Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2014/02/james-cameron-avatar-sequel.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Avatar, James Cameron racconta delle sceneggiature dei sequel e dei parchi a tema

Avatar, James Cameron racconta delle sceneggiature dei sequel e dei parchi a tema

Di Valentina Torlaschi

james-cameron avatar sequel

Questo week-end si è svolto negli States, a Los Angeles, l’Hero Complex Film Festival e, ospite d’onore della manifestazione, è stato James Cameron. Il regista ha avuto modo di parlare lungamente sulla laboriosa scrittura dei tre sequel previsti per Avatar che usciranno rispettivamente nei cinema nel dicembre 2016, 2017 e 2018.

La fase di scrittura è stata davvero impegnativa e Cameron ha svelato di aver impegnato un anno intero a buttare giù appunti raccogliendo qualcosa come 1.500 pagine di note su personaggi, episodi, clan, ambientazioni. A quel punto ha chiamato in aiuto 4 sceneggiatori (Josh Friedman, Rick Jaffa and Amanda Silver e Shane Salerno) per aiutarlo a trasformare quelle pagine in 3 script veri e propri. Ecco le dichiarazioni di Cameron con chi ha descritto il particolare metodo di lavoro usato:

Abbiamo tentato un esperimento. Ci eravamo dati la sfida di scrivere 3 film allo stesso tempo: avrei anche potuto scrivere ognuno degli script separatamente, ma volendo girare i tre film contemporaneamente, tutte e 3 le sceneggiature dovevano essere ultimati e approvati dallo Studio. Ho quindi capito che avrei dovuto affrontare un “processo parallelo”, ossia avrei dovuto lavorare con altri sceneggiatori. E l’esperienza migliore che avevo avuto nel lavorare con altri sceneggiatori era stata in tv per Dark Angel: nella stanza sceneggiatori in tv c’è un clima molto collaborativo e divertente.

Così abbiamo organizzato 3 squadre di lavoro: una per ogni film. Ogni team era composto da me e da un altro sceneggiatore e si occupava di uno dei 3 script: io seguivo quindi la scrittur di tutti e 3 i film mentre ogni squadra si concentrava sul suo. Siamo stati chiusi in una stanza a scrivere per 5 mesi, 8 ore al giorno: abbiamo studiato ogni legame, ogni passaggio tra un film e l’altro come se stessimo collegando i tre film di una saga. E non ho detto ai miei collaboratori quale film avrebbero scritto separatamente fino all’ultimo giorno.

Non ho detto quale film sarebbe stato assegnato a ciascuno di loro fino all’ultimo giorno, quindi ogni sceneggiatore è stato coinvolto allo stesso modo nella storia; così tutti hanno dovuto prestare la massima attenzione a ogni episodio, a ogni passaggio della storia nel suo insieme. Per fare un esempio, lo sceneggiatore che scriverà il terzo episodio della saga, ossia quello centrale della nuova trilogia, conosce esattamente quello che c’è prima e quelo c’è dopo. È stato un esperimento molto eccitante e innovativo. […]

Il primo step che avevo fatto era stato scrivere 1.500 pagine di appunti sul mondo del film, le differenti culture, clan, animali, specie biologiche e così via, oltre a una serie di temi. Ma in tutte quelle pagine di storia vera e propria, di narrazione concreta, ce n’era ben poca… Ho voluto usare un approccio del tipo “ok, ragazzi, ora dobbiamo adattare un romanzo, anzi una serie di romanzi”: avevamo a disposizione una quantità infinita di dettagli e come si sa, per quanto un film possa essere dettagliato visivamente, non può esserlo a livello descrittivo nei personaggi e nelle culture. Però volevo che si percepisse questa ricchezza di dettagli, volevo dare l’idea che i film fossero solo la punta di un iceberg di un mondo immenso che è rimasto fuori dallo schermo ma che è stato creato.

In occasione di quest’incontro al Hero Complex Film Festival,  James Cameron ha poi rivelato che i parchi a tema Avatar si chiameranno probabilmente Pandora: The Land of Avatar e non ‘Avatar Land’ come vociferato sinora. Ricordiamo infine che il primo dei tre sequel, ossia Avatar 2 approderà nei cinema a dicembre 2016: le riprese dovrebbero iniziare entro la fine del 2014 in Nuova Zelanda e nel cast torneranno Sam Worthington, Zoe Saldana, Stephen Lang

Fonte: /Film, /Film

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Andor: nuovi dettagli sulla serie di Star Wars, ecco una nuova immagine 4 Luglio 2022 - 20:30

Tony Gilroy parla di Andor, la serie dedicata al personaggio interpretato da Diego Luna in Rogue One: A Star Wars Story.

Stranger Things 5: quando inizieranno i lavori? Rispondono i fratelli Duffer 4 Luglio 2022 - 19:45

La produzione dell'ultima stagione di Stranger Things non è ancora iniziata, la stanza degli sceneggiatori inizierà a lavorare a breve

Clerks III: Kevin Smith pubblica il poster ufficiale in attesa del trailer 4 Luglio 2022 - 19:00

I protagonisti di Clerks ritratti davanti al celebre mini-market Quick Stop, nel poster del terzo capitolo della saga

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.

Guida pratica alle serie Marvel ex Netflix (ora su Disney+) 30 Giugno 2022 - 9:01

Daredevil, Jessica Jones e le altre: cosa recuperare delle serie Marvel un tempo di Netflix, ora che sono disponibili su Disney+.