Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2014/06/will-smith-football.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Will Smith indagherà sui lati oscuri del football americano nel film prodotto da Ridley Scott

Will Smith indagherà sui lati oscuri del football americano nel film prodotto da Ridley Scott

Di Valentina Torlaschi

will smith football

Abbandonato un film, se ne fa un altro. Dopo aver lasciato il cast dello sci-fi Brilliance, Will Smith è ora in trattative per un altro interessante progetto: la pellicola ancora senza titolo prodotta da Ridley Scott che andrà ad esplorare il “lato buio” di uno sport estremamente popolare come il football americano. In particolare, si racconteranno gli effetti debilitanti della commozione cerebrale in seguito alle partite: il film sarà una sorta di opera di denuncia contro la cecità delle società sportive che sarebbero disposte a sacrificare la salute dei propri giocatori in nome dello spettacolo in campo. Negli ex-giocatori è infatti sempre più diffuso, verso i 40 anni, il sorgere di perdite di memoria, intensi mal di testa e demenza precoce, ma poco è stato fatto per arginare il problema.

Will Smith dovrebbe vestire i panni del dottor Bennet Omalu: il medico neuropatologo che per primo dignosticò il CTE (Chronic traumatic encephalopathy): una nuova malattia degenerativa cerebrale che compare con grande frequenza degli ex-giocatori di football e che portò anche al suicidio delle superstar sportive come Dave Duerson e Junior Seau. Entrambi si sono infatti tolti la vita perché malati di encefalopatia traumatica cronica ed entrambi si sono inflitti un colpo di pistola al petto, e non in testa, in modo da lasciare il loro cervello intatto e farlo consegnare e studiare alla Banca del cervello della NFL per appurare la veridicità dei sospetti sugli effetti debilitanti del football americano.

Alla regia troveremo Peter Landesman, già dietro la macchina da presa di Parkland: l’ambizione sarebbe quella di creare un film dalle atmosfere simili a quelle di The Insider di Michael Mann. Il film sarà prodotto da Scott insieme alla sua compagna Giannina Facio.

Fonte: Collider

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Siccità: trailer e prime immagini del nuovo film di Paolo Virzì 19 Agosto 2022 - 12:45

Ambientato in una Roma in cui non piove da tre anni, il nuovo film di Paolo Virzì verrà presentato alla Mostra di Venezia

Avalon: Neve Campbell protagonista della nuova serie di David E. Kelley 19 Agosto 2022 - 12:15

Dopo Avvocato di difesa, Neve Campbell, David E. Kelley e Michael Connelly si riuniscono per una nuova serie

Il regista di John Wick, Chad Stahelski, dirigerà l’action Shibumi 19 Agosto 2022 - 11:30

Tratto dal romanzo di Trevanian, il film sarà incentrato su un abilissimo sicario che si scontra con un losco conglomerato

House of the Dragon, la recensione: benvenuti al Dallas di Westeros 19 Agosto 2022 - 9:01

Le nostre impressioni (senza spoiler) sui primi sei episodi di House of the Dragon, il prequel di Game of Thrones.

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.