Condividi su

14 dicembre 2014 • 08:01 • Scritto da Valentina Torlaschi

EFA, ecco i vincitori degli Oscar europei. C’è anche l’Italia con Pif e Rak

Sono stati consegnati ieri sera i premi per la 26esima edizione degli European Film Awards, anche noti come gli 'Oscar Europei'. A vincere i premi più importanti è stato il polacco Ida (Miglior Film, regia, sceneggiatura, fotografia) ma anche l'Italia si è aggiudicata due riconoscimenti significativi per la miglior commedia con La mafia uccide solo d'estate e per il miglior pellicola d'animazione con L'arte della felicità.
Post Image
0

efa 2014 pif

Li chiamano EFA ma tutti sanno che in sostanza sono gli ‘Oscar Europei‘. Parliamo degli European Film Awards 2014, i riconoscimenti consegnati alle produzione del nostro continente assegnati, a inizio del mese di dicembre, da una giuria di oltre 3.000 addetti ai lavori. Ieri sera, durante un’elegante cerimonia di premiazione a Riga, sono stati annunciati i vincitori e, come ci si aspettava, ha trionfato Ida: il film drammatico diretto dal polacco-inglese Pawel Pawlikowski si è aggiudicato 4 riconoscimenti (miglior film, regia, sceneggiatura, fotografia) sulle 5 nomination. La pellicola racconta di una giovane ragazza in procinto di prendere i voti la cui vita viene però sconvolta da una sua lontana parente che, sopravvissuta alla II Guerra Mondiale, le svelerà un inconfessabile segreto. Dopo essere stato presentato al Festival di Toronto, Ida è uscito anche in Italia lo scorso marzo distribuito da Parthenos, e ora sembra essere ormai uno dei titoli forti anche per la gara agli Acadamy Awards per il film straniero.

Anche l’Italia è stata premiata con due riconoscimenti importanti in questi European Film Awards 2014: La mafia uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto in arte Pif è stato eletto Miglior Commedia Europea mentre il raffinato L’Arte della Felicità di Alessandro Rak, ambientato in questa Napoli post-apocalittica sommersa dai rifiuti ma pulsate di poesia, è stato scelto come il Miglior Film d’Animazione Europeo. Nulla da fare, invece, per Il capitale umano nominato per la miglior regia (Paolo Virzì) e la miglior attrice (Valeria Bruni Tedeschi), ma rimasto a bocca asciutta.

Larte Della Felicit Immagine Dal Film 7

Così Mad Entertainment e Aleteia Communication hanno commentato la vittoria di una piccola produzione come L’Arte della Felicità (presentato al Festival di Venezia 2013 e uscito nei nostri cinema l’anno scorso, qui la nostra recensione):

Eravamo come Davide contro Golia. Un film indipendente contro due mega produzioni francesi. Ha vinto Napoli, la sua arte, la sua creatività, la sua energia, i suoi talenti e la sua musica. Ha vinto
l’ anima di un gruppo di persone di una città difficile ma straordinaria. Ha vinto l’Anima perché siamo anime in azione.

Nella storia della manifestazione l’Italia ha vinto 6 volte il premio come Miglior Film e l’ultima volta è stata l’anno scorso con La grande bellezza: per il film di Sorrentino era stata una delle prime tappe verso la vittoria agli Oscar.

Di seguito l’elenco completo dei premi:

FILM EUROPEO 2014: IDA di Pawel Pawlikowski

COMMEDIA EUROPEA 2014: LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE di Pierfrancesco Diliberto

REGISTA EUROPEO 2014: Paweł Pawlikowski per IDA

ATTRICE EUROPEA 2014: Marion Cotillard in DUE GIORNI, UNA NOTTE (DEUX JOURS, UNE NUIT)

ATTORE EUROPEO 2014: TIMOTHY SPALL in MR. TURNER

FILM D’ANIMAZIONE EUROPEO: L’ARTE DELLA FELICITA’ di Alessandro Rak

DOCUMENTARIO EUROPEO 2014: MASTER OF THE UNIVERSE di Marc Bauder

SCENEGGIATORE EUROPEO 2014: Paweł Pawlikowski & Rebecca Lenkiewicz per IDA

CORTO EUROPEO: THE CHICKEN di Una Gunjak

RIVELAZIONE EUROPEA – Prix Fipresci: THE TRIBE (PLEMYA) di Myroslav Slaboshpytsky

PREMIO DEL PUBBLICO per il miglior film europeo: IDA di Pawel Pawlikowski

EUROPEAN FILM ACADEMY PREMIO ALLA CARRIERA: AGNES VARDA

CONTRIBUTO EUROPEO AL CINEMA MONDIALE: STEVE McQUEEN

PREMIO CO-PRODUZIONE EUROPEA – Prix Eurimages: ED GUINEY

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA EUROPEO – Prix CARLO DI PALMA 2014: Łukasz Żal & Ryszard Lenczewski per IDA

MONTATORE EUROPEO 2014: Justine Wright per LOCKE

SCENOGRAFO EUROPEO 2014: Claus-Rudolf Amler per THE DARK VALLEY (DAS FINSTERE TAL)

COSTUMISTA EUROPEO 2014: Natascha Curtius-Noss per THE DARK VALLEY (DAS FINSTERE TAL)

COMPOSITORE EUROPEO 2014: Mica Levi per UNDER THE SKIN

SOUND DESIGNER EUROPEO 2014: Joakim Sundström per STARRED UP

Fonte: EFA

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *