L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Steven S. DeKnight parla di Daredevil: “È a una pessima giornata di distanza dal diventare il Punitore”.

Di Lorenzo Pedrazzi

daredevil-copertina

Come probabilmente già sapete, Steven S. DeKnight (Spartacus) è diventato lo showrunner di Daredevil dopo l’abbandono di Drew Goddard, e ora si ritrova fra le mani quello che, sotto molti punti di vista, è lo show supereroistico più atteso e promettente dell’ultimo ventennio, anche grazie alle maggiori libertà creative concesse da Netflix. A tal proposito, DeKnight ha già dichiarato su twitter che il suo Daredevil sarà meno brutale di Spartacus, ma più violento di Agents of S.H.I.E.L.D., confermando il diverso impianto di questa serie rispetto agli altri prodotti dei Marvel Studios.

Ora, però, intervistato da Paste Magazine, lo sceneggiatore approfondisce l’argomento, svelando più nel dettaglio quale sarà l’approccio al personaggio.

Con questa versione di Daredevil, volevamo che tutto fosse terreno, ruvido e il più realistico possibile. Questa idea si adatta con naturalezza al personaggio di Daredevil. Matt Murdock, di norma, verrebbe massacrato di botte. È uno degli elementi che ne fanno un grande personaggio. Non è super forte. Non è invulnerabile. In ogni aspetto, è un uomo che si è semplicemente spinto ai limiti del possibile, solo che i suoi sensi sono migliori rispetto a un normale essere umano. Ma lui stesso è umano. Un’altra cosa che mi ha davvero attirato verso questo personaggio, è il fatto che sia uno degli eroi dalla moralità più grigia e ambigua.

E aggiunge:

È un avvocato di giorno, e ha fatto un giuramento. Ma ogni notte lo infrange, esce di casa e compie azioni molto violente. L’immagine che mi è sempre rimasta impressa è quella del ciclo di Elektra, scritto da Frank Miller, in cui Daredevil regge Bullseye per una mano mentre si trova sospeso sulla strada, e lo lascia andare perché non vuole che uccida ancora. Da giovane, non avevo mai letto nulla del genere nei fumetti. Superman acciuffa il cattivo e lo porta in galera. In questo caso, però, l’eroe non fa nulla del genere. Ho trovato molto affascinante quell’area grigia della sua moralità. Ci sono due lati di questo personaggio. È letteralmente a una pessima giornata di distanza dal diventare il Punitore! Frank Castle si è semplicemente spinto un po’ più in là. Daredevil non si fa scrupoli a massacrare di botte qualcuno. Non si limita certo a legarli con la sua ragnatela! Arriva vicino a ucciderli. Ed è quel confine sottile che mi affascina: perché non si spinge fino in fondo? Mi piacciono molto gli eroi umani, ricchi di difetti.

STEVEN-DEKNIGHT-daredevil-catchingup

A conferma che i valori produttivi della serie saranno molto alti, il direttore della fotografia sarà Matt Lloyd, già apprezzato per Fargo:

Di solito parlo con il regista se c’è qualcosa che non mi convince, ma su Daredevil abbiamo un direttore della fotografia eccezionale, Matt Lloyd. È stato nominato a un Emmy per Fargo. Il suo lavoro è semplicemente grandioso, quindi di solito non ho nulla da dirgli se non «Questo è fantastico!».

Per quanto riguarda il rapporto con Marvel e Netflix:

Netflix è fantastica. Supportano i creativi in modo fenomenale. Quanta libertà ho? È uno scenario un po’ diverso perché si tratta di una proprietà Marvel. Quando hai a disposizione una proprietà del genere, ci sono delle restrizioni da accettare. Mi va bene, lo capisco perfettamente. Lo spingerò fin dove posso, non c’è dubbio, ma rispetto anche il fatto che questo personaggio sia in circolazione da decenni. In realtà, sono sorpreso di quanto tutti si siano mostrati disponibili ad adottare un approccio fresco, e a supportare ciò che stiamo facendo.

Ci sarà una seconda stagione? DeKnight non ha risposte certe, ma non nega che di qualcosa si sia effettivamente parlato:

Onestamente non ne ho idea. Questo va ben al di sopra delle mie responsabilità. A rendere il tutto più complicato è il fatto che Daredevil faccia parte di un piano più grande, con Jessica Jones, Luke Cage, Pugno d’Acciaio e poi i Difensori. Come funzionerà tutto questo, e se ci sarà o meno una seconda stagione, sono domande a cui per il momento nessuno può rispondere. Posso dire che abbiamo parlato di alcune idee molto fighe che, buon Dio, non posso nemmeno accennarvi! È qualcosa su cui sarebbe semplicemente fantastico poter lavorare!

Vi ricordo che Charlie Cox è stato ingaggiato nel ruolo del protagonista Matt Murdock (cliccate qui e qui per vedere alcune foto scattate sul set), mentre Elden Henson sarà il suo amico e socio Foggy Nelson, e Deborah Ann Woll presterà il volto a Karen Page, segretaria dello studio legale di Matt nonché suo storico interesse amoroso. Wilson Fisk alias Kingpin avrà invece le fattezze di Vincent D’Onofrio, mentre Rosario Dawson interpreterà un personaggio impegnato nella risoluzione dei problemi di Hell’s Kitchen, la misteriosa Claire T..

L’accordo tra Marvel e Netflix porterà sulla piattaforma on-line ben quattro serie da tredici episodi ciascuna, dedicate a Daredevil, Jessica Jones, Pugno d’Acciaio e Luke Cage, che poi uniranno le forze in una miniserie di otto episodi intitolata The Defenders. I quattro eroi vivranno le loro avventure a Hell’s Kitchen, un quartiere di Manhattan dal passato turbolento. Drew Goddard rimarrà come consulente di Daredevil, e pare che le sue sceneggiature per i primi due episodi rimarranno intatte.

CLICCATE QUI per leggere le dichiarazioni di Ted Sarandos sulle serie Marvel/Netflix.

CLICCATE QUI per vedere le prime immagini di Charlie Cox e Elden Henson sul set.

CLICCATE QUI per vedere la prima immagine di Deborah Ann Woll sul set.

CLICCATE QUI per leggere l’intervista a Vincent D’Onofrio.

CLICCATE QUI per leggere le dichiarazioni di Joe Quesada sulle nuove serie.

Fonte: ComicBookMovie

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Love in the Villa: Tom Hopper e Kat Graham nel film Netflix ambientato a Verona 20 Settembre 2021 - 21:30

Scritto e diretto da Mark Steven Johnson, il film romantico sarà girato a Verona a partire da questo mese

His Dark Materials: Sian Clifford e Jonathan Aris nel cast della stagione 3’ 20 Settembre 2021 - 21:15

Saranno due spie dei Gallivespiani, una popolazione di minuscoli umanoidi che popolano una delle Terre del mondo di Philip Pullman

Per James DeMonaco i fan degli horror (e dalla Marvel) mantengono vivo il cinema 20 Settembre 2021 - 20:30

Secondo il creatore de La notte del giudizio James DeMonaco, i fan del genere horror, con la loro passione stanno mantenendo in vita il cinema.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".