L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Bayonetta 2: La Recensione per Nintendo Wii-U

Di Fabrizio Tropeano

bayonetta-2-wallpaper

Il prossimo 24 Ottobre, in esclusiva per Nintendo Wii-U, arriverà Bayonetta 2, da solo o in compagnia del primo capitolo “rimasterizzato” e di cui vi abbiamo parlato qui. Abbiamo avuto modo di testare il titolo nel suo insieme ed anticipando le conclusioni, siamo di fronte ad uno degli migliori action combat di sempre, certamente il miglior titolo “non” Nintendo mai uscito su Wii-U. Ma facciamo un passo indietro e cominciamo da capo…

A distanza di quattro anni dal primo episodio, torna (con un nuovo taglio di capelli, per gli amanti del fashion e del glamour) la strega sexy e sbarazzina Bayonetta per nuove surreali avventure create dal team Platinum in esclusiva per la console di casa Nintendo. Ancora una volta, alla base della storia, ci sono forze oscure e malvagie che vogliono distruggere il mondo e che solo la nostra sensuale alter ego con l’aiuto di alcuni suoi amici può fermare.

Bayonetta 2 nella sostanza non è cambiata di molto rispetto al primo capitolo: il suo punto di forza è nuovamente il sistema di controllo basato sulle canoniche combo e soprattutto sul sistema di schivate che consente stili di combattimento variegati ed intensi. Il tutto ha il suo climax nei combattimenti con i boss di fine livello in cui il giocatore dovrà impegnarsi al massimo per avere la meglio del mostrone di turno.

Ugualmente ricondiviso dal primo capitolo un concentrato di kitch, sfarzo eccessivo, colori sgargianti, trovate surreali e situazioni sui generis ma è tutto così “voluto” che risulta molto gradevole almeno per chi ama un certo tipo di estetica videoludica. Lo stesso può dirsi per il sonoro che mescola pop nipponico, free jazz e citazioni di brani tratti da produzioni retrogaming.

Riguardo poi alla realizzazione tecnica in senso stretto, abbiamo un granitico frame rate a 60 fps (la stranezza risiede nel fatto che qualche calo avviene soltanto nelle scene di intermezzo), una pulizia visiva eccellente oltre a splendide costruzioni poligonali (se per le texture a volte siano in bassa risoluzione) a volte letteralmente monumentali.

Le novità? A parte alcuni bonus rappresentati da nuovi bellissimi costumi alternativi per Bayonetta legati a varie serie Nintendo quali Zelda, Metroid e al Regno dei Funghi e la possibilità di usare gli sconsigliatissimi controlli touch, la principale risiede in una modalità multiplayer on o offline completamente inedita per la serie e chiamata La Doppia Apoteosi.

Si tratta di un mix tra cooperazione e competizione in cui con un amico in carne ed ossa, con uno online o anche con un personaggio controllato dall’intelligenza artificiale, dovremo fermare ondate di nemici sempre più forti. Il fatto particolare però è che dovremo anche battere l’avversario nel frattempo per una modalità che ci ha veramente convinto e che garantisce tante ore di longevità extra che si sommano alle 12 ore che servono all’incirca per completare la modalità principale in singolo.

Esattamente come il suo predecessore quindi, Bayonetta 2 si rivela essere uno splendido action game con una protagonista sexy e carismatica ed un contesto sui generis gradevolissimo per chi ama le estetiche volutamente kitch e sgargianti. Un titolo che gli appassionati del genere action-combat non devono lasciarsi sfuggire al punto tale da giustificare l’acquisto della console di casa Nintendo se ancora non posseduta.

VOTO: 9

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Se n’è andato Enzo Sciotti, maestro dei poster cinematografici 12 Aprile 2021 - 8:44

Da Lucio Fulci e L'armata delle tenebre a L'allenatore nel pallone, Enzo Sciotti ha creato migliaia di locandine che hanno fatto epoca.

BAFTA 2021: Nomadland è il miglior film, tutti i vincitori 11 Aprile 2021 - 21:53

Sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

Them – La serie Amazon conquista Stephen King: “Mi ha spaventato a morte” 11 Aprile 2021 - 20:00

La serie horror Them ha da qualche giorno fatto il suo debutto su Amazon Prime Video e ha già trovato un fan che non passa certo inosservato: sua maestà Stephen King.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.