L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

#ScreenTweet – Maleficent: Da un grande amore derivano grandi corna

Di Andrea Piergentili

Angelina-Jolie-Maleficent

ATTENZIONE: Questo post contiene spoiler riguardanti la parte iniziale del film. Adesso lo sapete, continuate a vostro rischio e pericolo.

Maleficent. Un titolo inusuale per un film Disney. Ho apprezzato la scelta della distribuzione italiana di non tradurlo, anche perché così ho potuto assistere a delle magnifiche scene alla cassa del cinema, dove la gente che non sapeva pronunciare Maleficent chiedeva “un biglietto per Angelina Jolie“.
Del resto è lei la vera forza film e il motivo per cui in sala c’erano anche uomini e ragazzi sopra i quattordici anni.

La Jolie interpreta Malefica, la strega cattiva della fiaba della bella addormentata che tutti abbiamo odiato da bambini. In questo film la conosciamo da giovane, quando era una fata hippy tutt’altro che malvagia. Veniamo a conoscere la motivazione che l’ha resa tale. Anche se col nome che si ritrova c’era da aspettarselo. Anche per coerenza.

 

In realtà il trauma è una delusione d’amore, un torto fattole da un uomo, Stefano (Sharlito Copley), il quale la conquista ma poi ne approfitta per sottrarle qualcosa che gli permetterà di sposare la figlia del re. Ché poi bastava dirlo che preferiva le bionde. Anche in questo caso c’era da aspettarselo viste le enormi corna che Malefica ha sempre avuto, almeno è riuscita a trovargli un perché. Brad Pitt non ha voluto commentare le indiscrezioni, ma gira voce che l’agguato da lui subito durante la premiere del film sia opera di Angelina volta a vendicarsi di quelle corna. O forse me lo sono inventato.
In ogni caso Malefica decide davvero di vendicarsi, come nella fiaba originale. Nel castello del regno Stefano sposa la figlia del re, il quale poco dopo muore. Si sa come sono i padri quando si sposano le figlie, esagerano sempre. Il nuovo re Stefano e la sua regina non perdono tempo e subito sfornano una principessa: Aurora (Elle Fanning).
Al suo battesimo invitano tutto il regno, anche le fate della brughiera tranne, ovviamente, Malefica, sperando di cavarsela con la scusa che lei non è su Facebook e non si sa mai come contattarla. Lei però viene a saperlo e decidere di irrompere proprio mentre le altre tre fatine hippy stanno porgendo alla neonata principessa i loro doni, oro argento e mirra, interrompendo l’ultima delle tre e infrangendo così le speranze di tutti gli abitanti del regno che speravano di capire finalmente cosa diamine sia la mirra.
Malefica lancia quindi la famosa maledizione su Aurora: nel giorno del suo sedicesimo compleanno verrà punta dall’ago di un arcolaio e cadrà in un sonno eterno che potrà essere interrotto soltanto dal bacio del vero amore, che detto da una con due corna di quelle dimensioni in testa suona ancora peggio.

 

Il film è un successo, ha sbancato in Italia e ovunque nel mondo, ma stando ai pareri che circolano sulla rete c’è un aspetto del film che spicca al di sopra del semplice superamento o meno delle aspettative

 


Così inutile che non l’ho neanche nominato in tutto l’articolo.
La Disney sta quindi prendendo rotte diverse da quelle storiche, anche se qualcuno forse le prende un po’ troppo sul serio

 

Maleficent è senza dubbio un film che offre spunti, forse anche troppi

 
QUI trovate il nostro speciale “10 motivi per cui Malefica è il miglior cattivo Disney di sempre!”

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Dreamland: Margot Robbie è una rapinatrice in fuga nel trailer 22 Ottobre 2020 - 20:15

La star di Birds of Prey è una rapinatrice in fuga nella Grande Depressione americana nel film diretto da Miles Joris-Peyrafitte

Lucca Changes – Il programma di J-POP MANGA, EDIZIONI BD ed Edizioni Dentiblù 22 Ottobre 2020 - 20:14

Ecco il programma di J-POP MANGA, EDIZIONI BD ed Edizioni Dentiblù per Lucca Changes, dagli eventi online ai campfire, alle novità editoriali

The Liberator: il trailer ufficiale della serie animata, dall’11 novembre su Netflix 22 Ottobre 2020 - 19:30

Netflix ha diffuso il trailer ufficiale di The Liberator, la nuova serie animata che racconterà la storia di Felix Sparks e della sua unità.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).