L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

#ScreenTweet – Interstellar riscalda Twitter!

Di Andrea Piergentili

poster_interstellar (1)

Il problema dei film di Christopher Nolan è, appunto, Christopher Nolan. Se i suoi film venissero pubblicati sotto falso nome probabilmente la gente li andrebbe a vedere, si farebbe un’opinione e poi ne discuterebbe. Invece no, i film di Nolan sono un capolavoro assoluto o un insulto alla storia del cinema a prescindere, già da settimane prima che escano in sala si trovano sostenitori di entrambe le tesi. Però, tanto per fare gli alternativi, proviamo a parlare di Interstellar come se fosse un film e non un film di Christopher Nolan.

 

 

Il film di Christopher Nolan è ambientato in uno sfigatissimo futuro in cui le risorse energetiche e il cibo scarseggiano. I raccolti si riducono drasticamente di anno in anno per via di una piaga, ovvero continue tempeste di sabbia e polvere, e sembra che si riesca a produrre soltanto mais. Si pensa ad un complotto dei celiaci. Comunque ha ragione mia nonna, la polvere ci ucciderà tutti.

Matthew McConaughey, il cui cognome ha almeno dieci pronunce diverse, interpreta il protagonista, Cooper, un ex pilota spaziale che si è dato all’agricoltura per via della piaga: braccia rubate all’aeronautica. Tramite sua figlia Murph (Mackenzie Foy Jessica Chastain) si ritrova nella base top secret della NASA. È assurdo cosa può inventarsi un padre per non portare la figlia a fare shopping.

Qui il professor Brand (Michael Caine) gli spiega, tramite una supercazzola in gergo astrofisico che tutti in sala hanno fatto finta di capire, che l’unica speranza per i terrestri è abbandonare la Terra e cercare un pianeta che possa ospitare la vita, possibilmente privo di leghisti che vogliano rispedirli a casa loro.tumblr_neq28vliNf1rifi6ao1_500

A Cooper viene quindi chiesto di partire per lo spazio, attraversare un wormhole, ritrovarsi in un punto imprecisato dell’universo dove dovrà esplorare tre pianeti che orbitano intorno ad un buco nero, senza sapere se e quando tornerà. Gratis. Però pare che faccia curriculum, quindi accetta.

Parte quindi insieme ad Amelia Brand (Anne Hathaway), Doyle (Wes Bentley),  Romilly (David Oyelowo) e due robot fatti di LEGO. Il viaggio, per motivi che tutti faremo finta di comprendere alla perfezione, avrà durate diverse sulla Terra, sull’astronave e sui pianeti da esplorare, c’è quindi la necessità di ibernarsi per non invecchiare. Capita quindi che ogni tanto un membro dell’equipaggio venga messo sotto sale, lasciato in frigo per decenni e poi servito con patate e rosmarino al suo risveglio.

interstellar-matthew-mcconaughey-anne-hathaway-david-oyelowo

 

La critica che più di frequente viene mossa al film di Christopher Nolan è relativa alla durata. In effetti tre ore di supercazzole astrofisiche possono risultare un po’ pesanti. Probabilmente sostituendo tutti gli spiegoni scientifici con un “è così e basta poiché lo dico io che sono vestito da scienziato, stacce” come succede nella maggior parte dei film di fantascienza, la durata sarebbe stata più sostenibile e qualcuno avrebbe visto anche il finale del film invece di sognarlo o farselo raccontare dal vicino.

 

 

Per concludere, qualche spoiler, che non fa mai male:

 

 

QUI trovate il nostro Videocommento

QUI i commenti a caldo di Roma e Milano


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Al nuovo gusto di ciliegia: nuovo trailer per la serie Netflix con Rosa Salazar 30 Luglio 2021 - 21:15

Creata da Nick Antosca (Antlers), la serie sarà incentrata su una vendetta soprannaturale dagli effetti allucinogeni nella Hollywood anni '90

The Menu: Nicholas Hoult reciterà nella commedia con Anya Taylor-Joy 30 Luglio 2021 - 20:30

Nicholas Hoult reciterà nella commedia thriller The Menu con Anya Taylor-Joy, Ralph Fiennes e Hong Chau.

Jungle Cruise – Tutto ciò che c’è da sapere sul film Disney con The Rock e Emily Blunt 30 Luglio 2021 - 20:00

Jungle Cruise è arrivato dopo le sale anche su Disney+: ecco tutto ciò che c'è da sapere sul film!

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.