L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Gerard Butler abbandona improvvisamente il remake di Point Break

Di Valentina Torlaschi

Gerard Butler point break

Se ne parla ormai da anni e la produzione stava per entrare nel vivo; peccato che l’attore protagonista, ossia Gerard Butler abbia deciso di abbandonare il film.

Come sapete, l’action-crime thriller del 1991 diretto da Kathryn Bigelow con allora protagonisti Keanu Reeves e Patrick Swayze avrà ben presto un suo remake. Alla regia di questa rivisitazione sceneggiata da Kurt Wimmer (Salt, Total Recall) troviamo Ericson Core mentre nei panni dei due protagonisti ci sarebbero dovuti essere Gerard Butler e Luke Bracey. Se quest’ultimo è confermato, Butler (che avrebbe dovuto prendere il ruolo che fu di Patrick Swayze), abbandona il progetto.

Secondo quanto riporta THR, la fuoriuscita di Butler dal remake è dipesa da diversi fattori. Ci sarebbero state delle divergenze creative e dei conflitti di scheduling per i troppi impegni della star: le riprese di Point Break sarebbero dovute iniziare a fine giugno per durare diversi mesi facendo viaggiare l’attore in diverse location per il mondo. Ma Butler ha in cantiere anche London Has Fallen, sequel di Olympus Has Fallen, il cui set partirà in autunno nella capitale inglese: conciliare entrambi i film non era possibile.

A questo punto la produzione (la Alcon Entertainment) di Point Break dovrà trovare un rimpiazzo in pochissimo tempo. A differenza del film originale, il remake punterà ulteriormente l’attenzione sugli sport estremi: oltre al surf ci saranno il wingsuiting, lo snowboard, l’arrampicata su roccia e delle gare di motociclismo. Per il resto la trama del film seguirà lo stesso canovaccio, ovvero seguiremo un agente dell’FBI sotto copertura, che cerca di smascherare una banda di criminali.

Il mese scorso, tra l’altro, i due produttori della Alcon Entertainment Broderick Johnson e Andrew A. Kosove avevano confermato di aver già girato diverso materiale. Era stato infatti realizzato lo shootingdella seconda unità di regia (quindi senza il cast principale) che si era concentrato sulle scene spattacolari di sport estremi in ben 10 paesi del mondo: tra questi anche le Alpi italiane (in Valle d’Aosta all’Aiguille de la Grande Sassière a Valgrisenche: qui trovate maggiori informazioni) che hanno fatto da scenario per delle sequenze con protagonisti acrobatici snow boarder.

Vi faremo sapere chi prenderà il posto di Gerard Butler.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Loki prigioniero della Time Variance Authority nella nuova foto 15 Maggio 2021 - 11:00

EW svela una foto di Loki in cui il Dio degli Inganni è prigioniero della Time Variance Authority. Inoltre, Michael Waldron parla della sua idea per la serie.

Per la Giornata Internazionale delle Famiglie, un bellissimo video targato Disney 15 Maggio 2021 - 10:05

Oggi è la Giornata Internazionale delle Famiglie e con questo video Disney vogliamo ricordarvi che la famiglia è dove regna l’amore.

La telefonata su… L’isola perduta 15 Maggio 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno de L’isola perduta (The Island of Dr. Moreau), pellicola del 1996 diretta da John Frankenheimer, e interpretato da Marlon Brando, David Thewlis e Val Kilmer.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.