L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Michael Bay parla di Transformers 4 e promette un film completamente diverso

Di

Il regista Michael Bay è tornato a parlare di Transformers 4: L’Era dell’Estinzione, il quarto capitolo della saga Transformers da lui diretto.

Transformers Age of Extinction Michael Bay Foto Dal Set 01

Il regista ha precisato ancora una volta che questo film rappresenterà un nuovo inizio per la saga dei robottoni:

Beh, non l’ho visto come un quarto capitolo. È la prima volta con un nuovo franchise. L’Era dell’Estinzione è molto differente, nonostante riesca a conservare la storia del precedente franchise. Ho voluto che fosse più cinematografico, che fosse più lento all’inizio in modo tale da presentare i personaggi umani prima che cominciasse la caccia e il film diventasse sempre più grande.

Un impianto narrativo differente, ma anche una diversa regia, come ha già notato il produttore Steve Spielberg, che ha visto il film in anteprima:

Ho mostrato il film a Steven Spielberg la scorsa settimana e ha detto “queste scene d’azione sono completamente diverse da qualsiasi cosa tu abbia fatto finora!” Abbiamo cercato di non essere ripetitivi e la cosa unica di Trasnsformers è che può sul serio essere qualsiasi cosa. Se prendiamo ad esempio Bad Boys, i protagonisti sono poliziotti, si possono fare molte cose ma la scelta è limitata. Con Transformers abbiamo astronavi aliene, robot che possono trasformarsi. Il loro mondo è così vasto, ad esempio in questa nuova avventura abbiamo introdotto i Dinobot.

Transformers 4 L'era Dell'estinzione Optimus Prime Foto Dal Film 01

Grande rispetto anche per il marchio e tutto ciò che rappresenta, al di là dei semplici giocattoli:

Non guardo questo film sotto l’ottica di un giocattolo. Per me è una mitologia, è così che l’ha concepito il suo creatore, prima che diventasse un giocattolo.

Un ultima considerazione su un’ipotesi che farebbe la gioia di molti fan: sarebbe possibile realizzare un film senza umani?

Si potrebbe tranquillamente fare un film solo con i robot, ma sarebbe troppo costoso. Realizzare film del genere è molto complicato, perché i modelli animati dei robot sono molto difficili da realizzare e richiedono moltissimo tempo.

La storia di Transformers: L’Era dell’Estinzione, che farà il suo ingresso nelle sale italiane il 16 luglio 2014, si svolgerà quattro anni dopo gli eventi narrati nel precedente capitolo. Nel cast troveremo Mark Wahlberg, Jack Reynor, Nicola Peltz, Stanley Tucci, Sophia Myles, Kelsey Grammer e Li Bingbing. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

Fonte: Film Journal International


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Love Child: Rachel Weisz e Colin Farrell nel nuovo film di Todd Solondz 15 Giugno 2021 - 18:15

La dark comedy ambientata in Texas sarà una variazione sul tema del mito di Edipo

The Marvels – Anche Park Seo-joon (Parasite) nel cast 15 Giugno 2021 - 17:30

Pare che l'attore sudocoreano Park Seo-joon, apparso anche in Parasite, sia entrato nel cast di The Marvels, sequel di Captain Marvel.

La Bella e la Bestia: Disney+ ha ordinato la serie prequel con Josh Gad 15 Giugno 2021 - 17:06

Al centro un'avventura di Gaston e LeFou che risponderà ad alcune domande e rivelerà retroscena del film e della fiaba

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.