L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Cannes 2014, The Rover: la recensione del film di David Michôd con Robert Pattinson

Di laura.c

Rover Robert Pattinson

Uno scenario distopico, che nell’aridità del deserto australiano diventa quasi post apocalittico, senza nemmeno aver bisogno di inventarsi chissà cosa in termini di costumi e ambientazioni. Basta uno squallido bar in mezzo al nulla, una macchina che sbanda a massima a velocità, tre uomini armati inseguiti da un tipo solitario e senza nome, che custodisce il proprio mistero in uno sguardo dal sapore di morte.

rover

L’incipit è forse la parte più interessante di The Rover, nuovo film di David Michôd (cui si deve anche il cinico e apprezzato Animal Kingdom) presentato fuori concorso al Festival di Cannes. Poche scene e subito si crea un’atmosfera inquieta, un’aura funesta di violenza che non esplode subito, ma tiene sospeso lo spettatore fino quasi a farlo distrarre, per poi catturarlo di nuovo con picchi più o meno alti di tensione. Il meccanismo però diventa presto prevedibile e il film subisce un po’ il peso di questo ritmo a calare, solo parzialmente sorretto dalla storia dei personaggi sullo schermo.

o-THE-ROVER-facebookCome dicevamo, The Roverè difatti un inseguimento on the road, ma anche il racconto di (de)formazione di un giovane ragazzo apparentemente un po’ ritardato (Robert Pattinson), che si offre volontariamente come ostaggio al solitario protagonista (Guy Pearce) e poco a poco stringe con lui un legame quasi fraterno, suggellato ovviamente da una buona dose di cadaveri e pallottole.

The-Rover

Per quanto interessante, l’evoluzione di questo rapporto non segue tuttavia un percorso ben marcato e preciso. Non traccia una strada, piuttosto vagabonda in un mondo che si immagina ormai all’anarchia quasi totale e allo sbando, ma che non ha nulla di così diverso da tanti scenari catastrofici già visti in decine di film. Bell’atmosfera dunque è buone interpretazioni, per un’opera che manca di un tantino di originalità. Buona l’interpretazione di un Pattinson mai sopra le righe nonostante la parte delicata, e ormai sempre più agio con il cinema d’autore. Lo dimostra anche la sua doppia presenza qui sulla Croisette, dove sarà domani anche per il film di Cronenberg Maps to the Stars.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

L’ultimo mercenario: Van Damme in una clip mostrata al Comic-Con 25 Luglio 2021 - 18:00

L'action-comedy con Jean-Claude Van Damme arriverà su Netflix il 30 luglio. Vediamo anche il panel del Comic-Con...

Outer Banks – Un video riassume gli eventi della prima stagione 25 Luglio 2021 - 17:00

In attesa della seconda stagione di Outer Banks, in arrivo il 30 luglio, Netflix ha pubblicato un video che riassume gli eventi della prima.

She-Hulk: Jameela Jamil continua ad allenarsi, svela quanto manca alla fine delle riprese 25 Luglio 2021 - 16:00

Jameela Jamil (alias Titania) svela che le mancano quattro settimane per finire le riprese di She-Hulk, e pubblica una foto dal suo allenamento.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.