L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Potrebbe essere questa la trama del film sui Fantastici 4?

Di Marlen Vazzoler

fantastic-four-cast-kate-mara-miles-teller-michael-b-jordan-jamie-bell-600x391

Sta girando su Reddit e sul forum di Superhero Hype, dallo scorso fine settimana, una sinossi del nuovo film sui Fantastici Quattro. Le recenti dichiarazioni di Toby Kebbell sul personaggio di Victor Doomashev corrispondono a quello che troviamo in questo riassunto ma non sappiamo quanto sia davvero affidabile. Inoltre sono stati effettuati dei cambiamenti che i fan più accesi potranno trovare alquanto discutibili, soprattutto sul personaggio di Ben.

ultimate-fantastic-four

POTENZIALI SPOILER

Reed è un geniale commesso di un negozio, dove lavora con Ben. I genitori di Reed non si preoccupano di lui, e il padre di Ben è un tipo violento. I due sono buoni amici e si guardano a vicenda le spalle. Reed scrive un articolo accademico sul teletrasporto per il community college che frequenta, che attira l’attenzione del dottor Franklin Storm, amministratore delegato del centro di ricerca Baxter Building.
Storm ha un figlio, Johnny, e una figlia adottiva, Sue, il cui padre era un vecchio compagno di Storm morto in un esperimento andato male. Johnny e Sue sono due festaioli, e Sue è particolarmente sprezzante nei confronti della scienza. Reed e Sue non vanno d’accordo in un primo momento.
Victor Doomashev è un programmatore anti-sociale dell’Europa orientale e un hacktivista che si fa chiamare “Doom”. Odia l’1%, in particolare Storm, il quale sostiene la corruzione della scienza a scopo di lucro.

Storm usa l’articolo di Reed per completare alcune equazioni di una macchina che serve per accedere ad un’altra dimensione, la N-Zone. Reed invita Ben a guardare l’accensione della macchina. Anche Sue e Johnny si trovano lì. Doom riesce a introdursi nel server del Baxter Building e a utilizzare un virus informatico per danneggiare la macchina, che esplode. Reed, Sue, Johnny e Ben vengono esposti all’energia di un altro mondo e diventano dei mutanti con dei poteri che non riescono a controllare.

Storm li porta al Baxter Building e crea degli abiti di contenimento per i loro poteri. I quattro cominciano a addestrarsi. Inoltre Reed e Storm iniziano a sviluppare un modo per invertire l’incidente. Sue incolpa di tutto Reed, ma alla fine i due diventano amici e poi una coppia. Ben può riprendere le sue sembianze umane  quando non è in pericolo, interrompendo i suoi poteri. Johnny cambia colore in base all’intensità del calore e Sue ha qualche potere al limite della telecinesi. Reed è praticamente Reed.

fantastic-four-cosa

Doom scopre che i quattro hanno acquisito dei poteri e si arrabbia per non essere stato lui il beneficiario, così idea un piano per entrare nel Baxter Building e accedere alla N-Zone attraverso la macchina che è stata ricostruita. Come distrazione usa un gruppo di droni militari rubati, i “Doombots”, che riprogramma e a cui ordina di attaccare l’edificio. Per la prima volta i quattro lavorano insieme come squadra e salvano delle persone.
Doom attiva la macchina e ottiene il potere della tecnopatia o qualcosa del genere, fondamentalmente può provocare delle esplosioni di energia e comandare le macchine. Ne consegue una lotta. La macchina raggiunge un punto critico e per evitare che esploda e distrugga la città, i quattro vanno nell’N-Zone e Storm chiude l’entrata.

Prima del raggiungimento della massa critica parte un conto alla rovescia. All’interno della N-Zone, i quattro combattono di nuovo Doom, dove alla fine riescono a intrappolarlo e lo abbandonano dopo che questo si è sfigurato per aver assorbito troppo potere. I quattro riescono a fuggire, ma Ben è quello che ci rimette alla fine. Per proteggere Reed si trasforma e non riesce più a riconquistare la sua forma umana.
La macchina è distrutta, Doom è sparito, i quattro hanno imparato a lavorare come una squadra, e Reed giura di trovare una cura per Ben. E finisce così.

FINE SPOILER

Ripetiamo non sappiamo quanto sia affidabile questa trama.

Sono due i cambiamenti che saltano più all’occhio: Reed che lavora come commesso e frequenta un community college e Ben che può trasformarsi nella Cosa solo quando è in pericolo, un po’ come Hulk.

Prodotto dalla 20th Century Fox e da Matthew Vaughn e diretto da Josh TrankFantastici Quattro uscirà nelle sale il 7 agosto 2015. Nel cast del film troviamo Kate Mara nei panni di Sue Storm/la Donna Invisibile, Miles Teller in quelli di Reed Richards/Mr. Fantastic, e Jamie Bell come Ben Grimm e Michael B. Jordan come Johnny Storm/La Torcia umana, Toby Kebbell in quelli di Victor Doomashev/Destino.

Fonte CBM


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bridgerton: le riprese della stagione 2 sono finalmente ripartite 3 Agosto 2021 - 21:30

La lavorazione della serie Netflix era stata fermata a metà luglio in seguito a due casi di Covid, ma lo showrunner rivela che ora è ricominciata

Killers Of The Flower Moon: Brendan Fraser nel cast del film di Scorsese 3 Agosto 2021 - 21:00

L'attore è inoltre entrato nel cast di Brothers, la nuova commedia del regista di Palm Springs interpretata da Peter Dinklage e Josh Brolin

Cenerentola: il trailer del musical Amazon con Camila Cabello 3 Agosto 2021 - 20:20

La rilettura della classica fiaba arriverà su Amazon Prime Video il 3 settembre

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.