Condividi su

12 ottobre 2014 • 10:08 • Scritto da Leotruman

BoxOffice – One Direction: Where We Are sbanca di sabato, Maze Runner tiene

Il concerto evento degli One Direction, Where We Are, sbarcato ieri in 200 sale italiane, ha incassato oltre 600mila euro grazie ai fan, superando Maze Runner - Il Labirinto (seconda media, ottima tenuta) e il thriller The Equalizer – Il Vendicatore. Ecco la classifica del sabato:
Post Image
3

one-direction-san-siro-film-where-we-are

UPDATE: Where We Are vince il weekend! QUI GLI INCASSI

A poco più di distanza dal documentario One Direction: This Is Us, capace di incassare quasi 2.2 milioni di euro, la celebre boyband britannica è tornata nelle sale ieri grazie ad un evento organizzato da Nexo Digital in circa 200 schermi.

Parliamo di Where we are – Il Film Concerto degli One Direction, registrato allo Stadio San Siro di Milano durante la tournée italiana degli One Direction. Il film concerto contiene 75 minuti di show e circa 15 minuti di interviste inedite con esclusivo materiale del backstage del tour. Nella giornata di ieri ha incassato ben 615mila euro, volando in prima posizione e facendo registrare l’incredibile media per copia di 3mila euro per sala!

Si replica (solo) oggi e tutte le altre pellicole della classifica si sono dovute accontentare di perdere almeno una posizione rispetto alla giornata di venerdì, tranne  Maze Runner – Il Labrinto, la traduzione in immagini per il grande schermo targata 20th Century Fox dell’omonimo romanzo young adult di James Dashner e con protagonista Dylan O’Brien.

Il film, ricordiamo nonostante le polemiche derivate dal VM14 (negli USA è PG13, visto che è un film realizzato per il target dei ragazzi), sta tenendo bene e raccoglie altri 348mila euro con la seconda media per copia della classifica, quasi 1300 euro. In quattro giorni, visto che è uscito mercoledì, è a quota 665mila euro e ieri ha superato persino The Equalizer – Il Vendicatore, il thriller diretto da Antoine Fuqua che adatta per il cinema una nota serie tv trasmessa nella seconda metà degli anni ’80 e conosciuta in Italia sotto il titolo di Un Giustiziere a New York, e con protagonista Denzel Washington: ieri la pellicola ha incassato 309mila euro (media 1100 euro), portando il suo totale a 561mila euro.

Grazie agli incassi di ieri sfiora i 6 milioni totali l’ottimo action Lucy di Luc Besson (308mila euro di sabato), mentre sale di un posto Tutto molto Bello, la nuova commedia diretta e interpretata da Paolo Ruffini, e con protagonisti Frank Matano e Nina Senicar. Il film ha incassato 307mila euro ieri, con una media di circa 1000 euro per sala, e un totale di 471mila euro (ancora lontanissimo da Fuga di Cervelli, raccolse ben 5.1 milioni di euro in totale).

Anche Annabelle l’horror spin-off de L’Evocazione – The Conjuring uscito lo scorso weekend nelle sale, continua a sfiorare i 1000 euro di media e perde solo il 40%: grazie ai 215mila euro di ieri, il film ieri ha superato il totale di 1.7 milioni. Tra le altre nuove uscite segnaliamo in ottava posizione I Due Volti di Gennaio con Viggo Mortensen (148mila euro, media ben 850 euro), mentre Amore, Cucina e Curry scende all’11esimo con 86mila euro ieri.

A DOMANI MATTINA PER LA CLASSIFICA COMPLETA.

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi, mentre su Cineguru trovate i dati completi della classifica.

Condividi su

3 commenti a “BoxOffice – One Direction: Where We Are sbanca di sabato, Maze Runner tiene

  1. Certo se bisogna attendere come il Messia gli One direction per avere incassi decenti vuol dire che il mercato italiano è messo davvero male. Non ricordo un inizio di stagione così mediocre.

  2. Un paese sempre più idiota…. i frutti del Berlusconismo ormai sono arrivati. Un inizio di stagione del genere non si vedeva in Italia dagli ann 40 quando con la guerra. Senza nessuna pietà,pasolini,La nostra terra con Accorsi,anime nere insomma tutti bellissimi film con media spaventosamente risibili… neanche le commedie mediocri che piacciono a questo popolo hanno tirato in sala-Ruffini e company e Bova col somaro del grande fratello Argentero. Un po meglio se la cava l’America con i suoi prodotti-Lucy,colpa delle stelle e Dragon Trainer. Spero nel grande Germano con il giovane favoloso ma ormai ho perso le speranze…. Forse a novembre visto che farà più freddo qualcuno avrà l’occasione di pensare-HO MA è VERO ESISTE ANCHE IL CINEMA-come al solito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *