Whiplash, la recensione del migliore film visto finora a Cannes

Whiplash, la recensione del migliore film visto finora a Cannes

Di Andrea D'Addio

Whiplash-5547.cr2

Girare un film su di un giovane batterista jazz che cerca di “diventare il migliore” come se si parlasse di Rocky e del pugilato. Il suo nemico? Nessun Apollo Creed, ma un professore che dopo averlo voluto nella sua orchestra comincia a metterlo al centro di una serie di angherie e stress che rischiano di spingerlo alla depressione, a meno che lui non tiri davvero fuori tutto il carattere e la forza di emergere che appartengono ai più grandi…

Riuscire a fare apparire la musica come qualsiasi altro sport dove oltre all’impegno servono dedizione e determinazione non era facile. Un pugile può vincere un match, ma cosa può fare un musicista che suona in una band per mostrare al pubblico di non essere solo uno molto bravo, ma il più bravo? Damien Chazelle, qui al suo primo film da regista dopo che sullo stesso soggetto aveva basato un corto, riesce nell’impresa di rendere la musica più viva che mai, ogni piatto di batteria diventa un movimento, ogni goccia di sudore lasciata sulle bacchette il simbolo di un’intensità che non è solo quella dell’assolo, ma diventa tensione narrativa. Suono ed immagine vanno di pari passo evitando la trappola del videoclip per ergersi a grande cinema. Da dove arriva l’eccellenza se non dal superare quelli che pensiamo siano i giusti limiti di un’opera artistica? La risposta, retorica, trova conferma sia nella sviluppo della trama (Chazelle evita tutti i luoghi comuni, niente happy end amoroso e sincera antipatia per chi non ha talento o non si impegna abbastanza per emergere) che con quel finale che ci si aspetterebbe finisca prima, ma che invece continua, insiste e ci tiene sul filo del rasoio senza lasciarci capire dove si stia andando per poi ritirare tutto sù come un direttore d’orchestra fa stringendo con il pugno. Il risultato? Come ad un concerto di cui ci si ricorderà a lungo viene voglia di alzarsi in piedi ed applaudire. Così del resto è accaduto a Cannes durante le varie proiezioni dedicate a stampa e pubblico del festival (sezione Quinzaine des réalisateurs), una standing ovation che ha commosso sia il giovane regista che il grande J.K. Simmons, tanto terribile sullo schermo nei panni del professore quanto grande è la sua interpretazione. Whiplash aveva vinto anche al Sundance Film Festival (migliore film drammatico) e non c’è dubbio che si leverà altre soddisfazioni durante i prossimi mesi.

Screenweek è presente anche quest’anno alla 67esima edizione del Festival di Cannes. Rimanete sintonizzati sulle nostre frequenze per tutti gli aggiornamenti dal Festival di Cannes e seguiteci sui social network (FacebookTwitterInstangram) tramite l’hashtag #SWCannes.

Whiplash non ha ancora una distribuzione né americana né italiana. Qui sotto anche una clip del film:

LEGGI ANCHE

Disney annuncia i sequel di Toy Story, Frozen e Zootropolis 9 Febbraio 2023 - 1:24

L'amministratore delegato della Disney, Bob Iger ha annunciato i sequel di Toy Story, Frozen e Zootropolis.

Ballerina Overdrive: Lena Headey guida il cast dell’action prodotto da David Leitch 8 Febbraio 2023 - 21:30

Una troupe di ballerine si ritrova a lottare per la propria vita nell'action interpretato anche da Isabela Merced e Lana Condor

Flash: Sasha Calle e Michael Keaton tagliati dal finale del film? 8 Febbraio 2023 - 21:00

A quanto pare, anche Sasha Calle e Michael Keaton sarebbero dovuti apparire in brevi teaser alla fine di Flash

MTV Movie & TV Awards 2023: il 7 maggio su Sky e NOW 8 Febbraio 2023 - 20:30

Tornano gli MTV Movie & TV Awards: su MTV Music in contemporanea con gli USA, il 7 maggio, e poi su Sky e Now dal 4 giugno.

Il Ghost Rider con Nicolas Cage, sedici anni dopo (FantaDoc) 8 Febbraio 2023 - 11:28

Cosa è andato storto (tanto), cosa resta da salvare (poco) e che effetto fa rivedere il primo Ghost Rider con Nicolas Cage sedici anni dopo.

The Last of Us, quarto episodio: chi sono quei due personaggi? 6 Febbraio 2023 - 17:12

Non li ricordate perché non li avete mai visti prima. Eppure...

The Authority: James Gunn e “il The Boys” del DC Universe 2 Febbraio 2023 - 17:37

Un film su un team di eroi dai metodi estremi, incentrato su una versione gay e cazzutissima di Batman e Superman, e non nato in casa DC.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI