L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Captive, la recensione dal Festival di Cannes

Di Andrea D'Addio

The Captive Ryan Reynolds

Una bambina rapita nel mezzo del freddo Ontario durante una breve sosta in una un’area di servizio. La disperazione del padre, quella della madre, le indagini di una coppia di poliziotti che prima di tutto sospetta i genitori, ma non solo. Ecco anche l’altro lato della storia: la bambina sequestrata e l’ambiguo rapporto con i suoi rapitori. Il tutto raccontato in maniera corale e saltando dal passato (sei e otto ani fa) al presente, senza seguire un ordine cronologico. Si fronteggiano buoni e cattivi, il thrilling non risiede nel chi ha fatto cosa e perché, ma nel come e quando i due fronti si fronteggeranno.

La scomparsa di bambini e le perversioni degli adulti sono due tematiche con cui Atom Egoyan ci ha abituato a fare i conti. Il dolce domani (1997), Il viaggio di Felicia (1999) e il recente Devil’s Knot sono i casi in tal senso più emblematici della sua filmografia ora arricchita da una pellicola che, ancor più delle altre, unisce entrambi i filoni. Più che in passato il cineasta canadese riesce stavolta a trovare il giusto equilibrio tra dramma e thrilling, commuovendo, ma lasciando comunque che la suspense salga gradualmente nel corso delle due ore di proiezione. Tanti elementi narrativi sanno di déjà-vu (a partire dalla cricca di pedofili collegati come Grande Fratello) e ad analizzare dettagliatamente il racconto emergono alcune illogicità nei comportanti dei personaggi e qualche forzatura (come il faccia a faccia nella tavola calda), ma sono dettagli all’interno di un racconto sostanzialmente fluido e godibile.

The Captive

Il cast si comporta più che egregiamente. Ryan Reynolds ha finalmente modo di tornare ad interpretare un ruolo drammatico di spessore, Rosario Dawson è una credibile detective e Scott Speedman riesce a ritagliarsi il ruolo di un ispettore atipico, bravo, ma non bravissimo e comunque antipatico. Tra tutti però ad emergere è la faccia da schiaffi di Kevin Durant, vera colonna portante della pellicola fin dall’inquietante prologo in cui lo si osserva di spalle mentre accanto a lui, su di un televisore, viene trasmessa una rappresentazione teatrale di Il flauto magico di Mozart (elemento che ritornerà più avanti sancendo una sorta di circolarità della storia).

Screenweek è presente anche quest’anno alla 67esima edizione del Festival di Cannes. Rimanete sintonizzati sulle nostre frequenze per tutti gli aggiornamenti dal Festival di Cannes e seguiteci sui social network (Facebook, Twitter, Instangram) tramite l’hashtag #SWCannes.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Stuck Together – Il trailer della commedia di Dany Boon, dal 20 ottobre su Netflix 22 Settembre 2021 - 15:15

Dany Boon (Giù al nord) è regista, co-sceneggiatore e co-protagonista di Stuck Together, commedia ambientata durante il primo lockdown di Parigi.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.

Kathryn Hahn sarà Joan Rivers nella miniserie The Comeback Girl 22 Settembre 2021 - 14:15

Il progetto racconterà una fase delicata nella vita della celebre comica e presentatrice: l'epoca in cui la chiusura del suo talk show la portò sull'orlo del baratro

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.

Star Wars: Visions, la recensione 21 Settembre 2021 - 18:00

In un Giappone vicino vicino: arrivano su Disney+ i corti anime di Star Wars.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).