L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Ghostbusters 3, Ivan Reitman spiega perché non dirigerà il film

Di Valentina Torlaschi

reitman-ghostbusters-3

Quello di Ghostbusters 3 è un progetto travagliatissimo di cui, tra ripetuti annunci e continui rinvii, si parla da anni e anni. L’ultima novità è arrivata una quindicina di giorni fa quando si era vociferato che la Sony stesse corteggiando Paul Feig (regista di Le amiche della sposa, Corpi da reato) per dirigere la pellicola. Pellicola che dunque non sarebbe più stata un seguito dei film precedenti, ma un reboot al femminile con un cast di donne nei panni degli, o meglio “delle” Acchiappafantasmi.

Di questa versione in rosa di Ghostbusters 3, ad oggi, non c’è ancora una conferma ufficiale ma pare che la voce abbia delle solide basi. In attesa di maggiori dettagli, è tornato a parlare Ivan Reitman: il regista dei primi due episodio della saga è stato a lungo tempo anche nominato come director del terzo film salvo poi decidere di rinunciare all’incarico. Qualche mese fa, lo scorso marzo per l’esattezza, Reitman aveva già spiegato di questa sua decisione raccontando di quanto la scelta fosse stata spinta dalla morte dell’amico-collega Harold Ramis (che nei primi due capitoli della saga interpretava il mitico dott. Egon Spengler oltre che esserne lo sceneggiatore); ora, il regista torna sull’argomento dando altri dettagli.

Anche se non dirigerò Ghostbusters 3 resto molto coinvolto nel film di cui sono infatti produttore. Insomma, non ho lasciato perdere. Il fatto è che, all’improvviso, ho capito che Ghostbusters non aveva bisogno più di me, almeno come regista: non era necessario che fossi io a dirigere la pellicola, o almeno io non avevo bisogno di essere il regista. Dopo aver fatto i primi due film, dopo la morte di Harold e il disinteressamento di Bill Murray, ho pensato che fosse meglio per me essere coinvolto solo come produttore e fare in modo, con questo ruolo, che la pellicola abbia la qualità e lo stile giusto. La saga, del resto, può beneficiare da un nuovo punto di vista. Io ho già diretto due volte questa serie, e ora sarebbe fantastico se ci fosse qualcun’altro.

In attesa di maggiori aggiornamenti sul futuro di Ghostbusters 3, vi ricordiamo che l’ultima versione dello script è stata scritta da Ethan Coen (Tropic Thunder), ma la sceneggiatura potrebbe essere completamente riscritta da Feig se alla fine lui venisse confermato alla regia.

Fonte: CBM

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Women’s Stories: Cara Delevingne, Eva Longoria e Margherita Buy nel cast del film antologico 25 Gennaio 2021 - 21:30

Un film a episodi prodotto in Italia ma diretto e interpretato da un gruppo internazionale di registe e attrici

Tiger King: Joe Exotic ora punta su Biden per avere la grazia 25 Gennaio 2021 - 20:45

Dopo aver tentato invano di ricevere la grazia da Donald Trump, Joe Exotic ha messo gli occhi sul nuovo presidente

AFI Awards – Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 25 Gennaio 2021 - 20:42

Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 dell'AFI Awards, Hamilton ha ottenuto un premio speciale

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.