L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Wonder Woman, nuovi rumor su una regista donna. Bigelow, Leder o MacLaren?

Di Valentina Torlaschi

batman-v-superman-wonder-woman-gal-gadot-slice

Nuovi rumor sul futuro di Wonder Woman. Il personaggio sarà introdotto in Batman v Superman: Dawn of Justice nel 2016 per poi venir sviluppato nel primo capitolo della Justice League nel 2017 e avere un proprio film solista sempre nel 2017. Nei panni dell’iconica amazzone troveremo l’attrice israeliana Gal Gadot; questo il dato certo, le indiscrezioni parlano invece del possibile regista. Anzi, dellA possibile regista, dato che a quanto pare sarà donna.

L’idea di una “regia al femminile” era già venuta fuori il mese scorso quando The Hollywood Reporter aveva scritto che la Warner voleva una donna dietro la macchina da presa per il film su Wonder Woman. Ora questa ipotesi viene ulteriormente confermata da Lexi Alexander: la regista di Green Street Hooligans e Punisher: War Zone è stata intervistata da Forbes e, alla domanda se sarebbe stata lei a dirigere il cinecomic sulla super-erorina Dc, ha risposto negativamente: «Non so dirvi se mi hanno preso in considerazione oppure no, di certo non mi hanno contatto». Lexi ha però poi rivelato di aver sentito in prima persona di diversi rumor sul fatto che lo Studio sia effettivamente alla ricerca di una regista donna.

Ho sentito che Warner ha fatto un’offerta a una regista. Se lei dicesse di sì, sarebbe un bel colpo e renderebbe felici tutti, inclesa me. Anche se, a fare questo film, si sarebbe schiacciati da un’enorme: se una regista donna dovesse poi fallire, dopo tutti penserebbero che il genere femminile fa schifo nelle regia…

La regia al femminile per Wonder Woman sembra dunque un dato di fatto ormai. Ma chi potrebbe essere la prescelta? Per Mark Hughes di Forbes, la shortlist della Warner Bros. includerebbe Kathryn Bigelow (Zero Dark Thirty), Catherine Hardwicke (Twilight), Mimi Leder (Deep Impact), Karyn Kusama (Girlfight) e Julie Taymor (Spider-Man: Turn off the Dark).

In attesa di conferma ufficiali, vi ricordiamo che l’uscita di Wonder Woman è prevista per il 23 giugno 2017; l’appuntamento con Batman v Superman: Dawn of Justice nei cinema è invece fissato per il 24 marzo 2016. Segnaliamo infine che, dati i suoi impegni consistenti nel mondo dei cinecomic e nei panni di Wonder Woman, l’attrice  Gal Gadot avrebbe rinunciato a girare la nuova versione di Ben-Hur prodotta dalla MGM. Lo riporta The Wrap. Qui qualche dettaglio sulla trama del fim che, a quanto pare, sarà un prequel.

Fonte: CBM


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Dragon Ball Super: Super Hero, teaser e il design dei personaggi 24 Luglio 2021 - 15:21

Il teaser trailer di Dragon Ball Super: Super Hero, in uscita nel 2022, mostra il modello 3D di Goku. Inoltre i design di Piccolo, Pan, Krillin e di due nuovi personaggi

Shazam! Fury of the Gods – Djimon Hounsou in una foto dal set 24 Luglio 2021 - 15:00

Djimon Hounsou tornerà nel ruolo del Mago, come possiamo vedere in questa nuova foto dal set di Shazam! Fury of the Gods.

The Green Knight – Dev Patel e Alicia Vikander nella prima clip 24 Luglio 2021 - 14:00

Alicia Vikander sveglia Dev Patel con un secchio d'acqua fredda nella prima clip di The Green Knight, il raffinato fantasy di David Lowery.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.