Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2014/09/la-et-men-women-and-children-trailer.jpeg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Facebook, Youporn e Whatsapp: con Men, Women & Children, Reitman racconta la nostra contemporaneità

Facebook, Youporn e Whatsapp: con Men, Women & Children, Reitman racconta la nostra contemporaneità

Di Andrea D'Addio

la_ca_0901_men_women_and_children

Quanti registi contemporanei arrivati a sei film non ne hanno ancora sbagliato uno? Pochi, forse solo uno: Jason Reitman. Che sarà anche un figlio d’arte, ma che forse ormai ha anche superato i successi del papà Ivan (che a parte i due Ghostbusters non ha mai davvero brillato). Dopo aver girato quattro commedie dissacranti e più che mai legate all’attualità come Thank you for Smoking, Juno, Tra le nuvole e Young Adult, il suo cinema ha svoltato prima verso il melò (Un giorno come tanti) ed ora vira verso il dramma corale.

Ispirato all’omonimo romanzo di Chad Kultgen, Men, Women & Children riesce dove forse tutti gli altri film che hanno cercato di parlare di come il web 2.0. quello dei blog, social network e whatsapp stia cambiando le vite di tutti noi, adulti, giovani, maschi e femmine. Le cose vengono chiamate con il proprio nome e funzionano come devono funzionare. Facebook è facebook, Tumblr è Tumblr, Youporn è Youporn. Le ripercussioni non sono solo “sociali”, non ci sono solo i ragazzini che stanno sempre con lo smartphone in mano invece che guardarsi negli occhi e parlare. No, le ripercussioni di questa silenziosa invasione del digitale è più ramificata. C’è chi non ha più erezioni se non guarda un porno, c’è chi chiede sui forum online consigli per evitare di mangiare per diventare anoressica, c’è chi lascia il football per dedicarsi ai videogame, chi è ossessionato dai pericoli della rete e per questo traccia ogni scambio di messaggi del cellulare della figlia e chi si iscrive a siti di appuntamenti per gente in cerca di avventure fuori dal matrimonio.

men-women-and-children-screencap-2

Reitman, qui anche sceneggiatore, ha il merito di inserire tutti questi temi all’interno di una pellicola dall’ampio respiro. Non fa la morale né sceglie di ergersi al di sopra dei propri personaggi con un freddo approccio documentaristico che metta ancora più in risalto i loro paradossi, ma racconta il tutto come se fosse una commedia, lasciando che si capiscano le psicologie e le logiche di ognuno di loro. Non è facile, non lo è per nulla, ma da Reitman a questo punto non possiamo che aspettarci sempre di essere sorpresi, persino vedere Adam Sandler recitare decentemente e sembrare simpatico. Ci riescono solo i più grandi.

Seguite ScreenWeek anche nei prossimi per tutte le novità dal Toronto International Film Festival: siamo anche su FacebookTwitter e GooglePlus!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

In She-Hulk esploreremo il lato più soft di Daredevil 14 Agosto 2022 - 19:00

In She-Hulk, la serie Marvel in arrivo su Disney+ il 18 agosto, vedremo una versione più soft del Daredevil interpretato da Charlie Cox.

Three Thousand Years of Longing: nuovo, breve trailer per il film di George Miller 14 Agosto 2022 - 17:00

Il regista di Mad Max: Fury Road torna al cinema con una storia fantastica interpretata da Tilda Swinton e Idris Elba

District 10: Sharlto Copley promette le riprese tra un anno 14 Agosto 2022 - 15:00

Le riprese del sequel di District 9 potrebbero partire tra un anno, un anno e mezzo: lo rivela la star - e co-sceneggiatore - Sharlto Copley

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.