L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Toronto – Arriva Cub, l’horror belga che fa strage di boyscout. Ecco perché tenerlo d’occhio

Di Andrea D'Addio

Cub3

Una delle poche – tacite – regole del cinema americano suggerisce che, a prescindere dalla drammaticità della storia, è sempre bene evitare di mostrare bambini o animali torturati o uccisi. Sarà che il regista Jonas Govaerts non è statunitense, ma belga, o sarà perché – per fortuna – ogni tanto c’è anche chi non ha paura a trasgredire, ma Cub, il suo film, questi limiti li viola senza pensarci troppi fu. E fa, o meglio “lo fa”, bene.

Campagna della Vallonia. Un gruppo di giovanissimi scout si attrezza per passare qualche giorno nella natura. Purtroppo non sono da soli. Nel bosco, ad osservarli, ci sono anche delle inquietanti creature in attesa di “divertirsi”…

Trama semplice come del resto spesso lo è quella dei film horror, ma non per questo superficiale. Dietro al buon dosaggio della suspense (in crescita continua) e alle scene ben girate, c’è infatti un sottotesto politico che, almeno tra il pubblico belga, non mancherà di essere notato. In un Paese sempre più diviso tra valloni che parlano francese e fiamminghi delle Fiandre (tra il 2012 e il 2013 per un anno e mezzo il Belgio è stato senza governo proprio a causa delle tensioni tra le due comunità) qui buoni e cattivi si dividono anche in base alla lingua. La violenza così non è più “immotivata”, ma nasce da risentimenti che affondano le proprie radici nell’attualità politica nazionale. Cub (che tradotto significa lupetto, giovane scout) non è un capolavoro, il finale è oltremodo lungo e qualche spiegazione in più sulle motivazioni che guidano i personaggi ce la saremmo aspettata, ma tra tanti prodotti horror medi o a volte scadenti, si rivela un film più che mai dignitoso.

Seguite ScreenWeek anche nei prossimi per tutte le novità dal Toronto International Film Festival: siamo anche su FacebookTwitter e GooglePlus!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Al nuovo gusto di ciliegia: il trailer della serie thriller Netflix ambientata nella Hollywood anni ’90 25 Luglio 2021 - 11:00

Rosa Salazar interpreta un'aspirante regista che s'imbarca in un viaggio di vendetta soprannaturale dagli effetti allucinogeni

Falling – Storia di un padre: l’esordio alla regia di Viggo Mortensen dal 26 agosto al cinema 25 Luglio 2021 - 10:00

Sarà Bim a portare nelle nostre sale Falling – Storia di un padre, esordio alla regia di Viggo Mortensen. Il debutto è previsto per il 26 agosto.

Box Office Italia: OLD si aggiudica anche il sabato 25 Luglio 2021 - 8:29

Old di M. Night Shyamalan continua a dimostrarsi il favorito del pubblico italiano. In seconda posizione troviamo Black Widow, seguito da I Croods 2 - Una Nuova Era.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.