L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Emmy 2014 – Da Bryan Cranston a Jessica Lange, ecco i migliori discorsi di accettazione

Di Lorenzo Pedrazzi

bacio

Sul palco dei Primetime Emmy Awards si sono alternati alcuni fra i nomi più prestigiosi dell’intrattenimento televisivo (cliccate qui per l’elenco dei vincitori), e i discorsi di accettazione dei premi hanno ovviamente calamitato l’attenzione del pubblico. Vediamone alcuni.

BRYAN CRANSTON – Miglior attore protagonista in una serie drammatica
Premiato ancora una volta per la sua performance in Breaking Bad, Bryan Cranston sfoggia un misto di ironia e umiltà, dicendo che persino lui aveva pensato di votare Matthew McConaughey (suo diretto avversario nella categoria di Miglior attore). Inoltre, rivolgendosi ad Anna Gunn: «Ti adoro, soprattutto per quelle scene nel letto».

JULIA LOUIS-DREYFUS – Miglior attrice protagonista in una serie comica
Terzo Emmy consecutivo per Julia Louis-Dreyfus, che viene festeggiata da Cranston con un bacio in bocca: un modo come un altro per ricordare i vecchi tempi di Seinfeld, quando i due attori si baciarono sul set.

JULIANNA MARGULIES – Miglior attrice protagonista in una serie drammatica
Julianna Margulies vince per The Good Wife, e saluta con affetto il collega Josh Charles, che ha lasciato la serie quest’anno: «Mi manchi ogni giorno… a cosa stavi pensando?». Inoltre, elogia Christine Baranski e ringrazia gli autori della serie, Robert e Michelle King.

RYAN MURPHY – Miglior film televisivo
The Normal Heart vince come Miglior film televisivo, e Ryan Murphy, dopo la standing ovation per il drammaturgo Larry Kramer, incoraggia l’attivismo e l’impegno giovanile, dedicando il premio a tutti gli artisti scomparsi per AIDS.

AARON PAUL – Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
Anche Aaron Paul trionfa con la sua interpretazione in Breaking Bad, ed elogia i colleghi nominati nella stessa categoria; poi ringrazia Vince Gilligan, il collega e amico Bryan Cranston, il cast e soprattutto sua moglie.

JIM PARSONS – Miglior attore protagonista in una serie comica
Anche Jim Parsons, vincitore per The Big Bang Theory, elogia i colleghi che hanno concorso per il premio, poi ringrazia gl autori della sit-com e dedica un ricordo a suo padre, che lo ha sempre incoraggiato a fare l’attore.

JESSICA LANGE – Miglior attrice protagonista in una miniserie o film televisivo
Nuovamente vincitrice con American Horror Story, Jessica Lange ringrazia l’Academy e i colleghi con grazia ed eleganza.

Ricordate che su Episode 39 potete trovare e commentare le vostre serie tv preferite, scoprendone gli episodi, i personaggi, gli interpreti e le trame.

Fonte: Entertainment Weekly

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Marsh King’s Daughter: Ben Mendelsohn affianca Daisy Ridley 5 Maggio 2021 - 21:00

Il film, diretto da Neil Burger e tratto da un romanzo di Karen Dionne, arriverà in Italia con Lucky Red

Red Sonja: Hannah John-Kamen protagonista del film! 5 Maggio 2021 - 20:06

Hannah John-Kamen – vista in Ant-Man and the Wasp – sarà la protagonista di Red Sonja.

Blade: Marvel alla ricerca di un regista nero, la produzione rinviata a luglio 2022 5 Maggio 2021 - 19:32

Marvel sta esaminando la stessa lista della Warner per l'assunzione di un regista nero per il cinecomic Blade, con Mahershala Ali

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.