L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Walking Dead è stato pianificato fino alla 12esima stagione!

Di Marlen Vazzoler

David-Alpert-Christopher-Keyser-Susan-Sprung-Bryan-Fuller-Scott-Stephens-Alex-Cary

L’attenzione verso la sceneggiatura è un punto condiviso dagli uomini dietro al realizzazione di The Walking Dead, True Detective, Homeland e Hannibal. Il gruppo, riunito domenica mattina per un pannello di Produced By, ha discusso alcuni problemi che hanno affrontato nel dietro le quinte di alcuni degli show di maggior successo di oggi.

Il produttore di True Detective, Scott Stephens, ha parlato di come la fan base è diventata molto velocemente molto rabbiosa, per come è stato impostato il finale di stagione.

“La frenesia dei social media ci ha colto di sorpresa. La fan base è diventata molto rabbiosa molto rapidamente, e la discussione in corso sui punti della trama che in realtà non esistevano… il creatore dello show, Nic Pizzolato, è volutamente rimasto lontano da un sacco di punti della trama per mantenere l’aspetto serial killer il più possibile nel background perché l’intento dello show è quello di concentrarsi sui due personaggi principali; la dinamica degli uomini e delle vite che vivono”.

Bryan Fuller e David Alpert hanno parlato di quello che può essere mostrato in televisione, nelle emittenti nazionali e in quelle via cavo.

“Non vedo davvero una differenza tra quello che stiamo facendo con Hannibal sulla NBC e gli show via cavo”,

ha spiegato Fuller. Ma anche nei canali via cavo, spiega Alpert, alcune cose non sono permesse:

“Possiamo sparare in faccia una bambina zombie di sei anni, ma non possiamo sparare a un essere umano e farlo nello stesso modo”.

Fuller ha risposto scherzando:

“Abbiamo sparato a un uomo in faccia sulla NBC”.

Gli standard cambiano continuamente, in particolare per quanto l’uso del linguaggio scurrile in situazioni non sessuali. Nonostante fosse un termine usato nel libro Red Dragon, Fuller non ha potuto usare la parola ‘muff diver‘ per descrivere la sorella lesbica di un personaggio. Le direttive dicevano che non poteva essere usato nulla che avesse un implicazione orale, è così alla fine hanno usato il termine ‘button-stitching‘.

Il produttore di Homeland, Alex Carey, ha raccontato di come si sono infilati in un angolo quando hanno deciso di [SPOILER] uccidere Brody, lasciando Carrie da sola, cambiando così la storia centrale dello show.

“Ci siamo infilati in un angolo, e credo che quello che abbiamo sempre apprezzato è il cercare di scriverci fuori da un angolo. È lo stesso show, ma stiamo raccontando un’altra generazione… Saremo rigorosi nel rimanere fedeli a quello che vogliamo vedere”.

Il co-creatore Alex Gansa aveva recentemente svelato che la morte di Brody era stata prevista per la prima stagione, ma ci hanno ripensato per via dell’alchimia tra Claire Danes e Damian Lewis.

Quando a David Alpert di The Walking Dead è stato chiesto com’è lavorare su un materiale pre-esistente, il produttore ha fornito una delle risposte più interessanti di tutto il pannello:

“Mi piace lavorare su un materiale originale, in particolare perché abbiamo un’idea di come sarà la decima stagione. Sappiamo come saranno la 11a e la 12a… Abbiamo dei parametri di riferimento e delle pietre miliari per quelle stagioni se saremmo così fortunati di arrivarci”.

Se lo show di Walkind Dead continuerà ad avere questo successo, ci sono buone probabilità che i piani di Alpert si realizzino.

Fonte Indiewire


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Netflix cancella Grand Army dopo una sola stagione 18 Giugno 2021 - 11:30

La serie creata da Katie Cappiello non tornerà per una seconda stagione

Tutti i film horror in tv dal 18 al 24 giugno 18 Giugno 2021 - 10:41

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

Nicolas Cage cerca il suo maiale nel trailer di Pig 18 Giugno 2021 - 10:30

Nicolas Cage è un ex chef che vive da eremita con un maiale, ma è costretto ad affrontare il suo passato quando il suino viene rapito: ecco il trailer e il poster di Pig.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.