L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Exodus: Gods And Kings – Ridley Scott parla del trailer e rivela curiosità sul film

Exodus: Gods And Kings – Ridley Scott parla del trailer e rivela curiosità sul film

Di Valentina Torlaschi

Christian-Bale-and-Ridley-Scott

Questa mattina abbiamo iniziato la nostra giornata di news cinematografiche proponendovi il primissimo trailer di Exodus: Gods and Kings, ovvero il film targato 20th Century Fox e diretto da Ridley Scott che racconterà la storia del profeta della Bibbia Mosé, padre dei 10 comandamenti nonché condottiero del popolo ebraico verso la Terra promessa. Protagonista è Christian Bale mentre al suo fianco, o menglio in un rapporto conflittuale con lui, troviamo Joel Edgerton qui nei panni di Ramses II. Se vi siete persi il filmato, ve lo riportiamo nuovamente qui sotto:

A rivelarci delle curiosità su questo trailer e sul film in generale è lo stesso regista Ridley Scott che, intervistato da Empire, ha dichiarato:

• Le dimensioni

exodus-gods-and-kings-scale-of-the-movie

Dal punto di vista di significati e metafore, Exodus: Gods And Kings è il film più grande che io abbia mai realizzato. Ed è il più grande anche sul fronte del budget. Ma non mi sono mai approcciato a questo progetto pensando solo alle sue dimensioni. Non l’ho mai fatto. Per me il punto di vista da cui guardare e lavorare su un film è quello dei personaggi, della storia. Per me il Gladiatore, ad esempio, era una storia piccola, personale. Un racconto di vendetta. Per Exodus è però vero che siamo davanti a personaggi storici e convenzionali. Ci sono sempre stati dibattiti su Mosè: è davvero lui il principe d’Egitto? Io ho accettato la storia convenzionale sulle origini di Mosè. Più e più film ho fatto nella mia carriera, più ho capito la centralità dell’approfondimento dei personaggi: e qui è stata una sfida perché ho affrontato un argomento molto, molto delicato. È come la politica: non vuoi necessariamente parlarne dato che è molto personale.

• L’aspetto visivo

exodus-gods-and-kings-look-of-the-film

Mi sono buttato sul digitale decisamente tardi, forse anche più tardi di Steven Spielberg. Sono stato un forte tradizionalisti che non ha voluto schiacciare sul bottone della tecnologia perché temevo di non controllarla, però mi sbagliavo. Il digitale lo puoi controllare perfettamente e poi, ben al di là del digitale, ci sono tanti altri aspetti da cui dipende un film.
Ho sempre teso a costruire immagini pulite, molto pulite, cosa che è cambiata da quando feci I duellanti. Non ho mai usato filtri: la gente pensa che io li usi, ma non è così. Nei Duellanti, ad esempio, l’effetto era dato perché pioveva! 53 giorni di maledetta pioggia: ed è il miglior filtro che un regista possa avere. In ogni caso amo la limpidezza, la chiarezza del mondo. E ora abbiamo i mezzi per fare un lavoro ancora migliore su questo aspetto: possiamo creare qualcosa di grande con una relativa facilità, non ci sarà un quadro opaco.

• Epidemie e coccodrilli

exodus-gods-and-kings-plagues

Oltre ai fiumi di sangue, alle locuste e alla grandine di rocce viste nel trailer, ovviamente ci saranno altre calamità che ho deciso di non mostrare al pubblico ora. Dovrete aspettare per scoprirle: sarà un film enorme con 1.300 effetti. Certo nulla di comparabile con Star Wars, ma noi non siamo ‘effecty’ in quel senso.La cosa che meglio viene fuori dal film è il realismo dei personaggi, e questo non si può chiamare effetto, anche se per certi versi è qualcosa di ugualmente straordinario. Ci sono cose che non si possono ricostruire. Ma nel mondo di oggi gli effetti sono buoni se sembrano reali, effettivamente. Ho lavorato molto sugli effetti digitali affinché diventassero reali. La cosa più difficile da realizzare sono stati i coccodrilli: loro dovevano apparire assolutamente reali. E così è stato: quella coi coccodrilli è stata una delle prime sequenze a venir ultimate e sarei davvero morto dalla paura se me li fossi trovati davanti

• Il suono, la musica

exodus-gods-and-kings-music

La musica che si sente nel trailer è ‘Belfast Child’ dei Simple Minds che a sua volta prende ispirazione dalla canzone folk irlandese ‘She Moved Through The Fair’. Ma non c’è alcun rapporto simbolico: è una canzone venuta fuori dal nulla, e dato che sembrano sonorità moderne dà come la sensazione di decollare. Nessun riferimento particolare; funziona e basta. penso che la pubblicità sia una reazione impulsiva: una volta ottenuta l’attenzione, hai conquistato chi volevi.

• Il titolo

exodus-gods-and-kings-title

Il titolo del film era originariamente solo Exodus e poi è diventato Exodus: Gods And Kings. Una scelta che, a essere onesti, non ho approvato: io l’avrei chiamato semplicemente Exodus, ma quel titolo era già stato acquistato e così abbiamo dovuto aggiungere per forza “Gods And Kings”. In ogni caso va bene perché in effetti è Dei e Re è proprio quello di cui parla il film: una società che a un primo stadio crede in un centinaio di Dei.

• Il finale

exodus-gods-and-kings-money-shot-sea

La sequenze del mare che viene diviso da Mosè è stata ovviamente quella che mi ha richiesto più tempo, la più impegnativa dell’intero film. Per giorni abbiamo bazzicato su quella spiaggia lunga 18 km con dietro le montagne. Volevo creare l’effetto che il mare si stesse ritirando. E poi ho voluto metterci io quel cavallo solo, così un po’ per gioco e poi perché riusciva a dare un parametro di confronto per far capire quanto grande fosse quell’onda. Ho voluto mostrare quest’onda, ma non mostrarla veramente… Quel cavallo bianco è minuscolo, e volevo mostrarlo al galoppo sotto quelle che inizialmente lo spettatore pensa essere il cielo, e poi invece non è il cielo ma è il mare! Funziano bene, vero?

Exodus, interpretato anche da John Turturro, Sigourney Weaver, Aaron Paul, Ben Kingsley e Indira Varma, uscirà nei cinema americani il 12 dicembre 2014 mentre in Italia dovrebbe arrivare a gennaio.

Fonte: Empire

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Rai Cinema sbarca nel “Metaverso” con Diabolik 24 Maggio 2022 - 22:30

Rai Cinema sbarca nel Metaverso insieme a Diabolik, proseguendo nella direzione di ricerca e sperimentazione iniziata nel 2019 con il lancio di una App VR tutta italiana.

Garfield: anche Samuel L. Jackson nel cast vocale con Chris Pratt 24 Maggio 2022 - 21:00

L'attore darà voce a un personaggio originale nel film d'animazione incentrato sul gatto creato da Jim Davis

Aquaman 2: il presidente di DC Films nega le accuse di Amber Heard 24 Maggio 2022 - 20:15

Walter Hamada ha ribadito di aver considerato l'esclusione di Amber Heard solo per un problema di alchimia con Jason Momoa

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.