Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2014/10/slee-720x400.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Sleeping Dogs Definitive Edition: La Recensione

Sleeping Dogs Definitive Edition: La Recensione

Di Fabrizio Tropeano

slee-720x400

Ci son alcuni titoli che, nel bene e nel male, hanno lasciato un’impronta indelebile all’industria videoludica: tra questi spicca sicuramente GTA, che è stato in grado di cambiare il modo di videogiocare, ma al tempo stesso ha spinto produttori e sviluppatori a gettarsi a capofitto nella creazione di cloni del titolo Rockstar Games, con risultati spesso tutt’altro che positivi.

Sleeping Dogs, un paio di anni fa, in realtà si collocava su questa scia con una storia tutta sua: concepito in un primo momento come reboot della serie True Crime e bloccato da Activision, è stato poi resuscitato da Square Enix. Dopo il discreto successo ottenuto su Playstation 3 ed Xbox 360, è arrivata in questi giorni la Definitive Edition per Playstation 4 ed Xbox One (oltre che per PC) di cui vi parleremo nei prossimi paragrafi.

Nel gioco vestiremo di nuovo i panni di Wei Shen, un poliziotto infiltrato nella criminalità organizza e la sua missione è smantellare le Triadi di Hong Kong dall’interno. Ma procedendo con la storia, Wei arriverà a mettere in dubbio le proprie motivazioni, ritrovandosi coinvolto oltre ogni limite negli eventi.

La trama è ben congegnata e piuttosto adrenalinica, anche se vissuta da personaggi di poco spessore: a parte il protagonista infatti, i comprimari avrebbero meritato una maggior caratterizzazione, caratteristica che in titoli di questo genere spesso fa la differenza. Come si accennava, siamo di fronte ad un free roaming, dove, tra una missione principale e l’altra potrete dedicarvi alle attività che più vi aggradano, come cantare al karaoke, comprare abiti e auto, scommettere nei combattimenti tra galli e tanto altro.

Ma rispetto a tanti titoli della concorrenza, Sleeping Dogs anche a distanza di due anni dalla sua prima uscita, risulta essere un titolo molto divertente da giocare, grazie ad alcune felici scelte di gameplay, primo fra tutti il sistema di combattimento ripreso a forza dalla serie Batman Arkham, che consente di eseguire combo fluidissime in mezzo a tantissimi avversari.

Eccezionali anche le fasi da racing game, con un sistema di guida arcade che restituisce al giocatore tanta adrenalina ed un forte senso dii velocità. Anche le sezioni più shooter non sono da meno, con un uso del bullet time efficace quanto originale: si attiverà infatti quando salteremo un ostacolo o sparando ai nemici dal finestrino della propria auto.

sleeping-dogs-definitive-edition-world_1920

Il passaggio alle console next generation, regala inoltre a Sleeping Dogs  modelli dei personaggi notevolmente migliorati così come location e particolari molto più dettagliati: se non avessimo saputo che si trattava di una rimasterizzazione, avremmo pensato senza dubbio ad un titolo “nativo” per Playstation 4 ed Xbox One. Assolutamente da dieci e lode il sonoro, con doppiaggi di altissimo livello che annovera nomi del calibro di Emma Stone, Lucy Liu e Tom Wilkinson (tutto rimasto in inglese ma con i sottotitoli in italiano) e una colonna sonora fantastica, che potrete ascoltare come di consueto attraverso le stazioni radio da dentro l’automobile.

La Definitive Edition inoltre propone tutti e 24 i DLC usciti per il gioco originario tra cui Incubo a North Point e L’Anno del Serpente che portano avanti la trama principale. Difficilmente ci impiegherete meno di 20 ore a completare l’intero pacchetto.

image

A distanza di due anni dalla sua prima uscita quindi, Sleeping Dogs riesce a divertire ancora come pochi altri free roaming hanno saputo fare prima di lui grazie ad un gameplay corroborato che pesca da titoli come Batman Arkham e ad alcune scelte azzeccate come il sistema di implementazione del bullet time.

Questa “rimasterizzazione” per Playstation 4 ed Xbox One si presenta veramente al meglio in fatto di realizzazione tecnica e contenuti extra per un titolo da consigliare senza esitazioni agli amanti del genere videoludico di riferimento. La mancanza del multiplayer e soprattutto il prezzo quasi pieno per un titolo comunque non del tutto inedito sono gli unici elementi che ci hanno fatto decidere per un voto di 8.5 invece che di 9.

VOTO: 8.5

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Il nuovo Final Destination sarà diverso dagli altri capitolo della saga 3 Luglio 2022 - 19:00

Il nuovo capitolo della saga Final Destination sarà diverso dagli altri film visti finora.

L’uomo dei sogni: Peacock rinuncia alla serie ispirata al film con Kevin Costner 3 Luglio 2022 - 18:00

Peacock non realizzerà più la serie ideata da Michael Schur e tratta da L’uomo dei sogni, film del 1989 con protagonista Kevin Costner.

Stranger Things 4 e la canzone di Eddie, tutto quello che dovete sapere 3 Luglio 2022 - 16:00

Il secondo volume della stagione 4 di Stranger ci ha regalato un altro incredibile momento musicale. Ecco la canzone di Eddie.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.

Guida pratica alle serie Marvel ex Netflix (ora su Disney+) 30 Giugno 2022 - 9:01

Daredevil, Jessica Jones e le altre: cosa recuperare delle serie Marvel un tempo di Netflix, ora che sono disponibili su Disney+.