L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Cannes 2014 – La Chambre Bleue: delude il noir passionale di Mathieu Amalric

Di laura.c

la chambre bleue 2

Un uomo e una donna in una camera d’albergo, un amore fedifrago consumato lontano da occhi indiscreti, con una foga eccezionale rispetto allo scorrere lento e prevedibile della vita quotidiana di un paesino di provincia. Aggiungiamoci un delitto e avremo già pronta la struttura di una crime story delle più classiche, probabilmente con le venature voyeuristiche di un noir a sfondo passionale. Non aggiungiamoci nient’altro, e il film è destinato a rimanere un’opera banale di cortissimo respiro, da vedere magari in un’annoiatissima serata di metà settimana di fronte alla tv. Questo è purtroppo il risultato ottenuto da La chambre bleue, nuovo film dell`apprezzato interprete e regista Mathieu Amalric, presentato nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes.

lea-drucker-mathieu-amalric

Adattamento per il grande schermo di un romanzo di Georges Simenon, l’opera si caratterizza immediatamente per una fotografia piatta e approssimativa, frutto del digitale ma anche di una palese noncuranza nell’uso di luci e ombre a fini stilistici. Tutto è piatto e rappresentato con la stessa illuminazione e le stesse inquadrature, salvo qualche piccolo guizzo in più nelle scene degli incontri degli amanti, comunque molto stereotipate. L’impatto non è dei migliori, ma almeno inizialmente la struttura narrativa sembra risollevare un poco il tono del film.

mathieu-amalric la chambre bleuePresto si capisce infatti come la storia dei protagonisti sia raccontata in flashback, con un forte contrasto tra il calore dei loro abbracci e la freddezza burocratica degli interrogatori della polizia, dove ogni discorso amoroso anche più banale viene analizzato fin negli apostrofi, scrutandone veridicità e intenzioni. Per un attimo si spera dunque che La chambre bleue compia una svolta in questo senso, che le indagini sul protagonista diventino un pretesto per confrontare le varie fasi di una relazione passionale, per metterne a nudo le illusioni e rivelare il carattere aleatorio delle piccole e grandi menzogne dissipate con noncuranza dopo l’eccitazione di un amplesso.

stephanie-cleau-la chambre bleue

Purtroppo il film vira al contrario verso una piega più banale, diventa una mera collezione di episodi ripercorsi in modo meccanico per arrivare a una rivelazione finale non solo intuibile con largo anticipo, ma anche priva di impeto. In poche parole, un esercizietto di genere che porta molto indietro la filmografia dell’Amalric regista, di cui rimpiangiamo il ben più sofisticato Tournée.

Continuate a seguirci per nuove news e reportage dalla Croisette e sui social con l’hashtag #SWCannes.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sonic 2 – Una prima occhiata a Knuckles grazie a una foto dal set 21 Aprile 2021 - 8:45

Le foto dal set di Sonic 2 ci permettono di dare una prima occhiata a Knuckles, molto fedele al videogioco. Inoltre, il Dottor Robotnik prende il volo in un video!

Il produttore Scott Rudin lascia tutti i suoi progetti dopo le accuse di abusi ai dipendenti 20 Aprile 2021 - 21:30

Il mega-produttore, premio Oscar per Non è un paese per vecchi, ha fatto un passo indietro dopo una serie di pesanti accuse

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.