L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Fantastici 4 – Milles Teller promette dei personaggi più realistici

Di Marlen Vazzoler

miles-teller-whiplash

‘Diverso’ e ‘realistico’ sono diventati ormai i termini chiave usati dai membri del cast del reboot dei Fantastici Quattro, per descrivere il film. Anche Miles Teller l’interprete di Mr Fantastic non è stato da meno, quando si è trovato a parlare della pellicola di Josh Trank davanti ai microfoni di Vulture in occasione della proiezione di Whiplash presentata qualche sera fa dalla Cinema Society e dalla Brooks Brothers.

“È diverso sotto ogni aspetto. Tutti questi attori erano molto più vecchi, i loro personaggi erano in luoghi diversi. Il tono di questo film è completamente diverso: non abbiamo Michael Chiklis in una grande cosa di polistirolo, e penso che [abbia un approccio con i piedi per terra] che è quello a cui le persone sono interessate – X-Men: l’inizio lo sta facendo. Hai a che fare con questi personaggi, ma devi renderli delle persone reali in quanto esistono giorno per giorno. La gente voleva che fossero presi più seriamente rispetto a quel mondo kitsch e troppo fumettoso di Dick Tracy“.

Le intenzioni sono lodevoli, ma riusciranno veramente a portare a termine quanto promesso?
Per quanto riguarda il pericolo di saturazione del mercato, Teller non sembra particolarmente preoccupato.

“Alla fine del giorno, dipende dal prodotto. Guardiani della Galassia ha avuto un approccio molto fresco, penso che la gente abbia risposto a questo. In termini di programmazione, siamo nello stesso fine settimana in cui sono usciti, ma è una grande estate: hai gli Avengers, e il mio amico [J.K. Simmons] è in Terminator, e hai Jurassic World. Ci sono una tonellata di film là fuori, so che la gente ha un appetito per questi, ne vedranno un paio e se no, forse solo uno”.

E naturalmente Teller spera che in quel caso sia il film dei Fantastici 4, come dargli torto.

CLICCATE QUI, per leggere le ultime voci sulle nuove origini dei protagonisti

Nel cast del film troviamo Kate Mara nei panni di Sue Storm/la Donna Invisibile, Miles Teller in quelli di Reed Richards/Mr. Fantastic, Michael B. Jordan come Johnny Storm/La Torcia umana e Jamie Bell come Ben Grimm. Prodotto dalla 20th Century Fox e da Matthew Vaughn, il film uscirà nelle sale il 19 giugno 2015.

Fonte Vulture

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Flash – Michael Keaton tornerà nel ruolo di Batman, è ufficiale 20 Aprile 2021 - 8:45

Dopo l'annuncio dell'inizio delle riprese, l'agenzia ICM Partners ha confermato che Michael Keaton sarà in Flash, dove riprenderà il mantello di Batman.

Chadia Rodriguez e Alice Pagani cantano Non mi uccidere per la colonna sonora del film di Andrea De Sica 19 Aprile 2021 - 21:15

È disponibile il videoclip ufficiale di Non mi uccidere, la canzone di Chadia Rodriguez e Alice Pagani presente nella colonna sonora dell’omonimo film diretto da Andrea De Sica.

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.