Condividi su

01 novembre 2014 • 11:00 • Scritto da Marlen Vazzoler

Lucca 2014 – Intervista esclusiva a Masasumi Kakisaki, l’autore di Rainbow e Green Blood

La conferenza stampa e la nostra videointervista esclusiva al maestro Masasumi Kakizaki, l'autore di Rainbow, Green Blood e Bestiarius, ci parla del suo stile e dell'importanza dei legami nelle sue opere...
Post Image
0

masasumi-kakizaki-00

La carriera di Masasumi Kakizaki comincia nel 2001, con la pubblicazione della storia breve Tops sulla rivista Bessatsu Young Sunday, seguita poco dopo dalla serializzazione del manga fantascientifico Gene-X, pubblicato in Italia dalla Panini, sceneggiato da Kentaro Fumizuki. Ma è con la pubblicazione di Rainbow, questa volta su testi di George Abe, che il maestro Kakizaki comincia a definire il suo stile grafico e a ottenere la fama. L’opera, conclusa in Giappone nel 2010, ma ancora in corso di pubblicazione in Italia, ha vinto nel 2005 lo Shogakukan Manga Award a pari merito con l’opera Taiyō no mokushiroku, nella categoria generale. Inoltre è stata adattata in una serie animata della Madhouse che copre i primi 10 volumetti del manga.

Dopo aver raccontato in Rainbow le storie di sette adolescenti rinchiusi in un riformatorio, nel Giappone degli anni cinquanta ancora in ginocchio dopo gli eventi della seconda guerra mondiale, il maestro Kakizaki comincia a lavorare anche come sceneggiatore dei due volumi autoconclusivi Kansen Rettou sulla diffusione di un virus mortale, e il thriller horror Hideout, dichiaratamente ispirato alle opere di Stephen King.

masasumi-kakizaki-01

Nel 2011 torna a lavorare su una storia di più ampio respiro, un western in cui è evidente l’influenza cinematografica dei spaghetti western, nella composizione delle tavole e nel pov usato, intitolata Green Blood. La storia di due fratelli cresciuti a New York a Five Points.

masasumi-kakizaki-02

L’ultima opera dell’autore, presentata in questi giorni a Lucca Comics and Games sempre dalla Panini, è Bestiarius un fumetto storico fantastico, dove per la prima il maestro Kakizaki scrive per un pubblico giovane e non maturo (le opere precedenti erano dei seinen, questo è il suo primo shonen, ndr.). La storia è ambientata nell’antica Roma, e racconta la vita di due inusuali gladiatori umani, Fin allevato da una viverna, e Zeno, il fratello minore di un minotauro.

Di seguito potete vedere la nostra intervista esclusiva con il maestro, in cui ci parla di Green Blood, Hideout e Rainbow.

masasumi-kakizaki-03

Quello che vedete qui sopra è il disegno che il maestro Kakizaki ha dedicato a Screenweek e a tutti i suoi fan.

Lucca 2014 – Le mostre di Gundam, Shinichi Wakasa e Robots & Characters Evolution

Sabato 1 novembre sarà possibile incontrare il maestro Kakizaki alle 17.30 all’Auditorium Fondazione Banca del Monte, per l’incontro Far West – Japan vs Italy e Domenica 2 novembre alle 12.00 presso la Sala Tobino Palazzo Ducale per Apocalisse – con Nicola Peruzzi, Marco Lupoi, Sara Mattioli, Alessandra Marchioni, Elena Zanzi, Marco Ricompensa, Mattia Dal Corno. E alle 15.00 al Japan Town presso la Sala Incontri per Mai viste bestie così!!

Lucca Comics & Games, il Festival internazionale dedicato al fumetto, al gioco e all’illustrazione, si terrà a Lucca fino al 2 novembre.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *