L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Exodus: Re e Dei – Esordio da 24.5 milioni di dollari negli USA

Di Leotruman

exodus trailer

Cambio al vertice della classifica USA, dominata da Hunger Games nelle scorse settimane. In testa troviamo Exodus: Dei e Re, il kolossal a sfondo biblico diretto da Ridley Scott, che ritorna dopo il discusso Prometheus (400 milioni in tutto il mondo)

La pellicola, con protagonisti l’ex-Batman Christian Bale (Mosé), ma anche Joel Edgerton (Ramses II), John TurturroSigourney WeaverAaron Paul e Ben Kingsley, non ha stupito particolarmente con un esordio al di sotto delle previsioni: 24.5 milioni di dollari raccolti in tre giorni, con una media di circa 7mila dollari per cinema. È solo il primo tassello della corsa, che attraverserà il ricco periodo natalizio, però gli analisti attendevano almeno 30 milioni dal costoso peplum, primo di una lunga serie in arrivo. Il film non ha convinto la critica, ma pare stia piacendo al pubblico con un Cinemascore B- e la tenuta potrebbe essere lunga.

Il termine di paragone è senza dubbio Noah di Darren Aronofsky, che lo scorso marzo aprì con ben 43 milioni per chiudere a 101 milioni di dollari (oltre 360 milioni nel mondo). Riuscirà Exodus ad avere una tenuta in sala più convincente sfruttando le festività natalizie? Nel nostro paese arriverà ad inizio 2015.

Seconda posizione per Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1, il terzo capitolo della saga distopica con protagonista assoluta Katniss/Jennifer Lawrence e diretto anche questa volta da Francis Lawrence. Si parla di altri 13.2 milioni di dollari per la nuova avventura, che porta il suo totale a ben 277 milioni di dollari. Inarrivabile il confronto con La Ragazza di Fuoco, che aveva in cassa 350 milioni dopo 24 giorni nelle sale, eppure il film agevolmente dovrebbe superare a fine corsa i 300 milioni di dollari, diventando la seconda pellicola del 2014 a riuscirci dopo Guardiani della Galassia.

Riuscirà a diventare il primo incasso dell’anno? Per fare alcuni confronti, Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1 ebbe un quarto weekend da 8.4 milioni contro i 13.4 milioni di Hunger Games. Era a quota 257 milioni e chiuse a 295 milioni a fine corsa. Il Canto della Rivolta è a 277 milioni e probabilmente chiuderà intorno ai 320 milioni, oppure riuscirà a superare i 332 milioni dei Guardiani Marvel? Con 610 milioni di dollari già raccolti, un nuovo grande risultato per la saga.

Terza posizione per I Pinguini di Madagascar, spin-off della saga animata prodotta da Dreamworks, che non stanno convincendo in Italia così come nel mondo. Altri 7.3 milioni negli USA per il cartoon, che non ha in cassa che solamente 58 milioni, uno dei risultati più deboli di sempre per lo studio! Ancora forte la concorrenza di Big Hero 6, la nuova pellicola d’animazione che rappresenta la prima incursione della Walt Disney Pictures e nel mondo della Marvel (e primo film ad arrivare dopo il folle successo di Frozen). Altri 6,1 milioni di dollari per il film, che raggiunge i 185 milioni di dollari totali e supererà certamente la soglia dei 200 milioni finali entro Natale.

Buon esordio per la commedia scritta e diretta da Chris Rock, Top Five, capace con meno di 1000 schermi a disposizione di finire al quarto posto (7,2 milioni di dollari) con la miglior media della top-10 (oltre 7300 dollari!).

Continuano inoltre la loro corsa Interstellar, il kolossal sci-fi diretto dall’acclamato Christopher Nolan, che al suo sesto fine settimana nei cinema è capace di raccogliere altri 5.5 milioni di dollari per un totale di 166.8 milioni di dollari. Nel mondo ha superato proprio oggi i 600 milioni di dollari incassati, un risultato per nulla scontato per un film complesso, lungo quasi tre ore, e dedicato ad un pubblico principalmente adulto. Dietro troviamo Come ammazzare il capo 2, il sequel della commedia scorretta del 2011, con soli 43 milioni dopo tre settimane di programmazione (il primo incassò ben 117 milioni).

Tra le pellicole uscite in un numero di sale limitate, segnaliamo Wild, il film che regalerà una nuova candidatura agli Oscar per Reese Witherspoon (1.55 milioni, media 13mila dollari per schermo), così come The Imitation Game con Benedict Cumberbatch riesce a far incassare ben 35mila dollari a schermo (poco meno di 1 milioni in soli 25 cinema). Ottimo esordio per Vizio di Forma, la nuova pellicola di Paul Thomas Anderson, capace di far registrare la miglior media della classifica: oltre 66mila dollari a cinema (per un incasso di poco più di 300mila dollari in tre giorni)!

Cosa succederà il prossimo weekend con l’arrivo de Lo Hobbit, Annie e Una Notte al Museo 3?

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi, mentre su Cineguru trovate i dati completi della classifica.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Oscar 2021: annunciati i primi presentatori, da Zendaya a Harrison Ford 14 Aprile 2021 - 11:45

Sono stati annunciati i primi 15 presentatori della prossima Notte degli Oscar, che si terrà domenica 25 aprile.

Morto Lee Aaker, star de Le avventure di Rin Tin Tin 14 Aprile 2021 - 11:00

Nel corso della sua breve carriera tra gli anni '50 e '60 era apparso anche in Mezzogiorno di fuoco e Il più grande spettacolo del mondo

The Boys – Amazon annuncia un podcast in previsione degli Emmy 14 Aprile 2021 - 10:15

I primi due episodi del podcast di The Boys - dedicato alla seconda stagione - usciranno domani, e la distribuzione continuerà su base settimanale.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.