L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Community chiude dopo cinque stagioni: niente rinnovo dalla NBC, che ha cancellato anche Revolution

Di Lorenzo Pedrazzi

community-copertina

«Il punto, Annie, è che questo non è il loro show. Questo è il nostro show. E non è finito.»

Le parole di Abed al termine di Basic Sandwich, l’ultimo episodio della quinta stagione di Community (potete leggerne la recensione cliccando qui), sono l’espressione diretta di uno show che sapeva bene di camminare in bilico tra il rinnovo e la chiusura, le valigie costantemente pronte al termine di ogni stagione, ma senza mai perdere il suo spirito combattivo in termini di umorismo autoreferenziale e metatestuale. Stavolta, però, la scure della NBC è precipitata anche sulla sua testa: Community si ferma qui, e lo stesso vale anche per Revolution, chiusa dopo due stagioni nonostante gli ascolti non fossero così disastrosi (una media di 7.3 milioni di spettatori per puntata, con un rating pari a 2.3: meglio di Hannibal, che invece ha conquistato il rinnovo). Cancellati anche Believe e Crisis, ma di questo non c’è da stupirsi.

Tornando a Community, è francamente difficile prendersela con la NBC. Il fatto che la serie di Dan Harmon sia riuscita a resistere per cinque stagioni è già clamoroso di per sé: i rating sono sempre stati poco entusiasmanti, eppure lo show è durato per cinque anni (subendo un dimezzamento delle puntate nelle ultime due stagioni), segno che la qualità, a volte, paga. Da fan, nonostante il rammarico per la cancellazione, non posso che concordare con James Poniewozik del Time quando dice che ottenere cinque stagioni da un prodotto come Community sia stato comunque un successo, soprattutto per una serie che ha sempre dimostrato un grande coraggio nel prendersi i suoi rischi, cambiando formato (ricordiamo l’episodio in stop-motion, quello animato come un videogioco a 8 bit, quello con i muppet, quello in versione cartoon dei G.I. Joe) e sperimentando con la rimediazione dei linguaggi, assorbendo i codici di altri generi cinematografici o televisivi attraverso la loro riduzione alle dinamiche del quotidiano, spesso gonfiando all’inverosimile la portata dei rituali più comuni – la mensa, il rapporto con gli insegnanti, le relazioni sociali – legati alla vita in un college. L’umorismo autoreferenziale, le parodie e i riferimenti metanarrativi non scivolano mai nel compiacimento fine a se stesso, ma sono frutto di un processo creativo che assegna un nuovo valore al concetto di “post-moderno”, rielaborando i legami con la cultura pop senza fermarsi al mero citazionismo di facciata (contrariamente a quanto accade in altre sit-com). Senza dimenticare, poi, il classico tema della famiglia non convenzionale, che però in Community si adagia su forme antiretoriche nonché rispettose delle diversità altrui.

In ogni caso, il destino della serie non è ancora deciso. Con una base di fan così forte, le potenzialità ancora inespresse e l’indubbia qualità generale dello show, non è da escludere che la Sony riesca a piazzare Community su altre piattaforme, magari Netflix, che peraltro ha già resuscitato una sit-com molto amata come Arrested Development. E poi c’è pur sempre Kickstarter. Insomma, in un modo o nell’altro, la serie potrebbe davvero raggiungere il tanto sospirato traguardo di #sixseasonsandamovie.

Fonti: Collider; Entertainment Weekly

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Tornano i Tenacious D! Ecco il loro omaggio al Rocky Horror Picture Show 29 Ottobre 2020 - 17:15

I Tenacious D ci regalano la cover di "Time Warp", il famoso brano presente nel musical The Rocky Horror Picture Show.

Uncharted: le riprese del film con Tom Holland sono terminate 29 Ottobre 2020 - 17:13

Con un Tweet, Sony Pictures ha annunciato la fine delle riprese di Uncharted, il film che vede Tom Holland nel ruolo di Nathan Drake.

The Suicide Squad – James Gunn e la squadra nella nuova immagine 29 Ottobre 2020 - 16:30

La squadra è quasi al completo nella nuova immagine di The Suicide Squad. Inoltre, il produttore Peter Safran svela nuovi dettagli sulla trama.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).