Condividi su

08 novembre 2014 • 08:38 • Scritto da Leotruman

Interstellar incassa quasi 500mila euro di venerdì in Italia!

Continua la corsa di Interstellar in Italia e nel mondo. Si parla di quasi mezzo milione di euro raccolto anche ieri dal kolossal di Christopher Nolan, che negli USA finirà probabilmente dietro al cartoon Big Hero 6, ma allo stesso tempo sta facendo registrare un'ottima partenza per un film in 2D che dura quasi 3 ore. Ecco i dati del venerdì:
Post Image
0

Interstellar Poster

Nuovo aggiornamento con gli incassi italiani e americani di Interstellar, lo sci-fi diretto dall’acclamato Christopher Nolan (la mente dietro Inception e la trilogia del Cavaliere Oscuro) che vede come protagonista un sorprendente Matthew McConaughey.

Si parla di 484mila euro raccolti nella giornata di venerdì, con un’ottima media di oltre 900 euro per copia (530 gli schermi monitorati ieri): ricordiamo che il film è in 2D e non gode del sovrapprezzo 3D. Il totale è di 777mila euro dopo 48 ore di programmazione, pronto a questo punto ad esplodere nella giornata anche grazie agli spettacoli pomeridiani.

Negli USA, dove il film è uscito in oltre 3500 cinema americani (370 IMAX), dovrebbe raccogliere circa 52 milioni nei tre giorni secondo le nuove stime, finendo al secondo posto dopo Big Hero 6, il cartoon targato Disney, che sta facendo registrare ottimi incassi e dovrebbe raccogliere 54-56 milioni nel weekend (ma forse anche 60 milioni).

Ricordiamo che Interstellar però dura quasi 3 ore (169 milioni), escluse pubblicità iniziali ed intervallo, quindi può beneficiare di un numero inferiore di spettacoli quotidiani (Big Hero 6 è inoltre in 3D). Molti spettatori hanno programmato di andare a vederlo con calma nel weekend, anche perché i valori di tracking sono molto alti nel pubblico over 35 anni (in particolare maschile), che non corre di certo in sala nelle prime ore come per i cinecomic Marvel o Hunger Games.

Interstellar è ritenuto inoltre uno “long-distance runner”, non uno sprinter, proprio come Gravity lo scorso anno (che però durava la metà, 90 minuti, ed era in 3D): il film di Cuaron partì con 170mila euro in Italia, per incassare 296mila euro di venerdì: chiuse a quota 6.5 milioni. Negli USA esordì con 55 milioni per avere una tenuta pazzesca e raccogliere oltre 270 milioni a fine corsa. Stesso discorso per Inception, che incassò 62 milioni il primo fine settimana, per chiudere a ben 292 milioni dopo una delle migliori corse al botteghino degli ultimi anni (825 milioni nel mondo, 10.7 milioni in Italia).

QUI potete leggere la nostra recensione e scrivere il vostro commento sul film.

Proseguendo con la classifica italiana troviamo la nuova commedia di Ficarra e Picone, Andiamo a quel Paese, con 282mila euro (buona la media di oltre 700 euro), mentre Dracula Untold continua a rimanere sul podio con 224mila euro (-57% rispetto allo scorso venerdì), per un totale di quasi 3.3 milioni di euro. Buona tenuta per Confusi e Felici, con protagonista Claudio Bisio e Marco Giallini, che perde solo il 39% rispetto alla scorsa settimana: altri 157mila euro e sfiorati i 2.2 milioni, anche se la concorrenza di Ficarra e Picone inizia a farsi sentire. Quinta posizione per Doraemon – Il Film, che ieri ha incassato 96mila euro (media 400 euro), ed è pronto ad esplodere oggi e domenica.

A domani per un nuovo aggiornamento!

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi, mentre su Cineguru trovate i dati completi della classifica.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *