L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Resurrection, la recensione del quinto episodio: Insomnia

Resurrection, la recensione del quinto episodio: Insomnia

Di Lorenzo Pedrazzi

resurrection-copertina

Insomnia, quinto episodio di Resurrection, aggiunge nuovi misteri alla già fitta rete di enigmi sovrannaturali che circonda il ritorno in vita di alcuni cittadini di Arcadia…

Attenzione: il seguente articolo contiene SPOILER

L’agente J. Martin Bellamy (Omar Epps) è tormentato dagli incubi di un suo caso passato, risoltosi in tragedia, e vuole fare di tutto per proteggere il piccolo Jacob (Landon Gimenez). Nel frattempo Tom (Mark Hildreth) accudisce la sua ex fidanzata Rachael (Kathleen Munroe), appena “risorta”, e la porta dalla dottoressa Maggie (Devin Kelley) per alcuni accertamenti. Rachael scopre così di essere incinta – lo era già quando si suicidò, dodici anni prima – ma non vuole dirlo a Tom. Intanto Caleb (Sam Hazeldine) è in prigione dopo la tragica rapina al portavalori, nella quale ha ucciso una delle guardie. Non vuole rivelare dove siano i soldi rubati, ma Bellamy deve scoprirlo al più presto, altrimenti la città verrà invasa da agenti dell’FBI che potrebbero portar via Jacob…

2

Resurrection ha ormai trovato la sua dimensione in un mistery placido e riflessivo, che ama prendersi i suoi tempi per sviluppare la storia tra le sfumature del thriller e quelle del melodramma. Insomnia imprime però una svolta improvvisa: Caleb scompare dalla sua cella mentre discute con Bellamy, proiettando un’ombra inquietante sulla sorte dei “resuscitati”. Si accumulano così altre domande, ma per il momento non ci sono piste da seguire, se non quella – molto labile – del fiume come origine comune di tutti i ritornanti. Il rischio è proprio questo: dopo cinque episodi, la serie galleggia in un limbo di mistero e indeterminatezza, senza imboccare un sentiero preciso. È anche vero, però, che questa caratteristica non fa altro che replicare lo smarrimento dei protagonisti, sconcertati dagli eventi di Arcadia e privi di mezzi per indagarli. Caleb era l’unico che sembrava saperne qualcosa, ma la sua scomparsa ha lasciato Bellamy senza uno straccio di spiegazione.

1

Il lato intimista è ovviamente molto sviluppato, anche in modo preponderante rispetto all’intreccio sovrannaturale. Se gli incubi di Bellamy appaiono come una soluzione troppo “scolastica” per giustificare la sua affezione nei confronti di Jacob (ha già perso un bambino, e non vuole che questo si ripeta), il caso di Elaine presenta invece radici psicologiche più robuste, poiché affondano nel nucleo stesso della serie: i cari estinti, tornando in vita, travolgono inevitabilmente lo status quo dei propri parenti, come accade alla stessa Elaine con suo padre Caleb. Il ritorno di quest’ultimo riporta in superficie la fragilità emotiva della donna, incapace di fidarsi del prossimo (soprattutto degli uomini) a causa delle inadempienze paterne, e la priva persino dell’unica certezza su cui basava la sua vita, il lavoro. Questo genere di turbamento, fra l’altro, è palese anche nel ritorno di Rachael, che sconvolge la tranquillità di Tom: l’uomo ama ancora la sua ex fidanzata, e la gravidanza non potrà che complicare le cose.
Nel complesso si tratta di un episodio riuscito, attraversato da una tensione ambigua e sottile, ma la serie ha bisogno d’intraprendere una strada più precisa nell’esplorazione dei suoi enigmi.

La citazione: «Ne arriveranno altri. Più di quanti ne possiate immaginare.»

Ho apprezzato: l’attenzione alle conseguenze emotive e psicologiche delle “resurrezioni”; la misteriosa scomparsa di Jacob..

Non ho apprezzato: l’espediente per giustificare l’impegno di Bellamy verso Jacob.

Potete scoprire, commentare e votare tutti gli episodi di Resurrection sul nostro Episode39 a questo LINK.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Stargirl: la figlia di Lanterna Verde nel nuovo trailer 15 Giugno 2021 - 10:30

The CW ha diffuso il primo trailer della seconda stagione di Stargirl. Nel video troviamo Ysa Penarejo nel ruolo di Jade, figlia della Lanterna Verde Alan Scott.

The Boys – Ecco il concept art del costume di Soldier Boy 15 Giugno 2021 - 9:45

Diamo un'altra occhiata a Soldier Boy in The Boys 3 grazie al concept art di Greg Hopwood, pubblicato ufficialmente on-line.

Spider-Man: No Way Home – Un indizio sul multiverso nel nuovo title card? 15 Giugno 2021 - 8:45

Un video che svela il titolo di Spider-Man: No Way Home per il mercato sudamericano di lingua spagnola contiene un glitch che sembra rimandare a Spider-Man: Un nuovo universo.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.