L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

James Cameron parla dei sequel di Avatar e di Oculus Rift

Di Marlen Vazzoler

james-cameron-laguna-beach

James Cameron non è un fan dell’Oculus Rift, lo schermo indossato sul viso che ti consente di sperimentare la realtà virtuale, sviluppato da Oculus VR comprato la scorsa primavera da Mark Zuckerberg.

“Sembra che ci sia molto entusiasmo attorno a qualcosa che è francamente una noia”.

Ha detto il filmaker alla conferenza del Wall Street Journal che si è tenuta a Laguna Beach.

“La domanda che mi sono sempre posto è, quando sarà maturo, quando verrà accettato dal grande pubblico, quando la gente comincerà a creare in VR e come sarà? Quale sarà il livello di interattività con l’utente oltre al ‘stare fermo e guardarmi intorno’. Se vuoi muoverti attraverso la realtà virtuale è chiamato video gioco, ed è in giro da una vita.
L’Oculus Rift va bene, ha un buon display per quel genere di cose”.

Ma Cameron non è estraneo alla realtà virtuale, nel 1995 ha ideato e sceneggiato un film (Strange Days) basato su questo argomento, che si dimostrò un vero e proprio flop.

“Ho ricevuto una chiamata da Rupert [Murdock] dopo la sua uscita, ed è andata così ‘Non più [qualcosa] come questo per piacere’ Questo è tutto quello che è stato detto e ho pensato che fosse stato molto signorile”.

Ma Cameron ha anche parlato del budget dei sequel di Avatar e delle misure che sta prendendo per la riduzione dei costi, ovvero riprendere contemporaneamente i tre sequel.

“Letteralmente cattureremo gli attori tutti allo stesso tempo, faremo tutta la fotografia live allo stesso tempo, è un po’ come girare una miniserie. Quindi teoricamente è un buon modo per ammortizzare le spese che si spera saranno più basse del costo del primo film (200 milioni, ndr.)”.

Il filmaker ha lasciato intendere che il prototipo del sistema usato da Avatar è evoluto sin dal primo film, sarà più user-friendly e permetterà di eliminare passaggi inutili. Cameron nota che nel caso di questi film, la parola riprendere (filming, ndr.) è diventata obsoleta in quasi ogni aspetto, visto che la forografia occupa solo il 20/25% del film, tutto il resto viene generato dal computer.

Qui potrete rivivere la nostra esperienza all’Oculus Rift del BFI IMAX di Londra di Interstellar.

Avatar 2 uscirà nel dicembre 2016 mentre Avatar 3 e Avatar 4, usciranno rispettivamente nel dicembre 2017 e nel dicembre 2018.

Fonte THR


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cenerentola: il trailer del musical Amazon con Camila Cabello 3 Agosto 2021 - 20:20

La rilettura della classica fiaba arriverà su Amazon Prime Video il 3 settembre

The Liar: Asa Butterfield e Jeff Goldblum nel film dal romanzo di Stephen Fry 3 Agosto 2021 - 20:15

Un racconto di formazione a tema LGBTQ+ scritto e diretto dall'esordiente Tony Hagger

David Ayer chiude la questione Suicide Squad con una lettera ai fan 3 Agosto 2021 - 19:30

Un commento su Twitter ha fatto innervosire il regista, che ha finalmente rivelato il perché del suo silenzio su Suicide Squad

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.