L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Il regista premio Oscar Mike Nichols muore a 83 anni

Di Marlen Vazzoler

mike-nichols

Mike Nichols, uno dei pochi filmaker in grado di vincere l’EGOT (Emmy, Golden Globe, Oscar e Tony) – nel 1968 vinse l’Oscar, il Golden Globe e il Bafta per la regia di Il Laureato, nel 1977 ottenne il Tony per il musical di Annie, considerato la miglior opera di quell’anno – è morto ieri sera per un attacco cardiaco all’età di 83 anni.

La notizia è stata diffusa dal presidente dell’ ABC News James Goldston con una nota allo staff questa mattina.

“Squadra

Sto scrivendo una notizia molto triste, il marito di Diane, l’incomparabile Mike Nichols, è scomparso improvvisamente mercoledì sera. Aveva 83 anni.

In una carriera trionfale che si è estesa per più di sei decenni, Mike ha creato alcune delle opere più rappresentative del cinema americano, della televisione e del teatro – un sorprendente canone che va da Il laureato, Una donna in carriera, e Chi ha paura di Virginia Wolff a Closer, La guerra di Charlie Wilson, Annie, Spamalot, Piume di struzzo, e Angels in America. Era un vero visionario, ha vinto i più alti onori nel campo delle arti per il suo lavoro come regista, scrittore, produttore e comico ed è stato uno dei pochi a vincere l’EGOT – un Emmy, un Grammy, un Oscar e un Tony.

Nessuno era più appassionato sul suo mestiere di Mike. Si era da poco immerso in un nuovo progetto per la HBO, l’adattamento di “Master Class“, l’opera di Terrence McNally vincitrice del Tony Award sulla leggenda della lirica Maria Callas. Il progetto l’aveva riunito con Meryl Streep, una delle sue più frequenti collaboratrici. Una volta ha detto di Mike, “Nessuna spiegazione del nostro mondo potrebbe essere completa e nessun suo racconto o immagine sarebbe così ricco, se non avessimo te,” nel suo saluta a uno degli artisti essenziali dei nostri tempi.

Uno dei più grandi drammaturghi del mondo, Tom Stoppard, ha detto, “È un donatore, è bravo a dare conforto e gioia, è bravo a migliorare un’ora brillante e a illuminare l’oscurità, e, naturalmente, è eccezionalmente divertente… Per me è il meglio dell’America”.

Mike aveva uno spirito frizzante e una mente brillante. Amato da tanti nel cinema, nella televisione e a Broadway, non c’era gioia più grande nella sua vita, della sua famiglia, e naturalmente della nostra Diane Sawyer. Una storia d’amore vera e bella, Mike e Diane erano sposati da 26 anni. Lascia dietro di sé tre figli – Daisy, Max e Jenny – e quattro meravigliosi nipoti.

So che molti di voi vorranno condividere le loro condoglianze con Diane. La famiglia terrà un piccolo, servizio privato questa settimana, e un memoriale si terrà in una data successiva. Fino ad allora, vi pregi di unirvi a me nel pregare per Diane, i figli di Mike, i nipoti e le loro famiglie.

James”

L’anno scorso Nichols aveva preso in considerazione di tornare a lavorare con Abrams per il film One Last Thing Before I Go, con Daniel Craig come possibile protagonista ma il progetto non è mai partito.

Nel 2012 è tornato al teatro con Morte di un commesso viaggiatore all’Ethel Barrymore Theatre, per 16 weeks. Nichols ha diretto Philip Seymour Hoffman nel ruolo di Willy, Andrew Garfield in quello di Biff, e Linda Emond in quello di Linda. L’opera fu nominata a 8 Tony e ne vinse due: per il miglior revival e la migliore regia.

Il cinema e il teatro americano non sarebbero gli stessi senza la figura di Mike Nichols che con le sue opere ha contribuito a plasmare e a ridefinire.

Lo ricordiamo con questo bellissimo discorso di Meryl Streep:

Fonte The Wrap


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Waterworld: in arrivo una serie TV sequel del film 30 Luglio 2021 - 13:00

L'idea è quella di ambientare la serie vent'anni dopo il film e incentrarla sugli stessi personaggi. Dan Trachtenberg (10 Cloverfield Lane) la dirigerà

Batgirl: J.K. Simmons in trattative per tornare nei panni di James Gordon 30 Luglio 2021 - 12:28

L'attore potrebbe riprendere il ruolo del Commissario di Gotham City nel film incentrato sulla figlia del personaggio, Barbara Gordon

The Flash – Incidente sul set con la moto di Batman, ferito un operatore 30 Luglio 2021 - 12:00

Un operatore si è scontrato con la moto di Batman durante le riprese di The Flash a Glasgow, ma per fortuna non ci sono state conseguenze gravi.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.