L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Kevin Feige aggiorna su Doctor Strange, Namor e Ant-Man

Di Marlen Vazzoler

kevin-feige-red-carpet

Kevin Feige è tornato ancora una volta a parlare di Ant-Man, questa volta per chiarire una volta per tutte i motivi dietro l’uscita dal progetto del regista Edgar Wright. Innanzitutto ha spiegato al Guardian che una combinazione di problemi di personalità con il regista britannico e l’uscita fuori sincrono con l’ampio universo dei supereroi Marvel hanno creato le differenze creative che hanno portato alla fine di questa collaborazione durata otto anni.

“Ci siamo seduti intorno a un tavolo e ci siamo resi conto che non funzionava. Una parte di me avrebbe voluto che avessimo trovato una soluzione negli otto anni in cui ci abbiamo lavorato. Ma è stato meglio per noi e per Edgar averlo capito allora, e non essere andati avanti con la produzione.
Abbiamo detto facciamolo insieme e abbiamo fatto uscire una dichiarazione. Che cosa diciamo? ‘Differenze creative’. Ho detto: ‘Questo è quello che dicono sempre e nessuno mai ci crede’. Edgar ha detto: ‘Ma in questo caso è vero…’.
I film Marvel sono molto collaborativi, e penso che adesso siamo molto più collaborativi di quanto lo eravamo in passato. E rispetto totalmente questo.
[Ma] l’idea che la Marvel abbia paura, che la visione fosse troppo buona, troppo distante per la Marvel non è vero. E non voglio parlare troppo di questo, perché penso che i nostri film parlino da sé. Andate a vedere Iron Man 3; andate a vedere The Winter Soldier; andate a vedere Guardiani della Galassia a fine mese. Dovrebbe essere davvero troppo distante per essere troppo lontano per noi”.

Ancora una volta Feige ha dichiarato che Ant-Man è nella sua forma migliore e che il nuovo regista Peyton Reed farà un incredibile lavoro.

“Da un produttore non potreste aspettarvi che vi dica nulla di diverso ma quando quel film uscirà sarà assolutamente la miglior versione di Ant-Man che avrebbe potuto mai esistere”.

Per Feige la più grande delusione è che Wright non farà il film. Ha spiegato a Empire:

“La più grande delusione per me non è che non farà il film. È stato determinato da lui e da noi che non sarebbe la cosa migliore per il film. La cosa più deludente per me è non essere in grado di fare un film con lui, in questo momento; è solo il rapporto personale…
Ancora una volta per me, leggendo nei primi giorni del fandom online con Ain’t It Cool News nel 1999 che Bryan Singer era una scelta terribile per X-Men e che Hugh Jackman è troppo alto per essere Wolverine. Abbiamo una pelle molto spessa e siamo abituati ai ripensamenti e al colorito commento durante il processo. Abbiamo fatto quello che abbiamo sempre fatto, che è bloccarlo fuori e fare il miglior film possibile, perché alla fine tutto dipende dal prodotto finale, quando le luci si spengono la sera dell’apertura”.

I tempi di lavorazione del film non sono diversi da quelli di Iron Man 3 o di The Avengers, inoltre il film di Ant-Man non sarà visualmente complicato come questi due film.

kevin-feige-red-carpet-0

Pochi mesi fa sono circolate delle voci di un film su Namor alla Universal Studios e la Legendary Pictures. Feige ha spiegato a IGN che a questo punto la Legendary non può fare il film e che se verrà mai realizzato un film su Namor sarà prodotto dai Marvel Studios. Ma la situazione è un po’ più complicata di quello che è trasparito finora.

“Mettiamola in questo modo – ci sono dei coinvolgimenti che lo rendono meno facile. Ci sono dei vecchi contratti che coinvolgono ancora altri soggetti, questo significa che dobbiamo risolvere delle cose prima di poter andare avanti. Al contrario di Iron Man o di uno dei Vendicatori o di un qualsiasi altro personaggio della Marvel che possiamo mettere tranquillamente”.

La situazione sembra molto più complicata della semplice attesa dell’espirazione dei diritti o della co-proprietà di alcuni personaggi. Non ci resta che attendere che gli avvocati risolvano il tutto.

Al Comic-Con di San Diego forse riusciremo a scoprire chi fra Benedict Cumberbatch, Tom Hardy e Jared Leto vestirà i panni del Doctor Strange. Empire ha chiesto a Feige se l’assunzione del regista Scott Derrickson, noto per la sua affinità col genere horror, da implicitamente un’indicazione su quello che sarà il tono del film.

“Direi che potete certamente guardare al passato lavoro dei registi che assumiamo per avere un po’ un’indicazione su quello che sarà il tono del film, ma non è necessariamente sempre così. I Russo sono ben noti per le loro sit-com, non c’è niente delle sitcom in The Winter Soldier. No, non direi proprio che solo per il fatto che ha fatto solo dei film horror significa che il Dottor Strange sarà un film horror. Vuol dire che è un regista di talento che pensiamo potrebbe aggiungere qualcosa di unico e molto fresco a quella particolare franchise. Ma ci potrebbero essere dei momenti paurosi. Ci sono dei momenti paurosi in tutti i nostri film! Ci sono alcune persone inquietanti con cui Strange deve avere a che fare, vi dirò”.

QUI, potete leggere le nuove date dei 5 film Marvel che usciranno tra il 2015 e il 2017.

Ant-Man vede come protagonista Paul Rudd nei panni del protagonista Scott Lang, mentre nel cast troviamo anche Michael Douglas (Hank Pym), poi Corey Stoll, Patrick Wilson, Michael Pena ed Evangeline Lilly. Il film uscirà nelle sale il 17 luglio 2015 e darà il via alla cosiddetta Fase 3 dell’universo cinematografico Marvel.

Fonti Guardian, Empire, IGN,

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Women’s Stories: Cara Delevingne, Eva Longoria e Margherita Buy nel cast del film antologico 25 Gennaio 2021 - 21:30

Un film a episodi prodotto in Italia ma diretto e interpretato da un gruppo internazionale di registe e attrici

Tiger King: Joe Exotic ora punta su Biden per avere la grazia 25 Gennaio 2021 - 20:45

Dopo aver tentato invano di ricevere la grazia da Donald Trump, Joe Exotic ha messo gli occhi sul nuovo presidente

AFI Awards – Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 25 Gennaio 2021 - 20:42

Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 dell'AFI Awards, Hamilton ha ottenuto un premio speciale

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.