L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Maze Runner – Il Labirinto: ancora nuove foto con Dylan O’Brien

Di

Siete pronti per vedere Dylan O’Brien sul grande schermo? Sta arrivando al cinema Maze Runner – Il Labirinto, film tratto da un romanzo per Young Adults,  che vede il bel Dylan nei panni del giovane protagonista di questa nuova storia post-apocalittica che in molti hanno già paragonato ad Hunger Games.

maze-runner-il-labirinto-dylan-o-brien-11

Tratto dal romanzo young adult di James Dashner edito anche in Italia per Fanucci Editore Maze Runner – Il Labirinto è ambientato in un mondo post-apocalittico, nel quale Thomas (Dylan O’Brien)  è rinchiuso in una comunità di ragazzi, dopo che la sua memoria è stata cancellata.  Dopo aver scoperto di essere rinchiusi in un labirinto, Thomas si unirà ai suoi amici “runners” non solo per scappare dal labirinto, ma anche per risolvere il mistero e svelare il segreto su chi li ha portati lì, e perché.

Ecco alcune nuove foto per il film atteso per il , il 24 febbraio 2014, in Italia.

maze-runner-il-labirinto-dylan-o-brien-13

maze-runner-il-labirinto-dylan-o-brien-12

maze-runner-il-labirinto-dylan-o-brien-10

Di seguito la trama dal libro:

Quando Thomas si sveglia, le porte dell’ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L’unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l’organizzazione di una società ben ordinata e disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l’ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell’ascensore. Il mistero si infittisce un giorno, quando – senza che nessuno se lo aspettasse – arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di altri mezzi visibili di fuga, il Labirinto sembra essere l’unica speranza del gruppo o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.

maze-runner-il-labirinto-dylan-o-brien-14

Curiosi di vedere il film al cinema?

//

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Calcio: Amazon ottiene i diritti della serie A francese 12 Giugno 2021 - 16:00

La piattaforma streaming del colosso di Jeff Bezos trasmetterà l'80% delle partite della Ligue 1; Canal+ protesta contro la decisione

Sognando a New York – In the Heights: ecco i primi minuti del film 12 Giugno 2021 - 15:00

Sono disponibili i primi otto minuti di In the Heights, il film tratto dal musical omonimo diretto dal regista di Crazy & Rich Jon M. Chu, in arrivo nelle nostre sale il 22 luglio.

The Toxic Avenger – Kevin Bacon sarà l’antagonista nel reboot 12 Giugno 2021 - 14:00

Kevin Bacon interpreterà l'antagonista nel reboot di The Toxic Avenger, film con Peter Dinklage che riporterà al cinema il leggendario Vendicatore Tossico.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.