L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Mondiali 2014: in attesa della partita della Francia ricordiamo Zidane – Un ritratto del XXI secolo

Di Valentina Torlaschi

Zidane – Un ritratto del XXI secolo

Quella notte del 9 luglio 2006, il cielo sopra Berlino è stato, per noi italiani, più splendente che mai con Cannavaro che alzava la coppa del mondo. Eppure, di quella serata c’è un’altra immagine, forse ancora più potente, che ha impresso la nostra memoria: Zidane di spalle che esce di campo, espulso dall’ultimo mondiale della sua carriera, testa china, passando di fianco e ignorando, almeno con lo sguardo, il simbolo di una gara che non potrà più vincere.

Le tastiere dei computer si sono consumate nel tentativo di dare una spiegazione all’ormai leggendaria testata che è valso a Zizou l’ultimo cartellino rosso della sua carriera: atto di puro istinto compiuto da un eroe indomabile, dicono alcuni. Il gesto estremo di un protagonista che vuole decidere da solo come e quando uscire di scena, sostengono altri. O ancora, il suicidio di un guerriero. E così via. Di certo, un addio teatrale.

Stasera la Francia scende in campo per la sua prima partita a Brasile 2014 e, come già ai mondiali del 2010, Zidane ovviamente non ci sarà. Pensando ai “blues”, però, lui resta, ancora oggi uno dei loro più grandi campioni e così, in attesa di vedere Francia-Hundurs alle 21.oo ore italiane di questa sera, vi segnaliamo un documentario decisamente particolare sul calciatore realizzato nel 2006: Zidane, un ritratto del XXI secolo.

Dimenticate il classico doc con interviste e filmati di repertorio. Qui non si parla, si guarda e basta. E l’oggetto da guardare è uno solo: Zinedine Zidane. Il calciatore francese di origine algerina è sullo schermo per i 90 minuti del film, non c’è praticamente immagine senza lui, così come non c’è neanche nessuna voce che racconti chi sia questo campione, qualcosa del suo passato, della sua carriera. Nel film si vede solo Zizou che gioca: i due registi Douglas Gordon e Philippe Parreno hanno infatti deciso di riprendere il calciatore con 17 telecamere durante la partita tra Real Madrid e Villareal disputata il 23 aprile del 2005 a Madrid. Partita che, come la storia ci ha raccontato, si concluderà con l’uscita dal rettangolo verde di Zidane – già, ancora e profeticamente – espulso dall’arbitro.

Presentato al Festival di Cannes 2006 (quindi prima dei Mondiali e della fatidica testata), Zidane, un ritratto del XXI secolo è un film artisticamente estremo: niente telecronaca, ma un video senza dialoghi cadenzato dai rumori di fondo e dalle musiche elettroniche dei Mogwai in cui Zidane corre, tira calci, chiama i suoi compagni sempre con quel suo sguardo vivo, fiero e imperscrutabile. Più che un film, una sorta di video-installazione da museo che quindi, inevitabilmente, risulta po’ fredda. Un esperimento sulla carta molto interessante ma che vuole stuzzicare più le mente dei cinefili che non certo i cuori dei tifosi. Una pellicola radicale e sofisticata che gioca con lo sport più popolare e con una delle sue maggiori icone non restituendone però la potenza.

In attesa della partita Francia-Hundurs potete anche leggere i seguenti articoli:

– Ad ogni Nazionale un Film: ecco i poster cinematografici dei Mondiali 2014!
– Mondiali 2014: 10 Partite di Calcio presenti in film che… Non parlano di Calcio!
– Mondiali 2014: i CalciAttori, ovvero i campioni di calcio prestati alla recitazione
Mondiali 2014: In attesa di Italia-Inghilterra ricordiamo I Due Colonnelli

Vi ricordiamo inoltre che sulle pagine virtuali di ScreenWEEK i Mondiali hanno preso tutta un’altra piega: non parliamo di pallone ma di una vera e propria competizione all’ultimo sangue: i Mondiali dei Franchise cinematografici, una sfida tra fandom pronta a decretare la miglior saga di sempre! QUI trovate l’ultimo accesissimo match: JAMES BOND VS MISSION: IMPOSSIBLE!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cenerentola: il film Sony con Camila Cabello andrà su Prime Video 6 Maggio 2021 - 21:30

Amazon Studios sta per stringere un accordo con Sony e distribuirà il film su Prime in tutto il mondo, tranne che in Cina

Gangs of London: annunciati i registi della stagione 2 6 Maggio 2021 - 21:00

La serie Sky creata da Gareth Evans (The Raid) tornerà con nuovi episodi, e ora sappiamo chi li dirigerà

M.O.D.O.K. – I protagonisti della serie Marvel ritratti sui nuovi poster 6 Maggio 2021 - 20:30

I protagonisti della serie Marvel’s M.O.D.O.K. sono ritratti su questi nuovi poster.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.