Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2014/06/Apes-Revolution-Il-pianeta-delle-scimmie-Poster-USA.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Reazioni positive nelle prime recensioni e tweet di Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie

Reazioni positive nelle prime recensioni e tweet di Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie

Di Marlen Vazzoler

Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie - Poster USA

Dovremmo attendere ancora una decina di giorni per vedere Apes Revolution – Il Pianeta delle Scimmie, ma il America la stampa ha potuto gustarsi in anticipo l’anteprima del film di Matt Reeves. La pellicola ambientata dieci anni dopo gli eventi di L’Alba del Pianeta delle Scimmie, è stata definita da alcuni il miglior film dell’estate del 2014, qualcuno le definisce addirittura un capolavoro cinematografico. Ma su un punto tutti concordano, la colonna sonora di Michael Giacchino.

Di seguito riportiamo alcune reazioni pubblicate su Twitter intervallate dalle prime recensioni del film:

 

Todd McCarthy del Hollywood Reporter scrive:

“Riesce a fare almeno tre cose eccezionalmente bene che sono già abbastanza difficili da realizzare singolarmente: Mantenere un una tensione a cottura lenta senza attenuarla per due ore, migliorare seriamente un ottimo primo ingresso in una franchise e produrre una potente dichiarazione umanistica con un cast di personaggi significativamente scimmieschi. Negli annali dei sequel, Revolution sta a L’alba del pianeta delle scimmie come L’impero colpisce ancora sta a Guerre Stellari – è davvero così migliore”.

 

 

Guy Lodge di Variety scrive:

“Un sequel completamente formidabile e migliore del previsto dell’Alba del pianeta delle scimmie del 2011, questo vivida, violenta estensione della scimmia umanoide Caesar nella travagliata ricerca per l’indipendenza è migliore del suo predecessore in quasi ogni reparto tecnico e concettuale, con il nuovo regista Matt Reeves che conduce il procedimento con più energia e slancio di genere di L’alba del mestierante Rupert Wyatt”.

 

 

 

 

 

Sean O’Connell ha scritto su Cinema Blend:

“Non sarete ancora pronti per la portata, la visione intelligente e la realizzazione (sia tecnica che emotiva) del superiore, intenso, terrificante, esilarante e del tutto spettacolare sequel di L’alba del Pianeta delle scimmie. Anche se ci sono solo due passi in questa riconfigurata franchise delle scimmie – e una lunga strada da percorrere prima di raggiungere il punto di introduzione che c’è stato nel lontano 1968 – è evidente che vi è un ampia vita e narrazione innovativa delle scimmie nella serie, che dovrebbe spianare la strada a un futuro tetro, ma creativamente brillante”.

 

 

 

Nella sua recensione su Hitfix Drew Ha scritto:

“La sceneggiatura di Rick Jaffa, Amanda Silver e Mark Bomback parla di cosa la violenza fa alle comunità, così anche se a volte è davvero un film d’azione, e ci sono alcune eccitanti sequenze che il regista Matt Reeves ha immaginato, mi sono ritrovato a tifare attivamente contro qualsiasi azione nel film, semplicemente perché mi interessava così tanto tutti i personaggi che non volevo vedere nessuno di loro, umano o scimmia, trovarsi in pericolo, ed è evidente dall’inizio del film che le cose non finiranno bene”.

 

 

 

 

 

John Hazelton di Screen Daily scrive:

“Il sequel del reboot della franchise fantascientifica L’alba del Pianeta delle scimmie è più incentrato sulle azioni scimmie-vs-umani rispetto al suo predecessore e più leggero sull’intimo dramma che tre anni fa aveva sorprendentemente reso il reboot una tarda hit dell’estate. Ad esempio il relativamente generico Apes Revolution è meno risonante emotivamente di L’alba ma forse meglio attrezzato – in particolare con l’aggiunta del 3D – per riempire il suo ruolo di lavoratore del box office di mezza estate rivolto soprattutto al mercato internazionale”.

 

 


Nel cast di Apes Revolution – Il Pianeta delle Scimmie troviamo  Jason Clarke (Zero Dark Thirty), Keri Russell (Mission: Impossible 3), Gary Oldman e Judy Greer. Scritto da Mark Bomback (Live Free or Die Hard), il film sarà ambientato 15 anni dopo le vicende del primo capitole e vedrà un gruppo di scienziati cerca di sopravvivere a San Francisco dopo che la diffusione del virus che ha reso quasi impossibile la vita sulla Terra: le risorse per la sopravvivenza dell’umanità sono ridottissime, e lo sono ancora di più dato che la specie delle scimmie è determinata a difendere la propria evoluzione… Apes Revolution – Il Pianeta delle Scimmie uscirà (in 3D) nelle sale americane e italiane il 10 luglio 2014.

Fonti Peter Sciretta, Alex Billington, Devin Faraci, Steven Weintraub, Drew McWeeny, Ryan Turek, Silas Lesnick, Jack Giroux, hitfix, cinemablend, screendaily, hollywoodreporter, variety

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

European Film Awards 2022: Ecco i primi 30 titoli in competizione 19 Agosto 2022 - 17:02

Triangle Of Sadness, Le otto montagne diretto, Il buco e Nostalgia tra i primi 30 titoli selezionati per la 35a edizione degli European Film Awards

Ocean’s Eleven: Ryan Gosling con Margot Robbie nel prequel? 19 Agosto 2022 - 16:30

La coppia di Barbie potrebbe ricostituirsi nel prequel di Ocean's Eleven che Warner ha messo in cantiere da tempo

The Sandman: di cosa parla e perché è interessante l’episodio bonus (no spoiler) 19 Agosto 2022 - 15:45

Sogni di gatti e scrittori in cerca d'ispirazione nell'undicesimo episodio di The Sandman, arrivato oggi a sorpresa su Netflix.

The Sandman: di cosa parla e perché è interessante l’episodio bonus (no spoiler) 19 Agosto 2022 - 15:45

Sogni di gatti e scrittori in cerca d'ispirazione nell'undicesimo episodio di The Sandman, arrivato oggi a sorpresa su Netflix.

House of the Dragon, la recensione: benvenuti al Dallas di Westeros 19 Agosto 2022 - 9:01

Le nostre impressioni (senza spoiler) sui primi sei episodi di House of the Dragon, il prequel di Game of Thrones.

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.