L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Mondiali 2014, 5 bei film d’autore intorno al calcio

Di Valentina Torlaschi

film autore calcio

Ieri l’Italia è uscita sconfitta in una brutta partita contro il Costa Rica. Per “elaborare il lutto”, dimenticare il risultato di segno negativo e guardare avanti sulla strada dei Mondiali verso il match contro Uruguay, vi proponiamo una manciata di film intorno al calcio diretti da 5 autori della settima arte. Ecco allora due premi Oscar, l’inglese Tom Hooper e il nostro Paolo Sorrentino, che raccontano di due ex-calciatori-allenatori dalla grandi ambizioni e dalle grandi crisi, poi il rigoroso Ken Loach che firma un ritratto divertente, geniale e ottimista verso il calcio e i suoi idoli (qui Cantona), l’iraniano Jafar Panahi che, con tono leggero, ci mostra la realtà sconosciuta ma vivissima delle ragazze-tifose pronte a tutto pur di intrufolarsi allo stadio nonostante a loro sia vietato per legge. E infine un altro regista italiano, Pupi Avati, che sfrutta la simpatia amara di Ugo Tognazzi per fotografare la tragi-commedia di un direttore tecnico dai metodi poco ortodossi ma appassionato che viene scavalcato da un freddo e rampante nuovo arrivato.

Il maledetto United (2009)

La storia (vera) dell’allenatore, sbruffone eppur geniale, Brian Clough. Siamo nell’Inghilterra tra gli anni Sessanta e Settanta e, dopo gli importanti successi ottenuti sula panchina di una piccola squadra come Derby County, Clough viene scelto per sostituire il suo acerrimo rivale Don Revie e diventare il coach della squadra campione in carica del Campionato di calcio inglese: il Leeds United. Peccato che, a causa della sua smisurata ambizione e folle vanità, la sua avventura nel ‘maledetto United’ durerà solo 44 giorni. È il secondo film del regista Tom Hooper che pochi anni dopo otterrà la fama internazionale con Il discorso del re e Les Misérables.

L’uomo in più (2001)

Film d’esordio del futuro premio Oscar Paolo Sorrentino, L’uomo in più racconta le storie di due uomini che più diversi non si potrebbe ma accomunati da uno, anzi due aspetti. Il primo è il nome, ossia Antonio Pisapia; il secondo è il fatto di essere state due personalità di successo negli anni Ottanta (rispettivamente nel campo della musica e nel campo del calcio) e dei falliti negli anni Novanta. Se il primo Antonio Pisapia, detto Tony, è il cantante di musica leggera interpretato da Toni Servillo, il secondo Tony è l’ex-calciatore col volto di Andrea Renzi che, costretto da un infortunio ad abbandonare il campo troppo presto, vorrebbe diventare allenatore. Un sogno sempre più kafkianamente irraggiungibile che diventa un’ossessione pericolosa.

Il mio amico Eric (2009)

La vita del postino inglese Eric Bishop è allo sfascio. La moglie l’ha abbandonato e lui deve cercare di non far crollare quella precaria, squallida vita con dei figli che lo disprezzano e hanno la predisposizione a mettersi nei guai tra spacci e vendette tra piccole gang criminali. L’unica gioia che illumina l’esistenza di Eric è il calcio, il tifo per la sua squadra, il Manchester United, e l’adorazione per il suo idolo: Eric Cantona. Un giorno, dal nulla, il vero Eric Cantona comparirà a casa sua e lo “allenerà” a combattere contro le ingiustizie per riconquistare la sua felicità. Un film geniale, divertente, certo costellato di “cruda e dura realtà”, ma con un messaggio bellissimo e – stranamente per Loach – perfino ottimista. E poi vedersi un Cantona più auto-ironico che mai, che che si fuma le canne, suona la tromba, dispensa consigli di vita, be’, è qualcosa di imperdibile.

Offside (2006)

Maestro del cinema iraniano tanto ammirato nel circuito del festival internazionali quanto odiato in patria (dove nel 2010 era stato condannato a sei anni di carcere e al divieto assoluto di realizzare film nei prossimi 20 anni) Jafar Panahi ha usato il calcio per raccontare, con apparente leggerezza, le ingiustizie del suo Paese. Un paese dove alle donne la legge vieta di entrare nei palazzi dello sport per ragioni di “buoncostume”. A questo regola si ribellano le cinque ragazze protagoniste di Offside che, travestite da uomini, riescono a intrufolarsi alla stadio di Teheran per assistere alla partita Iran- Bahrain per le qualificazioni ai Mondiali 2006. Peccato che le giovani vengano scoperte e costrette a subire un’altra insolita tortura: tenute lontane dagli splati, dovranno ascoltare in diretta la partita per bocca di un soldato che non capisce nulla di calcio… Il film è del 2006 ma in Italia era stato distribuito nei cinema solo nel 2011.

Ultimo minuto (1987)

Pupi Avati racconta con tagliente ironia i viscidi retroscena e sotterfugi del calcio. Ambientato negli ani Ottanta, il film ha per protagonista un impeccabile Ugo Tognazzi qui nei panni di un direttore sportivo di una squadra di calcio dei bassifondi della Serie A: un uomo dalla smoderata passione per il suo lavoro e dai metodi non proprio corretti (leggi mazzette e connessi nonché “bilanci aggiustati con la scolorina”). La carriera dell’uomo verrà fatta scricchiolare quando la sua squadra viene acquistata da un ricco e stupidamente arrogante industriale che vuole dare una nuova impronta manageriale alla società calcistica. Con risultati disastrosi…

Su iTunes: Il maledetto UnitedIl mio amico Eric

Di seguito potete trovare gli altri speciali dedicati ai Mondiali 2014:

– Ad ogni Nazionale un Film: ecco i poster cinematografici dei Mondiali 2014!
– Mondiali 2014: 10 Partite di Calcio presenti in film che… Non parlano di Calcio!
– Mondiali 2014: i CalciAttori, ovvero i campioni di calcio prestati alla recitazione
Mondiali 2014: In attesa di Italia-Inghilterra ricordiamo I Due Colonnelli
Mondiali 2014: in attesa della partita della Francia ricordiamo Zidane – Un ritratto del XXI secolo
Mondiali 2014: Il calcio secondo le serie animate giapponesi

Vi ricordiamo inoltre che sulle pagine virtuali di ScreenWEEK i Mondiali hanno preso tutta un’altra piega: non parliamo di pallone ma di una vera e propria competizione all’ultimo sangue: i Mondiali dei Franchise cinematografici, una sfida tra fandom pronta a decretare la miglior saga di sempre! QUI trovate l’ultimo accesissimo match: Fast & Furious vs I Mercenari!

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Rosario Dawson è Ahsoka Tano: Chi è la Jedi in arrivo su The Mandalorian 25 Ottobre 2020 - 20:00

Chi è Ahsoka Tano, il personaggio che Rosario Dawson interpreterà in The Mandalorian? Scopritelo nel nostro speciale!

Lucca Changes sarà completamente online 25 Ottobre 2020 - 19:35

Lucca Changes passerà completamente online. Gli eventi saranno tutti disponibili gratuitamente online tramite le piattaforme di streaming e alla Rai

Grand Army – Netflix mette a disposizione il primo episodio su Youtube 25 Ottobre 2020 - 18:00

A circa una settimana dall'uscita di Grand Army su Netflix, il primo episodio è disponibile gratuitamente su Youtube. La serie è tratta da una pièce teatrale di Katie Cappiello.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).