L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
È morto Gordon Willis, il direttore della fotografia de Il Padrino

È morto Gordon Willis, il direttore della fotografia de Il Padrino

Di Valentina Torlaschi

Gordon Willis morto direttore fotografia Il Padrino

Dal bianco e nero raffinatissimo di Manhattan per Woody Allen ai colori “lowkey” della saga de Il padrino per Francis Ford Coppola, il lavoro di luci e ombre del direttore della fotografia Gordon Willis ha segnato la Storia del Cinema. Ma ora Gordon Willis se ne è andato, all’età di 82 anni.

Nato a New York, dove il padre lavorava come truccatore per la Warner Bros., Willis aveva sin da subito deciso di buttarsi nel mondo del cinema ma se inizialmente aveva provato la carriera da attore, gradualmente si rese conto che il suo posto era dietro la macchina da presa. In particolare nella cura delle luci, nella direzione della fotografia. Una passione che però dovette accantonare per un po’ in quanto da ragazzo venne chiamato a combattere nella guerra in Corea: ma anche lì riuscì a lavorare al suo sogno facendosi affidare al reparto “Air Force Photographic and Charting Service” dove in 4 anni si cimentò come operatore di documentari e fotografo raffinando la sua tecnica. Al ritorno in America fece ancora un po’ di gavetta come assistente-operatore e poi come operatore fino al debutto come vero e proprio direttore della fotografia con End of the road (1970) di Aram Avakian.

Il padrino

Ben presto si fece apprezzare per il suo originale “tocco” che consisteva nel “togliere piuttosto che nell’aggiungere”, illuminare insomma il meno possibile la scena; da lì, gli venne affibbiato dall’amico-collega Conrad Hall il soprannome di “principe delle tenebre“. Tra i film più noti a cui lavorò: Klute di Alan J. Pakula, Perché un assassinio (1974), Tutti gli uomini del presidente (1976), Io e Annie (1977) e Manhattan (1979) di Woody Allen. Il sodalizio Allen-Willis durò quasi 10 anni per un totale di 8 film. Ma è di certo la collaborazione con Coppola il punto più alto della carriera di Gordon Willis che firmò appunto la fotografia della trilogia de  Il padrino ispirandosi alla luce di pittori come Vermeer, Sargent e Rembrandt.

Nel suo lungo percorso artistico Gordon Willis ricevette due candidature agli Oscar per Zelig e Il padrino – Parte III e poi l’Oscar onorario nel 2010.

Fonte: Empire

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

In sviluppo le serie di God of War, Horizon e Gran Turismo 26 Maggio 2022 - 17:06

Sony ha aggiunto di aver 10 progetti al momento in sviluppo, basati sui franchise della PlayStation.

Mercoledì – La serie di Tim Burton uscirà in autunno su Netflix 26 Maggio 2022 - 17:00

Un poster del Licensing Expo svela che Mercoledì, serie di Tim Burton ispirata a La famiglia Addams, arriverà in autunno su Netflix.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia in streaming su Disney+ dal 22 giugno? 26 Maggio 2022 - 16:40

Secondo gli ultimi aggiornamenti, Doctor Strange nel Multiverso della Follia arriverà in streaming su Disney+ il 22 giugno.

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.