L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

George R. R. Martin ammette che alcuni fan hanno già indovinato il finale dei romanzi

Di Marlen Vazzoler

george-rr-martin-Edinburgh-International-Book-Festival

Se siete degli avidi fan di Le cronache del ghiaccio e del fuoco e avete formulato una teoria su come finirà la saga letteraria di George RR Martin, magari potreste rientrare in quel gruppo di ‘eletti’ che ha già indovinato la fine dei libri. Martin ha spiegato all’Edinburgh International Book Festival:

“Così tanti lettori hanno letto i libri con tanta attenzione che stavano proponendo alcune teorie e mentre alcune di queste teorie sono delle cavolate divertenti, e creative, alcune teorie sono giuste. Almeno uno o due lettori hanno messo insieme gli indizi estremamente sottili e oscuri che avevo piantato nei libri e hanno trovato la giusta soluzione.
Ho lottato contro questo problema, perché voglio stupire i miei lettori. Odio la narrativa prevedibile come lettore, non voglio scrivere una narrativa prevedibile. Voglio sorprendere e deliziare il mio lettore e portarlo in direzioni che non ha visto arrivare.
Ma non posso cambiare i piani. Questo è uno dei motivi per cui leggevo le prime bacheche dei fan negli anni ’90 ma poi mi sono fermato. Uno, non ho avuto il tempo, ma due questo era il problema… Quindi cosa devo fare allora? Devo cambiarlo! Ho lottato con questo problema e sono arrivato alla conclusione che cambiare sarebbe stato un disastro, perché gli indizi erano lì… Alcuni dei miei lettori non leggono le bacheche, e per fortuna sono centinaia di migliaia di loro, e saranno ancora sorpresi invece altri lettori diranno: ‘Vedi, l’ho detto quattro anni fa, sono più intelligente di voi ragazzi’”.

Ma le teorie dei fan non sono stato l’unico argomento trattato dall’autore. Martin ha spiegato che molte lettrici lo hanno supplicato di scrivere più scene di sesso esplicite e in particolare scene di sesso omosessuale. Lo scrittore ha spiegato che non lo intimoriscono queste cose ma non le scriverà solo perché i lettori glielo chiedono.

“Se la trama si presta a questo, se il punto di vista di uno miei personaggi è in una situazione, allora non ho intenzione di fuggire via, ma non si possono semplicemente inserire delle cose perché tutti le vogliono vedere… Non è un democrazia. Se era una democrazia, allora Joffrey sarebbe morto molto prima di quando è morto”.

Parlando da cosa ha tratto ispirazione per il personaggio di Brienne, ha spiegato:

“Ho apprezzato molto Xena la Principessa Guerriera, ma non pensavo che fosse un ritratto accurato di quello che era una guerriera o come sarebbe stata, e ho creato Brienne di Tarth come risposta a questo.
Sono stato ispirato da persone come Eleonora d’Aquitania e non tanto Giovanna d’Arco, ma le regine della storia scozzese, da Lady Macbeth in giù – le donne forti che non hanno messo i bichini di cotta di maglia per andare in battaglia, ma esercitavano immensi poteri in altri modi”.

Potete scoprire, commentare e votare tutti gli episodi di Game of Thrones sul nostro Episode39 a questo LINK.

Fonti pajiba, telegraph

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

David di Donatello: Laura Pausini parteciperà alla cerimonia l’11 maggio 8 Maggio 2021 - 16:00

È stato annunciato che Laura Pausini, reduce dalla vittoria ai Golden Globes e dalla cerimonia degli Oscar, parteciperà il prossimo 11 maggio alla 66ᵃ edizione dei Premi David di Donatello.

Sognando a New York – In the Heights: un’anteprima della canzone “96,000” 8 Maggio 2021 - 15:00

È disponibile un nuovo assaggio di In the Heights, il film tratto dal musical omonimo diretto dal regista di Crazy & Rich Jon M. Chu.

Crudelia – La gente ha bisogno di un cattivo in cui credere nel nuovo spot 8 Maggio 2021 - 14:00

Il nuovo spot esteso di Crudelia include molte scene inedite, e afferma che "La gente ha bisogno di un cattivo in cui credere".

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.