppo scherzoso. E poi abbiamo visto molto chiaramente il contenitore di Stan Lee esplodere, mentre tutto esplode. E ho detto: ‘Non sarebbe grandioso se Stan Lee… questo è il genere di idee che mi vengono in mente e la Marvel direbbe, penso, che questo è l’eccellente James Gunn… ma la testa di Stan Lee rotola nell’inquadratura’. E in ogni caso, non l’abbiamo fatto”.

Sempre nel museo è ambientata la scena dopo i titoli di coda, ma il regista aveva inizialmente pensato di far parlare Cosmo, o qualcosa di simile, fino a quando il direttore del montaggio, Fred Raskin non gli ha proposto un’idea alternativa:

“Stavamo cercando di tagliare insieme il girato che avevamo già per creare un finale. Ed ho pensato di far parlare Cosmo o di fare qualcosa del genere. E poi Fred Raskin, il nostro montatore ha detto: ‘E se Benicio del Toro guarda sopra questo contenitore per un minuto. Possiamo probabilmente inserirci qualcosa’ Ed è così che ci è venuta… e onestamente non ricordo se sono stato io o Fred… che ci è venuto in mente di mettere Howarl il papero nel contenitore”.

Infine Gunn ha voluto ribadire che Guardiani della Galassia 2 non sarà un trampolino di lancio per i film dei Vendicatori.

“Se ad un certo punto o no, alcuni Guardiani e alcuni Vendicatori si incontreranno e si incontreranno da qualche parte nel mondo, che sia a due anni da oggi, a tre anni da oggi, a quattro anni da oggi, a quindici anni da oggi… non lo dirò. Ma Guardiani della Galassia non esiste come prequel di Avengers 3 e 4. Loro cose hanno le loro cose in cui sono coinvolti. Loro hanno i loro miti in cui sono coinvolti. Hanno le loro storie che sono altrettanto importanti”.

Anche se in entrambe le franchise compare Thanos, Gunn vuole creare un universo separato per i Guardini, creando il lato cosmico dell’Universo Marvel.

Guardiani della Galassia 2 è uno dei titoli della cosiddetta Fase 3 della Marvel. Nel film ritroveremo la surreale banda di super-eroi, ossia il ladruncolo Peter Quill aka Star-Lord (Chris Pratt), la temibile soldatessa dalla pelle verde Gamora (Zoe Saldana), l’arrabbiatissimo e vendicativo Drax il Distruttore (Dave Bautista), il procione Rocket (Bradley Cooper ) e l’albero-uomo Groot (Vin Diesel).

QUI la nostra guida completa ai 10 cinecomic della Fase 3 del MCU, da Ant-Man a Avengers: Infinity War.

QUI il link per pre-ordinare su iTunes I Guardiani della Galassia

Fonte The Q&A with Jeff Goldsmith

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Perché un flop: la recensione di Chaos Walking 14 Giugno 2021 - 15:00

Il lungo prologo di un film molto più interessante che, per qualche ragione, si è scelto di non raccontare. E che non vedremo mai

Annecy 2021: Netflix presenta Back to the Outback, Vivo, Centaurworld e Karma’s World 14 Giugno 2021 - 14:36

Netflix presenta il musical animato Vivo e le serie musicali Centaurworld e Karma's World e il lungometraggio animato Back to the Outback al Festival di Annecy

SKAM Italia – La stagione 5 su Netflix nel 2022, ecco il video dell’annuncio 14 Giugno 2021 - 13:23

La quinta stagione di SKAM Italia arriverà nel 2022 su Netflix. Non sono disponibili i dettagli sulla trama, ma c'è il video dell'annuncio.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.