L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Bruce Campbell svela nuovi dettagli su Evil Dead, la serie basata sulla trilogia di Sam Raimi

Di Lorenzo Pedrazzi

ash-copertina

Lo scorso novembre vi abbiamo riportato una graditissima notizia: Starz ha ordinato la produzione di una serie tv basata sul franchise di Evil Dead (noto in Italia come La casa), che sarà composta da dieci episodi di trenta minuti ciascuno, e andrà in onda nel 2015. Intitolato Ash vs. Evil Dead, lo show sarà un vero e proprio sequel de L’armata delle tenebre, terzo e ultimo film della saga, con Bruce Campbell ancora nel ruolo di Ash: un commesso di supermercato, libertino e dongiovanni, che ha trascorso gli ultimi tre decenni evitando di crescere e di assumersi delle responsabilità. Si dà il caso, però, che Ash sia anche un cacciatore di mostri armato di fucile e motosega, quest’ultima montata al posto della mano; così, quando una piaga mortale minaccia di distruggere tutta l’umanità, Ash è finalmente costretto ad affrontare i suoi demoni, sia quelli interiori sia quelli… reali. Sam Raimi dirigerà l’episodio pilota, scritto da lui stesso insieme al fratello Ivan Raimi (suo co-sceneggiatore per vari film, tra cui Darkman) e Tom Spezialy (Chuck).

Ebbene, Bruce Campbell è stato recentemente intervistato da Entertainment Weekly, e ha svelato nuovi dettagli sulla serie. Qui di seguito potrete leggere una sintesi schematica delle sue rivelazioni, ma prima chiariamo il contesto: all’inizio dello show, ritroveremo Ash che vive in una roulotte e fa il commesso nell’ennesimo ipermercato, ma il ritorno dei terribili Deadites lo costringe a mettersi in viaggio con due giovani colleghi (e, ovviamente, il suo fucile) per affrontare questa nuova minaccia.
Ecco il contenuto delle sue dichiarazioni:

– La decisione di realizzare una serie tv è nata dalla consapevolezza che girare un altro film sarebbe stato troppo costoso. Lo show permetterà di approfondire sia la storia sia il personaggio: «Ash avrà probabilmente più dialoghi in una singola stagione di quanti ne abbia avuti in tre film».

– Ash sarà ancora un antieroe che dice parolacce e pensa di sapere tutto. Un tizio privo di qualità apprezzabili… solo un uomo qualunque che lavora per S-Mart, pieno di difetti.

– Ash, però, dovrà combattere anche i suoi demoni interiori: proverà il senso di colpa di chi è sopravvissuto, lasciandosi dietro una lunga scia di morte. È un veterano di guerra, emotivamente ferito, e non vuole parlarne. Però, nonostante sia fondamentalmente un idiota, è il tizio che vorresti accanto a te in battaglia, perché non si tira mai indietro.

– Il protagonista sarà affiancato da altri due personaggi regolari, più giovani di lui, che lo aiuteranno a combattere il Male. Saranno un ragazzo e una ragazza. Con il primo, Ash stabilirà un legame di amicizia virile, mentre con la seconda intratterrà un rapporto paterno (poiché la ragazza avrà l’età per essere sua figlia). Gli attori che interpreteranno questi personaggi non sono stati ancora scritturati.

– Nella serie, il comportamento dei Deadites sarà guidato da alcune “regole”, e il loro ritorno sarà dettato da ragioni precise: il Male sorgerà per mettere alla prova l’uomo “medio”, e verificare se sia in grado di dominare la Terra, o se invece i morti viventi debbano prendere il suo posto. Si dà il caso che il suddetto “uomo medio” sia proprio il nostro Ash!

evil dead

– Pur trattandosi di splatterstick (la commistione tra horror splatter e comicità slapstick), lo show non sottovaluterà la sua componente orrorifica e spaventosa. Inoltre, Starz non pone alcun limite, quindi ci sarà spazio per gli eccessi sanguinolenti che i fan desiderano vedere: «Abbiamo intenzione di offrir loro una grande esplosione di viscere. La maggior parte delle quali si riverserà su di me, sfortunatamente».

– Sam Raimi, oltre a scrivere e dirigere il primo episodio, sarà coinvolto lungo tutto l’arco della stagione come produttore esecutivo, e anche nella post-produzione.

– Come ne L’Armata delle Tenebre, anche lo show farà uso di effetti visivi molto variegati: non solo CGI (che resta piuttosto costosa), ma anche molti effetti pratici.

– la collaborazione di Starz è stata preziosa, e ha lasciato il controllo creativo agli autori, senza ingerenze di alcun tipo.

È interessante il fatto che i singoli episodi dureranno mezzora ciscuno, formato ideale per un prodotto che punta molto sul parossismo e sulla comicità, oltre che sull’azione. Ash Vs. Evil Dead debutterà su Starz verso la fine del 2015.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sulla scena del delitto: Il caso del Cecil Hotel, il trailer della docuserie Netflix 26 Gennaio 2021 - 21:30

La nuova docuserie true crime di Joe Berlinger, regista de Il caso Bundy, dal 10 febbraio su Netflix

Vikings: Valhalla – Ecco il cast dello spin-off di Netflix 26 Gennaio 2021 - 20:50

Le riprese della prima stagione di Vikings: Valhalla sono state concluse, ecco il cast dello spin-off di Netflix

E domani un altro mondo: Netflix acquista il potenziale candidato tedesco agli Oscar 26 Gennaio 2021 - 20:45

Il film di Julia von Heinz, attaccato dai neonazisti tedeschi, approderà sulla piattaforma entro fine aprile

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.